Il tuo browser non supporta JavaScript!

Geometrie del potere

Geometrie del potere
titolo Geometrie del potere
sottotitolo Materiali per la storia della scienza politica italiana
autore
argomenti Politica
collana Ricerche. Scienze politiche
formato Libro
pagine 464
pubblicazione 2005
ISBN 9788834312735
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 30,00
Spedito in 3 giorni
La rinascita della scienza politica si è sviluppata in Italia, dopo la Seconda Guerra Mondiale, secondo traiettorie spesso divergenti rispetto alla ‘vecchia’ tradizione europea di studi politici e alla stessa riflessione elitista di Gaetano Mosca. Lungo questo itinerario, la scienza politica italiana è riuscita a delineare i propri confini grazie alla definizione di regole metodologiche e alla costruzione di un’ideologia professionale relativamente coerente. Al tempo stesso, essa ha proceduto a circoscrivere il proprio oggetto d’indagine, definendone i contorni e fissandolo in una sorta di compatta raffigurazione geometrica.
La legittimità della scienza politica oggi non è più posta in discussione e la disciplina ha ormai conquistato una solida posizione nel dibattito intellettuale. Proprio per questo, sembra finalmente possibile guardare alla sua storia con occhi diversi, cominciando a considerarla come ‘prodotto intellettuale’ del Novecento e cercando di comprendere in quale misura essa fosse anche l’esito di uno specifico assetto internazionale. Muovendo da questa prospettiva, i ‘materiali’ raccolti nel volume di Damiano Palano delineano l’itinerario della scienza politica italiana dagli anni Venti fino al principio degli anni Settanta, seguendo in particolare il ruolo, le intuizioni e i nodi problematici della riflessione condotta da Giuseppe Maranini e da Gianfranco Miglio.
Il lavoro di Palano non offre così soltanto un contributo importante alla storia della scienza politica italiana, ma ricostruisce anche le tappe e le dinamiche di esclusione che hanno caratterizzato il percorso di affermazione della disciplina. Domandandosi se la definizione di una specifica immagine di ‘scienza’ non abbia implicato, e forse richiesto, una delimitazione, tutt’altro che inevitabile, dello spettro della politica. E, soprattutto, l’adozione di un’immagine cristallizzata delle ‘geometrie del potere’.

Biografia dell'autore

Damiano Palano è ricercatore di Scienza politica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, dove insegna Comunicazione politica. Membro della redazione della rivista «Vita e Pensiero», ha pubblicato numerosi saggi sulla storia delle scienze sociali in Italia, su alcuni nodi teorici al centro della riflessione contemporanea e, in particolare, sulla ridefinizione dell’ordine spaziale della politica. Presso Vita e Pensiero ha pubblicato: Il potere della moltitudine. L’invenzione dell’inconscio collettivo nella teoria politica e nelle scienze sociali italiane tra Otto e Novecento (2002).

News

02.09.2019
È arrivato settembre: tutti gli eventi in calendario
Wolf, Benasayag, Esquirol, d'Ors, Tolentino Mendonça: sono solo alcuni dei protagonisti degli eventi di settembre. Scoprili tutti...
30.08.2019
Torino Spiritualità 2019: ad infinita notte
Tutti gli appuntamenti dedicati al buio e alla veglia con gli autori Vita e Pensiero, dal 26 al 30 settembre .
26.08.2019
Cos'è il populismo? I Prof rispondono
Mercoledì 18 settembre Cottarelli, De Bortoli, Parsi dialogano con Hamaui e Boitani su cause e conseguenze del populismo.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane