Il tuo browser non supporta JavaScript!

Partecipo a Tempo di Libri perché...

02.02.2018

Federico, 16 anni, sta trascorrendo qualche giorno di lavoro con il nostro Ufficio Stampa alla prese con i preparativi per Tempo di Libri, la fiera dell'editoria a Milano dall'8 al 12 marzo. È nata così l'occasione di questo articolo che siamo lieti di pubblicare.


di Federico Melzi

Da ormai due anni la Legge sull’alternanza scuola-lavoro offre a molti studenti la possibilità di misurarsi nel mondo del lavorativo, anche se per pochi giorni.  Io ho avuto la fortuna di essere inserito nell’ambito dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, più precisamente in Vita e Pensiero, la casa editrice dell’università.

Qui sto scoprendo molte cose riguardanti il mondo del giornalismo, che da sempre mi affascina; in particolare mi sono incuriosito quando si è parlato di Tempo di Libri, la fiera milanese dell’editoria, che quest’anno si terrà al Portello dall’8 al 12 marzo. Generalmente dovrebbe essere un qualcosa che a noi giovani non interessa, perché siamo la generazione dei social e del multitasking e la società ci ha sempre etichettato come “quelli che non leggono più” e che quindi si disinteressa completamente dal mondo della letteratura e della cultura. Ma questa volta no.

Tempo di Libri 2018 potrebbe essere per noi un’occasione di riscatto, perché un tasso di partecipazione all’evento molto alto tra gli sbarbati farebbe capire anche a chi non crede in noi che siamo in grado di assicurare un buon futuro al nostro paese; possiamo dimostrare che non siamo sempre attaccati al cellulare e che possiamo, qualche volta, alzare lo sguardo e scoprire il mondo.

Chi ci critica, però, qualche volta ci azzecca: c’è in effetti qualcuno che dovrebbe riscoprire cosa vuol dire leggere un libro, provare a finirlo subito leggendo molto velocemente oppure andare piano per gustarselo meglio. Leggere un libro può essere passione, può anche solo essere un riempimento per i tempi morti, può significare aprire la propria mente e guardare le cose da un punto di vista diverso.

TDL 18 avrà cinque temi principali, uno per giornata. Si partirà l’8 marzo con la Donna: saranno protagoniste le scrittrici, ma soprattutto le donne tout court, note e non, reali e inventate, raccontate o biografate, in un omaggio quasi dovuto nel giorno della loro festa. Il giorno successivo il tema sarà Ribellione: sarà una giornata contro le convenzioni, le abitudini, le burocrazie. Il terzo giorno, cioè il 10 marzo, ha l’argomento che quasi sicuramente attirerà più persone in fiera (o almeno attira me perché sono innamorato della mia città): si parlerà infatti di Milano e ci saranno sguardi molteplici alla narrazione in prosa e in versi della città che ospita la manifestazione. Sarà di scena  sia la Milano attuale, così come tutti la conosciamo, che la Milano storica, in un mix quasi surreale di due epoche completamente diverse. Negli ultimi due giorni, l’11 e il 12 di marzo, i temi saranno Libri e Immagine e Mondo Digitale, quindi  si andrà ad analizzare un ponte tra passato e futuro, affrontando i temi della rivoluzione tecnologica, sapendo che la virtualità può dare un contributo straordinario alla diffusione delle emozioni che sanno restituire le narrazioni.

Ricapitolando, Tempo di Libri 2018 sarà sicuramente una fiera per tutti, da i più piccini fino ai più anzianotti. Sperando che le scuole abbiano intenzione di partecipare e di portare gli studenti a scoprire il mondo dell’editoria, penso che questa edizione sia veramente pronta ad affrontare il grande pubblico del libro. O almeno me lo auguro.

Per quanto riguarda la partecipazione di noi giovani: siamo il futuro della società, un’occhiata alla cultura non ci farebbe male, qualche volta.

di FEDERICO MELZI
Liceo Scientifrico Cremona 
Milano - sezione B

 

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 536 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*
Captcha errato

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane
Pinterest