Il tuo browser non supporta JavaScript!

Spazio e mobilità nella “Societas Christiana” (secoli X-XIII)

Spazio e mobilità nella “Societas Christiana” (secoli X-XIII)
titolo Spazio e mobilità nella “Societas Christiana” (secoli X-XIII)
sottotitolo Spazio, identità, alterità
curatori , ,
argomenti Storia
collana Ricerche. Storia - Settimane internazionali della Mendola. N.S., 5
formato Libro
pagine 344
pubblicazione 2017
ISBN 9788834333709
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 28,00
Spedito in 3 giorni
Nell’ultimo decennio la medievistica europea ha modificato il concetto di ‘spazio’, definendolo come ‘oggetto’, e non come ‘quadro’ entro il quale lavora lo storico. Si tratta della ‘svolta spaziale’ o spatial turn, che propone come tema di indagine lo spazio sociale, quello creato dai ‘rapporti di parole’ che legano tra loro gli uomini che operano entro l’ambito della civitas o dei centri organizzativi politici e religiosi del mondo rurale. Il vecchio concetto di territorio, caro agli storici del diritto, è oggi considerato troppo rigido per descrivere la pluralità di funzioni che si esercitano su di esso, da quelle giurisdizionali a quelle fiscali e di leva militare. Al contrario sfuggono altre realtà organizzative, come quelle parrocchiali, agrarie, pedologiche e, a tratti, quelle linguistiche. Alcuni studiosi hanno utilizzato il concetto di ‘cospazialità’, ma in ogni caso è emerso in modo evidente che lo spazio è un fattore capace di condizionare il comportamento sociale. Quanto di tale problematica è oggi presente nella storiografia più recente in rapporto all’età medievale? A questa domanda gli autori del volume hanno voluto rispondere, offrendo la loro prospettiva.

Biografia dell'autore

Giancarlo Andenna è professore emerito di Storia Medievale dell’Università Cattolica di Milano. Dal 2013 è Accademico dei Lincei. Fa parte del Consiglio direttivo del FOVOG con sede presso l’Università di Dresda e del CESIME dell’Università Cattolica, sede di Brescia. È direttore della rivista di storia ecclesiastica «Novarien». Di recente ha curato, con L. Gaffuri e E. Filippini, «Monasticum Regnum». Religione e politica nelle pratiche di governo tra Medievo ed Età moderna, Berlino 2015 e, con E. Filippini, Responsabilità e creatività. Alla ricerca di un uomo nuovo. Secoli XI-XIII, Vita e Pensiero, Milano 2015. 
Nicolangelo D’Acunto ha studiato alla Scuola Normale di Pisa, è professore ordinario di Storia Medievale presso l’Università Cattolica di Milano e Brescia e Direttore del Centro studi sulla storia degli insediamenti monastici europei (CESIME). Tra i suoi volumi: I laici nella Chiesa e nella società secondo Pier Damiani. Ceti dominanti e Riforma ecclesiastica nel secolo XI, Roma 1999; «Nostrum italicum regnum»: aspetti della politica di Ottone III, Milano 2002. Ha curato, con M. Bassetti, Storia di Bonfilio. Un monaco vescovo alla prima crociata, Spoleto 2017.
Elisabetta Filippini è ricercatrice di Storia Medievale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Cattolica, sede
di Brescia. È autrice di Questua e carità. I canonici di Sant’Antonio di Vienne nella Lombardia medievale, Novara 2013. Con G. Andenna e C.D. Fonseca ha curato I Templari. Grandezza e caduta della ‘Militia Christi’, Vita e Pensiero, Milano 2016.

News

30.05.2019
Il periglioso viaggio di Hayez da Brescia a Parigi
Su "Arte Lombarda" il viaggio della Pala del Martirio di san Bartolomeo verso l'Esposizione Universale di Parigi del 1867 ricostruito da carte inedite.
13.06.2019
Siamo tutti Alan Kurdi
Alessandro, in editrice per l'alternanza scuola-lavoro, ha letto il libro di Fausto Colombo "Imago pietatis": ecco la sua recensione.
28.05.2019
Qui, ai margini: anteprima di Esquirol
Anteprima del nuovo libro del filosofo catalano Josep Maria Esquirol, il saggio "sulla vita umana" intitolato "La penultima bontà". Un nuovo illuminante percorso che inizia fuori dal paradiso, ai margini.
04.03.2019
Diritto penale a processo: il bene non è impaziente
La giustizia fai da te, l'inasprimento delle punizioni, il dito social che giudica le sentenze: intervista a Gabrio Forti sullo stato di salute del diritto penale.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane