Il tuo browser non supporta JavaScript!

«Il tempo è il concetto puro». La teoria hegeliana del tempo e la fenomenologia

digital «Il tempo è il concetto puro». La teoria hegeliana
del tempo e la fenomenologia
Articolo
rivista RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA
fascicolo RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2018 - 3
titolo «Il tempo è il concetto puro». La teoria hegeliana del tempo e la fenomenologia
«The time is the pure concept». The Hegelian Theory of Time and the Phenomenology
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 11-2018
doi 10.26350/001050_000065
issn 00356247 (stampa) | 18277926 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
Scarica

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

According to Heidegger, European Metaphysics considers time primarily a succession of moments. He holds the view that this understanding of time is a derivative one. In his eyes, the metaphysical tradition neglects that temporal succession originates from ekstatic temporality. Heidegger considers Hegel a classical representative of this shortcoming. The paper intends to show that Heidegger ignores the very core of Hegel‘s theory of time. In his Encylopedia, Hegel deals with temporal succession in the Philosophy of Nature and with ekstatic temporality in the Philosophy of Subjective Spirit. According to Hegel, subjective time poses and presupposes the succession of natural processes. Hegel arrives at this conclusion by a critical reinterpretation of Kant‘s account of time. The aporias in Husserl’s phenomenological analysis of time-consciousness can be resolved in a Hegelian perspective. Husserl’s phenomenology provides a framework for a post-metaphysical transformation of the Hegelian account of time.

keywords

Temporal Succession, Temporal Horizons, Self-Referentiality, Subjectivity, Time-Constitutive Flow

Biografia dell'autore

Bergische Universität Wuppertal. Email: rapic@uni-wuppertal.de

News

29.07.2019
Maryanne Wolf al Festivaletteratura
"Come diventiamo lettori" è il titolo del dialogo tra la Wolf e Manguel che si terrà sabato 7 settembre al Festivaletteratura di Mantova.
26.07.2019
Credo: lo recitate senza comprenderlo?
Tomáš Halík, prendendo spunto da un dibattito sul "Credo", si interroga sulla capacità di non rimanere intrappolati nella meccanicità delle formule.
05.07.2019
«Sogno scuole di lettura, prima che di scrittura»
Il commento di Alessandro D'Avenia al libro "Lettore, vieni a casa" in attesa dell'incontro con l'autrice Maryanne Wolf al Festivaletteratura di Mantova.
28.05.2019
Qui, ai margini: anteprima di Esquirol
Anteprima del libro del filosofo catalano Esquirol "La penultima bontà": un illuminante percorso che inizia fuori dal paradiso, ai margini.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane