Il tuo browser non supporta JavaScript!

Storia

Diplomazia senza Stato: Santa Sede e potenze europee. Le relazioni con la Duplice Monarchia austro-ungarica e con la Terza Repubblica francese
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 240
Anno: 2013
Dopo il Venti Settembre, la diplomazia della Santa Sede sfuggì all'isolamento grazie al suo saldo legame con l'Austria-Ungheria e con la Francia.
€ 23,00
Affirming identity. The Romanian Greek-Catholic Church at the Time of the First Vatican Council
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 496
Anno: 2013
This work retraces the history of the Romanian Greek-Catholic Church and its relations with the Holy See in the second part of the nineteenth century.
€ 30,00
Nel rispetto dei reciproci ruoli. Lineamenti di storia della contrattazione collettiva in Italia
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 344
Anno: 2013
«Nel rispetto dei reciproci ruoli e responsabilità» è un’affermazione che compare in numerosi testi negoziali, eppure nella vicenda italiana non sempre è stato così: la dignità e il valore di ciò che l’altra parte rappresenta è stato messo più volte in discussione...
€ 28,00
Trento. Il racconto del Concilio
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 280
Anno: 2013
Il Concilio di Trento (1545-1563) fu il tentativo della Chiesa cattolica di mettere ordine ‘a casa propria’ in risposta alla Riforma protestante. Con i suoi sofferti diciott’anni di lavori, ha rappresentato uno degli snodi più significativi della storia della Chiesa moderna, segnando profondamente il cattolicesimo per i secoli a venire. Eppure capire cosa successe a Trento non è mai stato facile, così come diverse, e spesso del tutto opposte, sono le considerazioni sulla sua eredità. C’è chi lo ritiene il simbolo della fierezza e dell’identità cattolica, addirittura una panacea dei mali della Chiesa e della società, e chi invece lo giudica l’emblema della Controriforma, qualcosa che sa di ritorno indietro e di oscurantismo. Il grande storico americano John O’Malley fa giustizia di questi tratti mitologici o mistificatori restituendoci, proprio nel 450° anniversario della chiusura del Concilio, il racconto vivido di un momento decisivo della storia europea non solo religiosa, ma anche politica, culturale e sociale. I lavori del Concilio ebbero quale ingombrante compagnia le guerre e le minacce di guerra tra i regnanti europei, come pure l’attacco ottomano alla cristianità. I protagonisti politici del momento, tra cui non bisogna dimenticare lo stesso pontefice, avevano interessi diretti e personali nelle questioni affrontate dai padri conciliari, le cui decisioni tentarono ovviamente di condizionare. E sul versante interno era fortissima la provocazione della Riforma luterana, che a gran voce denunciava lo squallore in cui era precipitata la pratica religiosa. Eppure, con queste premesse e con le innumerevoli incomprensioni e risentimenti che rischiavano ogni giorni di portare fuori strada il Concilio, esso riuscì a canalizzare gli impulsi positivi provenienti da diverse parti del mondo cattolico e a dare concretezza e sistematicità alle esigenze di riforma della Chiesa. Se su alcuni temi, come l’autorità papale o il peso della Curia romana, Trento non riuscì a deliberare, su altri venne raggiunto un notevole consenso. Oltre alle decisioni in materia dottrinale, in risposta alle sollecitazioni luterane, il Concilio pose, ad esempio, le basi per una riforma del clero, in particolare riguardo ai compiti dei vescovi, allora più ‘signori’ delle diocesi che ‘pastori’, agli ordini monastici e alla corretta formazione dei sacerdoti, con l’istituzione dei seminari. Risultati non da poco, considerando anche il succedersi di tre papi nell’arco del Concilio, le interruzioni, gli spostamenti di sede, le difficoltà logistiche e perfino la minaccia di una pestilenza. Tutti aspetti di cui O’Malley, basandosi su una ricerca di prima mano sugli atti conciliari, come nel suo ormai classico libro sul Vaticano II, offre una narrazione avvincente, svelando intrighi e retroscena e facendo rivivere l’evento conciliare anche attraverso dettagli minori ma significativi quali le condizioni meteo o le esigenze di accudimento dei cavalli che trainavano le carrozze dei protagonisti, come solo i grandi storici sanno fare.
€ 20,00
La giustizia dei greci tra riflessione filosofica e prassi giudiziaria
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 176
Anno: 2013
Il presente volume intende contribuire all’analisi, nel pensiero filosofico e nella prassi...
€ 18,00
Religiosità e civiltà. Conoscenze, confronti, influssi reciproci tra le religioni (secoli X-XIV)
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 378
Anno: 2013
Nel terzo Convegno del Ciclo Religiosità e civiltà, tema delle Settimane della Mendola, Nuova Serie, sono state indagate le varie modalità con cui il Cristianesimo si è aperto alla conoscenza delle altre religioni. In particolare si è esplorato come, con varie modulazioni, i cristiani di età medievale abbiano percorso itinerari che, a partire dalla coscienza del loro essere profondo, li hanno portati a misurarsi con i messaggi delle altre religioni, utilizzando sia l’osservazione empirica, sia lo studio approfondito delle altrui tradizioni culturali, sia la traduzione e la riflessione sui testi sacri delle altre fedi religiose, con particolare riguardo al Corano. I singoli casi di studio sistematico di argomenti particolari sono anche serviti per verificare come il confronto tra gli aspetti culturali e le forme cultuali delle altre religioni non abbia portato a uno scontro di civiltà, come alcuni studiosi hanno recentemente sostenuto, bensì, allontanando ogni facile irenismo, a una effettiva difficoltà di realizzare un vero e proprio dialogo. Sono indubbiamente emersi gli influssi reciproci, sul piano del comportamento etico, e a volte sul terreno delle liturgie, ma a tratti sono stati messi a nudo gli scontri violenti, specialmente contro i pagani delle pianure dell’Est europeo, o contro gli ebrei presenti in Occidente, o contro i musulmani durante le diverse spedizioni crociate. «Le Settimane internazionali della Mendola». Nuova Serie (2007-2011), pur mantenendo l’antica denominazione «Mendola», sono state diversamente strutturate nella forma e nel contenuto tematico. Gli incontri hanno una cadenza biennale e sono articolati su tre giorni effettivi di lavoro. Le relazioni di 30 minuti sono immediatamente seguite da una discussione di altrettanti 30 minuti. Sono ammesse cinque lingue europee: italiano, tedesco, inglese, francese, spagnolo. Un argomento di grande attualità quale il rapporto tra Religiosità e civiltà viene sviluppato in tre incontri: nel 2007 «Religiosità e civiltà: le comunicazioni simboliche (secoli IX-XIII)»; nel 2009 «Religiosità e civiltà: identità delle forme religiose (secoli X-XIV)»; nel 2011 «Religiosità e civiltà: interscambi e interferenze (secoli X-XV)».
€ 32,00
L'ellenismo come categoria storica e come categoria ideale
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 238
Anno: 2013
Il volume si propone di fare il punto sul complesso concetto di ellenismo e sulla sua...
€ 25,00
La vita fragile. Infanzia, disagi e assistenza nella Milano del lungo Ottocento
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 270
Anno: 2013
La città di Milano, come descritta in un noto volume di Leone Emilio Rossi, contava all’inizio del XX secolo 500 luoghi pii, istituti assistenziali, enti ospedalieri, brefotrofi e istituzioni benefiche di vario genere: strutture differenti che, a partire dalla seconda metà del XVIII secolo, subirono cambiamenti e rinnovamenti verso un sempre maggiore controllo statale. Questo volume raccoglie gli atti di uno dei numerosi convegni dedicati all’assistenza, che si è svolto a Milano pochi anni or sono. La tematica attorno alla quale gli autori hanno concentrato i loro studi è quella particolare dell’assistenza all’infanzia nel corso del lungo Ottocento. Alcuni contributi hanno fornito uno sguardo di ampie vedute alla situazione italiana, per poi concentrare l’attenzione al contesto milanese, con approfondimenti legati ai molteplici aspetti della vita di Martinitt e Stelline. Il motivo conduttore dei saggi qui presenti è la condizione infantile e le forme dell’assistenza ad essa dedicate; con lo studio di brefotrofi, asili di carità per l’infanzia, istituti per il baliatico, sino agli enti che, oltre all’assistenza, intesero fornire agli orfani e alle orfane anche mezzi e strumenti per una formazione professionale in grado di garantire loro una vita migliore, una sorta di riscatto sociale.
€ 25,00
Diodoro Siculo. Biblioteca storica. Libro XVII. Commento storico
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 304
Anno: 2013
Questo volume è uno dei risultati del progetto di ricerca «Commento storico alla Biblioteca di Diodoro», ideato da gruppi di ricerca attivi nel campo della storia antica appartenenti alle Università di Bologna, di Milano (Università Cattolica del Sacro Cuore), di Pavia e di Firenze e cofinanziato dal MIUR. Il progetto prevede di completare il commento complessivo della Biblioteca, compresi i libri frammentari, nel corso di alcuni anni. Benché lo storico-epitomatore siciliano abbia raccolto nella critica moderna il peggio, dal sarcasmo all’insulto, che si possa dire di uno storico e benché sia certo che egli non ha fatto molto per evitarlo, i suoi libri meritano ancora largamente di essere letti e studiati: ciò vale per i periodi storici per i quali Diodoro è di fatto la nostra unica fonte, ma anche per quelli meglio conosciuti, a proposito dei quali ci ha conservato preziose informazioni sia integrative sia alternative. L’appoggio di un commento che finora – con qualche eccezione notevole – è mancato costituisce uno strumento imprescindibile.
€ 25,00
Lezioni di economia civile
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013 | pagine: 504
Anno: 2013
Antonio Genovesi può essere a ragione considerato uno dei fondatori della moderna scienza economica
€ 28,00
Storici antichi e storici moderni nella Methodus di Jean Bodin
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2012 | pagine: 190
Anno: 2012
La Methodus ad facilem historiarum cognitionem di Jean Bodin dedicata alla storiografia e ai suoi fondamenti è tra i testi fondanti la storiografia moderna e, al tempo stesso, è fondata in larga parte sulla storiografia antica e sulla conoscenza che Bodin ne aveva...
€ 19,00

News

01.12.2017
Voglio che tu sia: l'amore sostiene tutto
Tomáš Halík, intellettuale di Praga perseguitato dal regime comunista, ci consegna uno straordinario libro sull'amore: "Voglio che tu sia"...
29.11.2017
Leggere il Libro dei libri: la promo di Natale
Dal 5 al 10 dicembre 15% di sconto su una selezione di titoli dedicati alle Sacre Scritture, con un impianto ora teologico, ora narrativo, ora studiato appositamente per i più piccoli, 20 libri da non perdere.
28.11.2017
Presentazione del libro «Il Codice Dal Verme»
Come si tramanda, modifica, inventa la memoria collettiva? Su questo argomento il 15 dicembre dialogheranno alcuni medievalisti
24.11.2017
I profeti, «giornalisti del loro tempo»
Bruno Maggioni approfondisce in questo breve saggio la dimensione comunitaria e politica del messaggio dei profeti, “giornalisti” del loro tempo.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane
Pinterest