Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lettore, vieni a casa di Maryanne Wolf

19.09.2018
Lettore, vieni a casa
Lettore, vieni a casa
autori: Maryanne Wolf
formato: Libro
prezzo:
vai alla scheda »
L’immersione nel mondo digitale sta cambiando radicalmente il nostro modo di leggere e quindi di pensare. Questo è il cuore di Lettore, vieni a casa. Il cervello che legge in un mondo digitale, il nuovo appassionato libro della neuroscienziata americana Maryanne Wolf che sarà in Italia l'8 ottobre in occasione della giornata internazionale Il lettore nella società digitale. In una serie di lettere all'amico lettore l'autrice descrive la transizione che stiamo vivendo e le minacce cognitive e culturali di un mutamento che potenzia immediatezza e rapidissimi salti da un contenuto all'altro a discapito di altre capacità, tipiche di una lettura più profonda, lenta e concentrata.

L'atto della lettura anche se sembra privatissimo, è uno spazio in cui si forma lo spirito critico. «Dobbiamo avere il nostro ponte di comando di fatti dove vagliare nuove informazioni» sostiene la Wolf «l'alternativa è ormai chiara: diventeremo persone sempre più suggestionabili». Persone che affidano la loro intelligenza agli outlet dell'informazione che pensano in vece loro. Un evidente campanello d'allarme è il fenomeno tdtl, troppo lungo da leggere, comune ad un sempre più grande numero di giovani che leggono solo ciò che è richiesto a scuola e speso nemmeno quello. 

Non solo. «La lettura profonda ci fornisce il veicolo migliore per viaggiare al di fuori del cerchio della nostra vita» scrive la neuroscienziata. Ci allena a metterci nei panni degli altri, a vivere esperienze che la vita non ci ha concesso o avere aspirazioni, dubbi ed emozioni che altrimenti non avremmo la possibilità di conoscere. La realtà inquietante è che all’insaputa di molte persone è già in atto un imprevisto declino del livello di empatia tra i giovani, diminuito del 40% in questi ultimi vent’anni stando ad alcuni studi della Stanford University.
«Scrivo questa Lettera in un periodo in cui milioni di rifugiati fuggono da condizioni raccapriccianti e stanno cercando di entrare in Europa, negli Stati Uniti o dovunque riescano, per poter riavere indietro le loro vite. Sviluppare le forme più profonde di lettura non può certo impedire queste tragedie, ma comprendere il punto di vista di altri esseri umani può darci ragioni sempre nuove e diverse per trovare modi compassionevoli e alternativi di trattare con gli altri».

farne le spese sono soprattutto i bambini che stanno imparando a leggere bombardati dalle continue distrazioni offerte dalla tecnologia digitale. È qui, sul terreno dell’educazione, che secondo la Wolf si gioca la sfida più importante per il futuro della lettura. Insegnanti e genitori dovranno lavorare duramente, sostiene la neuroscienziata, per non smarrire quella straordinaria conquista del cervello umano che è la lettura profonda, in primis leggendo fiabe e racconti ad alta voce ai più piccoli. E se alcune ricerche hanno già rilevato una crescita dell’analfabetismo funzionale tra i giovanissimi, la speranza è che la «prossima generazione sviluppi un cervello bi-alfabetizzato, che integri capacità analogiche e abilità digitali». 

Lettore vieni a casa è un invito a non abbandonare la lettura profonda e quella casa che sta alle origini della nostra formazione. Un appello ad agire con saggezza rivolto a tutti i lettori che stanno vivendo in questo crocevia culturale e cognitivo. Dalle scelte che faremo dipenderà il nostro futuro, quello di una società democratica così come la conosciamo, quello di un’umanità compassionevole e perfino quello della nostra specie, l’unica alfabetizzata. Per questo, come ha scritto Alberto Manguel «se ti definisci un lettore e vuoi continuare ad esserlo, questo straordinario libro è per te».

 

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 328 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*
Captcha errato

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane