Il tuo browser non supporta JavaScript!

Polifemo tra letteratura e iconografia: Luc. Dmar. 1 e 2

digital Polifemo tra letteratura e iconografia: Luc. Dmar. 1 e 2
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2017 - 17
titolo Polifemo tra letteratura e iconografia: Luc. Dmar. 1 e 2
Polyphemus between Literature and Iconography: Lucian, Dialogues of the Sea Gods 1 and 2
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 04-2019
doi 10.26350/020747_000023
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

This paper analyses Lucian’s Dialogues of the Sea Gods 1 and 2 – both of them dealing with the myth of Polyphemus – under a double perspective: intertextual and intervisual. On the one hand, it clarifies the ways in which specific literary models are transposed into a dialogic form, according to a variety of adaptation strategies, ranging from nearly absolute fidelity (this is the case of DMar. 2, based on Od. IX 181-566) to a genuine ‘remake’ (DMar. 1, an adaptation of Theocr. 6 and 11, with a change in the situations and the points of view). On the other hand, it shows how Lucian, in constructing his Cyclops, appeals to the visual memory of his audience almost in the same way in which he urges their literary memory.

keywords

Lucian, Polyphemus, Galateia, Odyssey, Theocritus, Ovid, Philostratus, intertextuality, intervisuality, visual memory

Biografia dell'autore

lucia.floridi@unimi.it

News

02.09.2019
È arrivato settembre: tutti gli eventi in calendario
Wolf, Benasayag, Esquirol, d'Ors, Tolentino Mendonça: sono solo alcuni dei protagonisti degli eventi di settembre. Scoprili tutti...
30.08.2019
Torino Spiritualità 2019: ad infinita notte
Tutti gli appuntamenti dedicati al buio e alla veglia con gli autori Vita e Pensiero, dal 26 al 30 settembre .
26.08.2019
Cos'è il populismo? I Prof rispondono
Mercoledì 18 settembre Cottarelli, De Bortoli, Parsi dialogano con Hamaui e Boitani su cause e conseguenze del populismo.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane