Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il sacrificio del Foro Boario e la memoria della minaccia gallico-siracusana contro Roma

digital Il sacrificio del Foro Boario e la memoria della minaccia gallico-siracusana contro Roma
Articolo
rivista AEVUM
fascicolo AEVUM - 2009 - 1
titolo Il sacrificio del Foro Boario e la memoria della minaccia gallico-siracusana contro Roma
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 01-2009
issn 0001-9593 (stampa) | 1827-787X (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

In his Historiae (XXII 57, 6) Livy wrote that during the year 216 a.C. two human couples, a Gallic one and a Greek one, were buried alive in the Foro Boario as an extraordinary sacrifice. A prophecy written in the Sybilline books claimed that Rome would be conquered by Greeks and Gauls if this sacrifice was not performed. In Rome this rite was banished in 97 a.C., but the presence of a couple of Greeks and Gauls buried together is difficult to explain. However, this rite can be considered a memory of the dangerous situation Rome had to face in the IVth century. Between 386 and 331 a.C. Rome was really challenged by Greek and Gallic forces because of the aggressive policy of Siracusa. Dionisius I and Dionisius II of Siracusa employed Gallic mercenaries settled in Apulia and Campania amongst their troops in order to fight against Cere and her allies, that is Rome and the Etrurian cities.

News

02.09.2019
È arrivato settembre: tutti gli eventi in calendario
Wolf, Benasayag, Esquirol, d'Ors, Tolentino Mendonça: sono solo alcuni dei protagonisti degli eventi di settembre. Scoprili tutti...
30.08.2019
Torino Spiritualità 2019: ad infinita notte
Tutti gli appuntamenti dedicati al buio e alla veglia con gli autori Vita e Pensiero, dal 26 al 30 settembre .
26.08.2019
Cos'è il populismo? I Prof rispondono
Mercoledì 18 settembre Cottarelli, De Bortoli, Parsi dialogano con Hamaui e Boitani su cause e conseguenze del populismo.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane