Il tuo browser non supporta JavaScript!

Immigrazione e contesti locali

Immigrazione e contesti locali
titolo Immigrazione e contesti locali
sottotitolo Annuario CIRMiB 2009
autore
argomenti Società, media, famiglia, lavoro Sociologia
collana Varia. Università
formato Libro
pagine 184
pubblicazione 2010
ISBN 9788834318676
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 16,00
Questo volume nasce come seguito naturale del primo annuario CIRMiB del 2008, di cui eredita l’impostazione e la volontà di fare il punto sulla realtà migratoria di Brescia e provincia, disegnando al contempo possibili linee di sviluppo per la ricerca e per il dibattito scientifico e culturale, con specifica attenzione alla realtà locale bresciana. L’impostazione tripartita del testo offre la possibilità di documentarsi sulle caratteristiche della presenza immigratoria; di cogliere spunti di riflessione di un dibattito articolato e di considerare alcuni risultati di ricerca ottenuti dal CIRMiB nell’ultimo anno. Nella prima parte, l’indagine dell’Osservatorio Regionale per l’Integrazione e la Multietnicità, che si basa sulla rilevazione statistica delle presenze nelle anagrafi comunali e sull’indagine annuale su campioni provinciali, consente un’analisi delle presenze, fornendo importanti informazioni di base e riguardo agli atteggiamenti e comportamenti, come il grado di integrazione nella comunità locale o l’orientamento al voto. Nella seconda parte sono invece pubblicati alcuni degli interventi al convegno «Vincitori o vinti?» (novembre 2008) di relatori attenti al fenomeno migratorio nel contesto locale bresciano, con riferimento a un dibattito più ampio, nazionale e internazionale. Infine, nella terza parte vengono presentati i risultati di ricerca su importanti temi quali il lavoro e l’inserimento scolastico e lavorativo delle seconde generazioni. Alla sua seconda edizione, l’Annuario CIRMiB si pone l’obiettivo di far uscire il tema dell’immigrazione da un campo di studio circoscritto, appannaggio dei tecnici, per diventare occasione di dibattito e di confronto su questioni cruciali che riguardano ciascuno di noi, come la convivenza sociale e culturale nei quartieri urbani e nei paesi della provincia, la sicurezza delle persone, lo sviluppo di sentimenti di appartenenza comunitaria e di forme di partecipazione anche nuove. Una lettura attenta del volume mostra come esista tuttora un ampio spazio per la ricerca, anche direttamente finalizzata allo sviluppo di politiche locali orientate al lavoro di rete e alla creazione di servizi e di opportunità per l’esercizio attivo della cittadinanza.

Biografia dell'autore

Il CIRMiB (Centro Interuniversitario di Ricerca sulle Migrazioni – Brescia) nasce nel 1998 come OPI (Osservatorio Provinciale Immigrazione) su iniziativa di alcuni docenti dell’Università Cattolica di Brescia dell’area socioantropologica, che trovano nell’EULO (Ente Universitario Lombardia Orientale) un sostegno economico per attivare un centro di ricerca sulle migrazioni nella realtà bresciana. Nel 2006, il centro di ricerca cambia denominazione in CIRMiB, per evitare sovrapposizioni con gli Osservatori provinciali voluti dall’Osservatorio per l’Integrazione e la Multietnicità della Regione Lombardia. Il CIRMiB, nel quale collaborano l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia e l’Università Statale di Brescia, si occupa di raccogliere, analizzare ed elaborare i dati statistici riguardanti il fenomeno dell’immigrazione in provincia di Brescia, comparandoli a livello regionale e nazionale; inoltre cura la documentazione sull’immigrazione mettendola a disposizione di studenti, insegnanti, operatori, studiosi della materia. Il CIRMiB offre anche consulenze scientifiche a istituzioni, associazioni, enti, pubblici e privati; realizza iniziative di aggiornamento e di formazione, organizza seminari di studio e convegni; promuove e collabora con enti e istituzioni nello sviluppo della ricerca sulle migrazioni. Elena Besozzi, direttrice del CIRMiB, è professore ordinario di Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica. È consulente della Fondazione Ismu di Milano per il settore scuola e membro del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Regionale per l’Integrazione e la Multietnicità della Regione Lombardia. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Società, cultura, educazione (2006); con Colombo M. e Santagati M., Giovani stranieri, nuovi cittadini. Le strategie di una generazione ponte (2009).

News

02.09.2019
È arrivato settembre: tutti gli eventi in calendario
Wolf, Benasayag, Esquirol, d'Ors, Tolentino Mendonça: sono solo alcuni dei protagonisti degli eventi di settembre. Scoprili tutti...
30.08.2019
Torino Spiritualità 2019: ad infinita notte
Tutti gli appuntamenti dedicati al buio e alla veglia con gli autori Vita e Pensiero, dal 26 al 30 settembre .
26.08.2019
Cos'è il populismo? I Prof rispondono
Mercoledì 18 settembre Cottarelli, De Bortoli, Parsi dialogano con Hamaui e Boitani su cause e conseguenze del populismo.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane