Il tuo browser non supporta JavaScript!

Tutti i prodotti: Vita e Pensiero

Nuovi documenti sulla pala di Luigi Pellegrino Scaramuccia per l’ospedale della Stella in Milano e un’aggiunta al suo catalogo nell’oratorio delle Grazie di Cesate novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
On the occasion of the exhibition «La vita fragile. Dipinti, ambienti, immagini di Martinitt, Stelline, Pio Albergo Trivulzio nella Milano del lungo Ottocento 1815-1915» the altarpiece painted by Luigi Pellegrino Scaramuccia called the Perugino (1621-1680) for the church of the Ospedale dei Poveri Mendicanti e Vergognosi della Stella in Milano was restored. This restoration made it possible to find on the canvas both the painter’s signature as well as the date of execution...
€ 6,00
Filippo Abbiati, tra questioni private e committenze: novità dai documenti novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
This essay presents some of the news concerning the biography and the first activity of Filippo Abbiati, emerged on the occasion of the studies started recently for the painter’s monography, soon to be published, edited by the writer and Filippo Maria Ferro. More in detail some unknown information on his family are illustrated...
€ 6,00
Scultura lignea settecentesca a Cerro Maggiore novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
The documents in the parish archive of Cerro Maggiore allow to give a name or doing some hypothesis about some of the local artworks, in particular wooden sculptures. The very fine statue of the Immaculate Conception made by the up to now unknown Giovan Battista Giarmaneli (or Germanelli) is placed among the artistic tendencies of the early XVIII century...
€ 6,00
Volumi a stampa e carte personali per lo studio dell’architettura a Brescia. L’esempio di Rodolfo Vantini (1792-1856), con un affondo sugli appunti de I quattro libri di Palladio novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
The note as an instrument to fix learning caught from the primary knowledge source. Rodolfo Vantini, architect and engineer from Brescia, completes his studies at Pavia University in the early XIX century. Returning to his hometown, Vantini initiates an extensive study on architectural subjects; he analyses the best-known architectural treaties and volumes, most of which are present in his private library...
€ 6,00
Rapporti tra l’Accademia di Belle Arti di Parma e l’Accademia di Brera nella prima metà dell’Ottocento novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
Between the 18th and 19th centuries the constant relations between the Academies of Parma and Milan determine a reciprocal exchange of experiences and models that shapes the culture of the two towns. The contacts between the two institutes are particularly intense between 1820 and 1850, when the Academy of Parma is headed by the engraver Paolo Toschi, who is linked by long-lasting friendship with Milanese artists such as Giuseppe Molteni, Francesco Hayez, Massimo d’Azeglio and Giuseppe Longhi...
€ 6,00
L’istituzione della Scuola d’Arte Industriale di Viggiù (1872) e l’apporto di Giuseppe Ongaro novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
The School of Arts and Crafts in Viggiù, Italy, was founded in 1872 under the patronage of the local mutual aid society called Società di Mutuo Soccorso. The school had its own charter and regulation. Documents that can be found in the historical archives of the Società di Mutuo Soccorso reveal the needs which leaded to its foundation. A critical review of such documents gives back a deep knowledge of the school teachings and their evolution from the early years to the first half of the 20th century...
€ 6,00
1891, una «lista di appunti» per Adolfo Venturi. Il catalogo delle opere private «di sommo pregio» nel carteggio tra Pasquale Villari ed Emilio Visconti Venosta novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
The article describes an event which took place in November 1891. The protagonists were: Adolfo Venturi, a young government official at the Ministry of Education; Pasquale Villari, the Minister himself and Emilio Visconti Venosta, Minister of the Foreign Affairs. A very important and ambitious project was brought into discussion in Parliament: the drawing up of a list of the most valuable works of art still housed in private collections...
€ 6,00
Bisanzio negli anni trenta del Novecento: il palazzo di Giustizia di Milano novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
Twentieth-century European avant-garde looked upon Byzantine art for inspiration, as they refused the neo-classic academic painting. Instead, Italian artists grew a deep aversion against Byzantium, as it appeared as the decadent civilization opposite to the classical Rome. All the same, the Fascist regime considered the Rome as its model. After Fascism had received a worldwide legitimation in the 1930s, such an attitude changed radically...
€ 6,00
ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2 novitàdigital
formato: Fascicolo digitale
Anno: 2017
Primo fascicolo doppio del 2017
«Angelus ex metallo, habens in manu vexillum cum vipera». Per la statua sul campanile di San Gottardo in Corte a Milano novitàdigital
formato: Articolo | ARTE LOMBARDA - 2017 - 1-2
Anno: 2017
A gilt copper statue of St Michael Archangel was positioned on top of the bell tower of the church of San Gottardo in Corte in Milano approximately in 1335. The episode is part of the policy of magnificence promoted by Orazio Visconti and theorized by Galvano Fiamma...
€ 6,00
Francesco, il papa americano novitàEpub
formato: Ebook | editore: Vita e Pensiero | anno: 2017
Anno: 2017
La sera del 13 marzo 2013 si capì subito che il nuovo papa era davvero un papa nuovo. Fortissimi erano infatti gli elementi di novità rappresentati da quella elezione, tanto rapida quanto attesa, ma soprattutto sorprendente. Jorge Mario Bergoglio, il settantaseienne arcivescovo di Buenos Aires, era infatti quasi uno sconosciuto, ma in pochi minuti i media d’ogni parte del mondo sottolinearono che per la prima volta il pontefice era un americano, per la prima volta era un gesuita, per la prima volta aveva preso il nome di Francesco. Qualche anno dopo quell’inizio, è possibile cogliere le linee-maestre della riforma che Francesco sta imprimendo alla Chiesa cattolica. Esse si radicano nell’esperienza degli anni argentini, qui descritti da Silvina Pérez (che conosce e segue Bergoglio da molti anni) in un racconto dai toni avvincenti e ricco di aneddoti poco noti al grande pubblico: la vita in una famiglia di emigrati di solidissima fede, la spinta vocazionale (momenti ed esperienze rievocati anche dallo stesso Bergoglio nello scritto Storia di una vocazione riportato alla fine di questo volume), e poi la missione da gesuita e da vescovo tra le villas miseria (le bidonville incastonate e dimenticate nel cuore di Buenos Aires) e le retate della polizia politica. Molte scelte del papa, e soprattutto il suo stile, si comprendono alla luce di questo suo retroterra. Lucetta Scaraffia, nel suo ritratto degli anni romani, mette poi in luce gli aspetti più innovativi del pontificato, ripercorrendo il cantiere aperto delle riforme, lo stile dei viaggi (il primo significativamente a Lampedusa), il rapporto con i giornalisti, il dialogo con le altre religioni, e delineandone le direttrici di sviluppo: davvero un papa che viene da un altro mondo, consapevole di operare in un difficilissimo tempo di transizione, un tempo da cogliere come opportunità per comunicare il vangelo e la misericordia di Dio.
€ 9,99
Francesco, il papa americano novitàPdf
formato: Ebook | editore: Vita e Pensiero | anno: 2017
Anno: 2017
La sera del 13 marzo 2013 si capì subito che il nuovo papa era davvero un papa nuovo. Fortissimi erano infatti gli elementi di novità rappresentati da quella elezione, tanto rapida quanto attesa, ma soprattutto sorprendente. Jorge Mario Bergoglio, il settantaseienne arcivescovo di Buenos Aires, era infatti quasi uno sconosciuto, ma in pochi minuti i media d’ogni parte del mondo sottolinearono che per la prima volta il pontefice era un americano, per la prima volta era un gesuita, per la prima volta aveva preso il nome di Francesco. Qualche anno dopo quell’inizio, è possibile cogliere le linee-maestre della riforma che Francesco sta imprimendo alla Chiesa cattolica. Esse si radicano nell’esperienza degli anni argentini, qui descritti da Silvina Pérez (che conosce e segue Bergoglio da molti anni) in un racconto dai toni avvincenti e ricco di aneddoti poco noti al grande pubblico: la vita in una famiglia di emigrati di solidissima fede, la spinta vocazionale (momenti ed esperienze rievocati anche dallo stesso Bergoglio nello scritto Storia di una vocazione riportato alla fine di questo volume), e poi la missione da gesuita e da vescovo tra le villas miseria (le bidonville incastonate e dimenticate nel cuore di Buenos Aires) e le retate della polizia politica. Molte scelte del papa, e soprattutto il suo stile, si comprendono alla luce di questo suo retroterra. Lucetta Scaraffia, nel suo ritratto degli anni romani, mette poi in luce gli aspetti più innovativi del pontificato, ripercorrendo il cantiere aperto delle riforme, lo stile dei viaggi (il primo significativamente a Lampedusa), il rapporto con i giornalisti, il dialogo con le altre religioni, e delineandone le direttrici di sviluppo: davvero un papa che viene da un altro mondo, consapevole di operare in un difficilissimo tempo di transizione, un tempo da cogliere come opportunità per comunicare il vangelo e la misericordia di Dio.
€ 9,99

News

01.12.2017
Voglio che tu sia: l'amore sostiene tutto
Tomáš Halík, intellettuale di Praga perseguitato dal regime comunista, ci consegna uno straordinario libro sull'amore: "Voglio che tu sia"...
29.11.2017
Leggere il Libro dei libri: la promo di Natale
Dal 5 al 10 dicembre 15% di sconto su una selezione di titoli dedicati alle Sacre Scritture, con un impianto ora teologico, ora narrativo, ora studiato appositamente per i più piccoli, 20 libri da non perdere.
28.11.2017
Presentazione del libro «Il Codice Dal Verme»
Come si tramanda, modifica, inventa la memoria collettiva? Su questo argomento il 15 dicembre dialogheranno alcuni medievalisti
24.11.2017
I profeti, «giornalisti del loro tempo»
Bruno Maggioni approfondisce in questo breve saggio la dimensione comunitaria e politica del messaggio dei profeti, “giornalisti” del loro tempo.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane
Pinterest