Il tuo browser non supporta JavaScript!

Michel de Certeau

Michel de Certeau
autore
Vita e Pensiero
Michel de Certeau (1925-1986), gesuita francese, è stata una delle figure di maggior rilievo nel panorama culturale contemporaneo. Le sue riflessioni hanno spaziato su vari ambiti del sapere, spesso mescolandoli in percorsi trasversali di grande originalità, passando dalla storia alla religione, dalla psicoanalisi agli studi sociali. Tra le sue molte opere tradotte in italiano: Fabula misticaStoria e psicoanalisiLa presa della parolaL’invenzione del quotidiano.
Condividi:

Libri dell'autore

Come un ladro digital
formato: Articolo | LA RIVISTA DEL CLERO ITALIANO - 2010 - 10
Anno: 2010
Viene qui riprodotto l’ultimo capitolo del libro di Michel de Certeau (1925-1986), Lo straniero o l’unione nella differenza (pref. di P. Sequeri, Vita e Pensiero 2010). L’opera del grande gesuita francese, originariamente pubblicata più di quarant’anni fa, non mostra i segni del tempo.Al contrario, in un’epoca di identità autoreferenziali, e perciò stesso sterili e conflittuali, l’insegnamento di de Certeau risuona singolarmente attuale, sotto il duplice, indisgiungibile profilo antropologico e religioso. Il Dio cristiano si mostra come uno ‘straniero’, un altro che, al modo di un ladro, irrompe destabilizzando la logorata consuetudine a cui la religione praticata dagli uomini l’aveva confinato. Ma è proprio così che avviene l’inaspettato incontro con la presenza di Dio: «Una verità interiore appare solo con l’irruzione di un altro. Perchè si desti e si riveli, occorre sempre l’indiscrezione dello straniero o l’urto di una sorpresa. Bisogna essere sorpresi per diventare veri».
€ 4,00
Lo straniero o l'unione nella differenza
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2010 | pagine: 240
Anno: 2010
Proposto per la prima volta in traduzione italiana, questo testo di Michel de Certeau venne pubblicato in Francia nell'autunno
€ 18,00
 

News

29.07.2019
Maryanne Wolf al Festivaletteratura
"Come diventiamo lettori" è il titolo del dialogo tra la Wolf e Manguel che si terrà sabato 7 settembre al Festivaletteratura di Mantova.
26.07.2019
Credo: lo recitate senza comprenderlo?
Tomáš Halík, prendendo spunto da un dibattito sul "Credo", si interroga sulla capacità di non rimanere intrappolati nella meccanicità delle formule.
05.07.2019
«Sogno scuole di lettura, prima che di scrittura»
Il commento di Alessandro D'Avenia al libro "Lettore, vieni a casa" in attesa dell'incontro con l'autrice Maryanne Wolf al Festivaletteratura di Mantova.
28.05.2019
Qui, ai margini: anteprima di Esquirol
Anteprima del libro del filosofo catalano Esquirol "La penultima bontà": un illuminante percorso che inizia fuori dal paradiso, ai margini.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane