Il tuo browser non supporta JavaScript!

Paolo Fumagalli

Paolo Fumagalli
autore
Vita e Pensiero

Paolo Fumagalli è dottore commercialista e revisore legale, docente di Fondi Pensione e Previdenza complementare presso la Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative dell’Università Cattolica di Milano. Presidente del Fondo Pensioni di ENI – FOPDIRE, è stato Presidente di Intesa Sanpaolo Vita e di Intesa Sanpaolo Previdenza.

Condividi:

Libri dell'autore

La previdenza complementare. Perchè e per chi Pdf
formato: Ebook | editore: Vita e Pensiero | anno: 2018
Anno: 2018
Questo libro, come il precedente Fondi Pensione: perché e per chi (Vita e Pensiero, 2010), nasce dalle lezioni tenute dall’Autore presso la Facoltà di Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative dell’Università Cattolica di Milano, nel corso di “Fondi Pensione e Previdenza complementare”. Lo scopo è cercare di rispondere alle domande, spesso implicite, del perché è necessaria la Previdenza integrativa e soprattutto del per chi. Domande la cui risposta, talvolta sorprendente per i non addetti ai lavori, è: per tutti. La considerazione fondamentale, che permette contestualizzare al meglio i concetti proposti, è che non ci si può soffermare solo sull’analisi della sostenibilità economico-finanziaria di un sistema previdenziale senza considerare anche l’importanza dell’aspetto sociale. Non c’è infatti società che non elabori cultura e non c’è sostenibilità sociale in tema di pensioni che non debba costruire una cultura previdenziale che sia soprattutto condivisa. Più che i dati numerici, è la cultura previdenziale che può garantire la tenuta e l’affidabilità di quel patto tra le generazioni che sta alla base di qualunque sistema previdenziale pubblico che funzioni a ripartizione, e una cultura previdenziale nasce non solo dalla riflessione ma ancor più dalla conoscenza. Conoscere è infatti la condizione primaria per operare in modo corretto e consapevole, ancor più quando si tratta di scelte con orizzonti futuri di lungo periodo. Paolo Fumagalli è dottore commercialista e revisore legale, docente di Fondi Pensione e Previdenza complementare presso la Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative dell’Università Cattolica di Milano. Presidente del Fondo Pensioni di ENI – FOPDIRE, è stato Presidente di Intesa Sanpaolo Vita e di Intesa Sanpaolo Previdenza.
€ 17,99
Fondi Pensione: perché e per chi. Prefazione di Corrado Passera. Introduzione di Antonio Finocchiaro
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2010 | pagine: 216
Anno: 2010
Nonostante l’evidente e comprovata necessità del ricorso alla Previdenza complementare per tutelare la vita futura della popolazione, i Fondi Pensione, dopo il boom del 2007 (anno della Riforma del TFR), hanno subito un forte rallentamento nella crescita e ad oggi non hanno raggiunto dimensioni adeguate allo scopo che si prefiggono (alla fine del 2009 si contano 5,1 milioni di iscritti su un bacino potenziale di 23 milioni di lavoratori). Va detto che, pur registrando la rilevante importanza collettivamente attribuita al ruolo della previdenza, non è posta uguale attenzione al suo andamento. Eppure la dinamica previdenziale dovrebbe essere tra le prime preoccupazioni dei soggetti, politici e tecnici, cui è affidata la responsabilità di raggiungere e mantenere l’equilibrio del sistema pensionistico aggiornandolo in funzione degli andamenti macroeconomici e demografici, tenendo conto che l’analisi della sostenibilità economico- finanziaria di un sistema previdenziale non può prescindere dal considerarne l’importanza sul piano sociale. È una cultura previdenziale condivisa da tutti i soggetti coinvolti, più che i dati numerici, a poter garantire la tenuta e l’affidabilità di quel patto tra le generazioni che sta alla base di qualunque sistema previdenziale pubblico che funzioni a ripartizione. Cultura previdenziale che nasce dalla riflessione e dalla conoscenza. A tale esigenza risponde lo scopo di questo libro, ben esplicitato dal titolo: far conoscere perché e per chi è necessaria la Previdenza complementare. Conoscere è infatti la condizione primaria per operare in modo corretto e consapevole, ancor più quando si tratta di scelte con orizzonti futuri di lungo periodo.
€ 20,00
 

News

06.07.2018
La mafia si combatte anche con la ricerca
La mafia si combatte anche con la ricerca e comprendendone la complessità: ce lo spiega Francesco Calderoni, autore del libro "Le reti delle mafie. Le relazioni sociali e la complessità delle organizzazioni criminali".
04.07.2018
L'Europa dei Libri, i nostri consigli per l'estate 2018
Da Friburgo a Lisbona, da Mosca ad Atene, un viaggio attraverso l'Europa del Libri alla scoperta delle nostre radici.
08.05.2018
Le relazioni necessarie: lavoratori e cittadini
Diritti, doveri e futuro della nostra società partendo dal lavoro: intervista alla sociologa Rosangela Lodigiani, autrice del libro "Lavoratori e cittadini".
26.04.2018
Gli insegnanti in Italia: radiografia di una professone
Intervista a Maddalena Colombo, sociologa dei processi culturali, e autrice di un libro che racconta gli insegnati di oggi, tra difficoltà e ideali.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane
Pinterest