Il tuo browser non supporta JavaScript!

Alessandra Rossi Ghiglione

Condividi:

Libri dell'autore

La form/azione in Teatro Sociale e di Comunità all'Università di Torino: un progetto culturale regionale digital
formato: Articolo | COMUNICAZIONI SOCIALI - 2011 - 2. Per-formazione. Teatro e arti performative nella scuola e nella formazione della persona | anno: 2011 | numero: 2
Anno: 2011
Il Master in Teatro Sociale e di Comunità nato dieci anni fa a Torino in Piemonte è un progetto culturale di formazione, promozione culturale e ricerca scientifica nell’ambito del lavoro teatrale di comunità. Esso si qualifica non solo per l’attività didattica, che comprende un corso di Master di primo livello e numerosi percorsi di formazione permanente, ma per una costante attività di progettualità – tra ricerca e intervento – con partner territoriali pubblici e privati in ambito culturale, sociale e sanitario. Il profilo professionale promosso è quello di un operatore culturale altamente qualificato in: sviluppo del rapporto corpo-persona-ruolo; conduzione psicosociale dei gruppi teatrali; tecniche creative e linguaggi; sensibilità artistica; costruire storie e visioni sceniche; costruire reti e riti; costruire partecipazione e sostenibilità; decostruire conflitti e consumi; valutazione in itinere e ri-progettazione; capacità di lavorare in team e in partnership. The Master in Social and Community Theatre that was born ten years ago in Turin in Piedmont is a project of cultural education, cultural promotion and scientific research inside community theatre work. It is not only qualified for the teaching activity, which includes a first level Master course and numerous continuing education courses, but a constant planning activity – between research and practice – with public and private local partners within the cultural, social and health ambits. The promoted professional profile is that of a highly qualified cultural operator in: the development of the relationship between body-person-role; the psycho-social conduction of the drama groups, creative and language techniques, artistic sensibility; construction of stories and scenic views; building of networks and rituals; building participation and sustainability; deconstructing conflicts; consumption; keeping an ongoing evaluation and re-designing; ability to work in teams and partnerships.
€ 6,00
La Drammaturgia di Comunità. L’esperienza dell’ospedale San Giovanni Antica Sede di Torino digital
formato: Articolo | COMUNICAZIONI SOCIALI - 2007 - 3. Comunità in atto. Conflitti globali, interazioni locali, drammaturgie sociali | anno: 2007 | numero: 3
Anno: 2007
The experience of cure and dying today is almost entirely delegated to the medical approach to health. Hospitals are exclusive and dedicated locations, islands in the city. Can the theatre enter them and be vehicle of human and social participation? Is it possible to re-establish an overall dramaturgy of dying? Does the condition of the people who live the disease as patients, nurses or doctors, contain a view of life which interests all of us? The project Cantiere Teatrale San Giovanni Antica Sede originates from a research by the Teatro Sociale e di Comunità which was started in 2006 by Alessandra Rossi Ghiglione and the Teatro Popolare Europeo at the Oncologic Hospital San Giovanni Antica Sede of Turin. The social theatre organized dramas acted by communities, laboratories with patients and hospital operators, readings in the Day Hospital lounge, scenographies, shows, big ritual events open to citizenship and organized by a wide network of people. It’s been an anthropological reflection and a commitment to artistic work for a theatre of the health, at a level of psycho-physical well-being and at a symbolic level of health-gaining for the community and of its civilization.
€ 6,00
 

News

20.09.2017
La mente non è un vaso da riempire: libro-quiz!
In occasione della pubblicazione del libro "Ritorno ai classici", vi proponiamo un piccolo libro-quiz per mettere alla prova le vostre conoscenze.
25.07.2017
«Senza chiudere gli occhi»: l'anima del giornalismo
È ancora possibile fare del buon giornalismo? Risponde Domenico Quirico, che nel libro "Il tuffo nel pozzo" racconta il valore della sua professione.
26.05.2017
Luci sul noir: come nasce la paura sugli schermi
Intervista a Massimo Locatelli sul nuovo libro "Psicologia di un'emozione. Thriller e noir nell'età dell'ansia", un viaggio tra serie tv, film e app, alla scoperta dei meccanismi della paura.
11.01.2017
Il welfare in azienda: oltre Olivetti
Dall'utopia dell'imprenditore illuminato, come Olivetti, alla fase odierna del valore condiviso: il nuovo libro di Luca Pesenti, "Il welfare in azienda".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane
Pinterest