Il tuo browser non supporta JavaScript!

L'Archivio della Scuola di formazione sindacale del Centro studi Cisl di Firenze

L'Archivio della Scuola di formazione sindacale del Centro studi Cisl di Firenze
titolo L'Archivio della Scuola di formazione sindacale del Centro studi Cisl di Firenze
sottotitolo Inventario (1951-1971)
autore
argomenti Repertori e pubblicazioni istituzionali
collana Ricerche. Storia
formato Libro
pagine 352
pubblicazione 2013
ISBN 9788834322062
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 28,00
Spedito in 3 giorni
Fondato nel 1951, un anno dopo la costituzione della Confederazione italiana sindacati lavoratori, il Centro studi nazionale di Firenze ha rappresentato la più concreta manifestazione delle intenzioni del primo segretario generale della Cisl, Giulio Pastore, e del direttore dell’Ufficio studi confederale, Mario Romani, di contribuire alla crescita culturale del mondo del lavoro e alla formazione di una nuova classe dirigente per il sindacato e per l’intero paese, nel nome della giustizia sociale. Nei suoi primi vent’anni di attività, sotto la guida di tre direttori (B. De Cesaris, V. Saba e S. Costantini) il Centro studi ha messo a punto un progetto culturale e formativo sostenuto dalla sperimentazione di formule didattiche originali e dall’apporto di apprezzati docenti nelle varie discipline dell’uomo. L’archivio del Centro studi, ora depositato presso l’Archivio per la storia del movimento sociale cattolico in Italia «M. Romani» nella sede milanese dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, testimonia l’intensità e la qualità di questa esperienza, unica nel campo della formazione degli adulti. L’accesso alle carte conservate nelle 160 cartelle riferite al ventennio 1951-1971, già facilitato dalla schedatura informatica, si può ora avvalere di questa versione a stampa dell’inventario, così da integrare le potenzialità di entrambi i supporti, a vantaggio dei ricercatori e di tutti coloro che, in specie tra gli uomini del sindacato, alimentano interessi di studio e di conoscenza sulla rappresentanza del lavoro nell’Italia di metà Novecento.

Biografia dell'autore

Aldo Carera, ordinario di Storia economica, insegna Storia economica, Storia del lavoro e Storia delle relazioni industriali nelle Facoltà di Economia e di Scienze linguistiche e letterature straniere dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Direttore dell’Archivio per la storia del movimento sociale cattolico in Italia «M. Romani», presidente della Fondazione Giulio Pastore e dell’Associazione BiblioLavoro, coltiva interessi di studio su temi di storia economica e sociale in età contemporanea, di storia del lavoro e del sindacato, di storia economica del turismo. Tra le pubblicazioni recenti: Allievi sindacalisti. Formazione e organizzazione al Centro studi Cisl di Firenze (1951-1952), 2007; (a cura) Opere sociali e responsabilità d’impresa. Casi e temi nel Novecento, 2009; (a cura), Per una comunità educante. La formazione e la didattica, in Storia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, vol. IV, 2010; Le regole e le cure delle sete (1809-1812). Segmenti e tappe del ciclo produttivo nella Lombardia occidentale, «Archivio storico lombardo», vol. XVI (2011); I cattolici per lo sviluppo economico italiano. Gli anni Cinquanta, in Mazzolari e il cattolicesimo prima del Concilio Vaticano II, a cura di G. Vecchio e D. Saresella, 2012.

News

15.01.2019
La legge di Forti che educa e cura
Solo partendo dalla capacità di ascolto, scrive Forti nel suo ultimo libro, possiamo curare le gravi malattie cui sono affette oggi le norme giuridiche.
14.02.2019
Volontà, cura, ricerca: l'amore da sfogliare
L'amore per Dio e gli uomini di Tomáš Halik, quello filiale di Eva Feder Kittay, quello di coppia di Nicole e Philippe Jeammet: tre saggi che custodiscono preziose storie da leggere.
04.02.2019
Caravaggio e Rembrandt: un dialogo da osservare
Venerdì 15 febbraio alla Pinacoteca di Brera un dialogo sui capolavori di Caravaggio e Rembrandt sulla cena di Emmaus, con a seguire la visita guidata alle opere.
04.02.2019
Rembrandt e le sue ombre
L'incipit del libro "Rembrandt a Emmaus", opera di Max Milner dedicata alla sfida dei pittori, su tutti Rembrandt, di rappresentare il brano di Luca sull'incontro con Gesù.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane