Il tuo browser non supporta JavaScript!

Alessandro Rosina

Alessandro Rosina
autore
Vita e Pensiero

Alessandro Rosina è professore ordinario di Demografia e Statistica sociale nella Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano, dove dirige anche il Centro di ricerca LSA (Laboratorio di Statistica applicata alle decisioni economico-aziendali). È inoltre presidente dell’Associazione «ITalents», tra i fondatori della rivista online «Neodemos» e coordinatore della realizzazione della principale indagine italiana sulle nuove generazioni («Rapporto giovani» dell’Istituto G. Toniolo).

Condividi:

Scritti dell'autore

Perché manca in Italia una protesta giovanile digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2016 - 6
Anno: 2016
Il nostro Paese non ha ancora dimostrato nei fatti di credere alle nuove generazioni, che rivestono un ruolo ancora troppo timido nel produrre cambiamento. Come inventare nuovi approcci senza ripercorrere i sentieri tracciati dagli adulti...
€ 4,00
NEET. Giovani che non studiano e non lavorano
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2015 | pagine: 116
Anno: 2015
Il libro-inchiesta di Alessandro Rosina sull'inquietante fenomeno dei NEET, i giovani che non studiano e non lavorano. Ma come si è arrivati a questa situazione? E come se ne esce?
€ 12,00
Who Are Italian ‘‘NEETS’’? Trust In Institutions, Political Engagement, Willingness to Be Activated and Attitudes Toward the Future in a Group at Risk for Social Exclusion digital
formato: Articolo | RIVISTA INTERNAZIONALE DI SCIENZE SOCIALI - 2015 - 3
Anno: 2015
Not in Education, Employment or Training (NEET) young people are an emerging at-risk-of-social exclusion group in contemporary society. The present research aimed to investigate NEETs’ sociodemographic characteristics and some variables crucial in the transition to adulthood: perceptions about the future job opportunities, their desire to start a family, perceptions about the future, trust in the institutions and social participation...
Scarica
Disoccupazione giovanile, i nodi da sciogliere digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2014 - 4
Anno: 2014
I limiti nelle politiche su lavoro e sviluppo hanno reso l’Italia uno degli Stati europei con la più alta probabilità che un giovane risulti un costo sociale anziché una risorsa. Suggerimenti per evitare il rischio di intrappolamento nella precarietà.
€ 4,00
La crisi è anche emotiva: lo prova “Telefono amico” digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2013 - 1
Anno: 2013
È il servizio di ascolto più importante in Italia. Negli ultimi anni registra i drammi di padri che, perso il lavoro, lo nascondono ai familiari, o di anziani non più autosufficienti. Difficile prevedere quanto si potrà resistere in queste condizioni.
€ 3,60
Il “degiovanimento” uccide la società italiana digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2012 - 2
Anno: 2012
I giovani sono sempre stati una risorsa ricca e abbondante nella storia dell’uomo. Ma da qualche decennio questo non è più vero. Nell’ultimo secolo gli under 15 si sono dimezzati. Mentre abbiamo bisogno di più ragazzi e ragazze, e più di qualità.
€ 3,60
Un decalogo per i genitori italiani. Crescere capitani coraggiosi
Postfazione di Fulvio Scaparro
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2009 | pagine: 160
Anno: 2009
Genitori e insegnanti manifestano una crescente difficoltà nello svolgere la loro funzione formativa
€ 15,00
Denatalità a Mezzogiorno. La demografia delle due Italie digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2008 - 4
Anno: 2008
A quasi 150 anni dall’Unità, un muro sempre più alto divide la nazione. A causa della perdurante difficoltà di sviluppo economico, il Meridione vede le nascite calare con l’aspettativa (qualitativa e quantitativa) di vita, e i giovani andarsene.
€ 6,00
Il lavoro adulto femminile tra due fuochi digital
formato: Articolo | RIVISTA INTERNAZIONALE DI SCIENZE SOCIALI - 2006 - 4
Anno: 2006
Italy is among the OECD countries with both the highest ratios of older persons per worker and the lowest female participation rates. As the Mediterranean health-care system is based on the crucial support provided by the fifty year-old women in the family, the two processes are strictly intertwined. In this paper, the compatibility between the growth of female employment rate and the increase in the demand for the care of old people is analysed. The number of middle-aged women will diminish considerably in the next few decades, whereas the non-autonomous old population will grow exponentially. Some foreseeable scenarios are discussed using both macro-demographic sources and data from a recent Istat Survey. The empirical evidence emphasizes that adult women find themselves caught in between the requirements of the labor market on the one hand and family tasks on the other. Policy implications are finally discussed.
Scarica
 

News

16.01.2018
Chi siamo? Insegnanti in Italia tra ideale e reale
Giovedì 25 gennaio Maddalena Colombo presenterà il suo libro "Gli insegnanti in Italia" all'Unione Femminile Nazione.
22.01.2018
Quali sono le conseguenze del generare tecnologico?
Domani alle 16.00 presentazione del volume di Eugenia Scabini e Giovanna Rossi sul tema della procreazione ottenuta mediante tecnologie.
12.01.2018
Presentazione del saggio sui principi contabili OIC
Martedì 23 gennaio in Aula Pio XI la presentazione del volume curato da Franceschi sui principi contabili OIC emanati il 22 dicembre 2016.
10.01.2018
Quanto e come usano la rete gli over 65?
Interviste, commenti e riflessioni sull'uso della rete degli anziani digitali, questo è il contenuto del nuovo libro di Simone Carlo "Invecchiare on-line".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane
Pinterest