Il tuo browser non supporta JavaScript!

Franz Kafka e l’impazienza del diritto

digital Franz Kafka e l’impazienza del diritto
Capitolo
libro Giustizia e letteratura II
titolo del capitolo Franz Kafka e l’impazienza del diritto
autore
editore Vita e Pensiero
formato Capitolo
formato Pdf
pubblicazione 2014
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Nel quadro della sterminata letteratura (inclusa quella giuridica) dedicata a Franz Kafka, questo saggio si focalizza sul tentativo di isolare ed esplorare l’esperienza, dolorosamente vissuta dallo scrittore praghese, di privazione, fin dall’infanzia, della sicurezza e della fiducia dei genitori (e in particolare del padre). Un’esperienza da Kafka rappresentata in molte delle sue opere e che trova un rispecchiamento nel modo in cui molti cittadini possono percepirsi come esclusi e guardati con diffidenza da parte delle istituzioni pubbliche e dell’ordinamento giuridico. In una società di questo tipo, la legge si trova costretta a ricorrere alla coercizione e a pene severe per preservare l’ordine sociale e l’osservanza delle regole. Nelle opere di Kafka (in particolare La metamorfosi, Il processo, Il castello), attraverso le sofferenze dei protagonisti si svela dunque, anche a giuristi e legislatori, quanto fondamentali siano un approccio ‘responsivo’ alla regolamentazione e il riconoscimento giuridico e sociale non solo dei fondamentali diritti umani, ma ancor più di un eguale rispetto per ogni individuo. Proprio tale riconoscimento costituisce il prerequisito di qualsiasi organizzazione sociale che voglia essere in grado di raggiungere, senza conflitti e in modo efficace, i suoi obiettivi.

Biografia dell'autore

Gabrio Forti, professore ordinario di Diritto penale e Criminologia, è preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del S.C. di Milano e Direttore del Centro Studi “Federico Stella” sulla Giustizia penale e la Politica criminale della stessa Università.

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

29.07.2019
Maryanne Wolf al Festivaletteratura
"Come diventiamo lettori" è il titolo del dialogo tra la Wolf e Manguel che si terrà sabato 7 settembre al Festivaletteratura di Mantova.
26.07.2019
Credo: lo recitate senza comprenderlo?
Tomáš Halík, prendendo spunto da un dibattito sul "Credo", si interroga sulla capacità di non rimanere intrappolati nella meccanicità delle formule.
05.07.2019
«Sogno scuole di lettura, prima che di scrittura»
Il commento di Alessandro D'Avenia al libro "Lettore, vieni a casa" in attesa dell'incontro con l'autrice Maryanne Wolf al Festivaletteratura di Mantova.
28.05.2019
Qui, ai margini: anteprima di Esquirol
Anteprima del libro del filosofo catalano Esquirol "La penultima bontà": un illuminante percorso che inizia fuori dal paradiso, ai margini.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane