Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il pensiero antico

Il pensiero antico
titolo Il pensiero antico
autore
argomenti Filosofia > Filosofia antica
collana Ricerche. Filosofia
formato Libro
pagine 632
pubblicazione 2001
ISBN 9788834307007
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 36,00
Spedito in 3 giorni

Informazioni importanti

Edizione rilegata
A volere mettere ordine nell’odierno modo di pensare, filosofico e non, si avverte il rischio dello smarrimento, tanto esso appare disperso e confuso. Tuttavia, questa complessità è pur sempre l’esito di uno sviluppo che ha carattere storico e che, quanto più si avvicina alle sue origini, tanto più si semplifica e si concentra. Così, gli albori del nostro pensiero occidentale filosofico e scientifico, con quella sua particolare razionalità e curiosità del mondo, sono descritti e ripercorsi da Giovanni Reale con metodo, rigore, completezza e, ancor più, con la consistente forza sintetica che gli deriva dalla capacità di individuare una linea di interpretazione unitaria e costante attraverso tutta l’opera.A guidare la trattazione è il criterio che la storia del pensiero antico sia segnata dalla scoperta del mondo soprasensibile a opera di Platone e di Aristotele. Prima di tale momento, con i filosofi presocratici, a prevalere era la dimensione ‘precategoriale’, cioè né fisica né metafisica; dopo Platone e Aristotele, con le filosofie ellenistiche, si pone la possibilità di concepire un mondo trascendente, oppure solo immanente, di tipo materialistico e corporeistico. Anche queste posizioni si consolidarono in antagonismo teoretico con l’istanza della trascendenza, venendone in qualche modo condizionate. Nell’ultima fase del pensiero antico, costituita dal neoplatonismo, si impose la prospettiva della trascendenza, fino a riassorbire lo stesso mondo fisico in quello metafisico. Ciò – fa notare puntualmente Reale – poté avvenire solo in un sotterraneo colloquio tra fede e filosofia. La lettura di quest’opera, dunque, ci guadagna la convinzione che il nostro mondo abbia una primitiva fonte e che della sua complessità si possa ancora oggi venire a capo, prendendone le distanze e risalendo a una posizione che è sì lontana nel tempo, ma anche assai elevata. Viene in mente, a questo proposito, il giudizio di Heidegger: la filosofia antica è nata grande. I concetti cardine del pensiero antico si sono imposti infatti come punti di riferimento irreversibili nel corso di tutta quanta la filosofia occidentale.

Biografia dell'autore

Giovanni Reale è docente di Storia della filosofia antica all’Università Cattolica di Milano. Oltre alla Storia della filosofia antica in 5 volumi, di cui Il pensiero antico è la sintesi, le sue opere scientifiche riguardano tematiche che si estendono per tutto quanto l’arco del pensiero greco-romano. In particolare ricordiamo: Melisso. Testimonianze e frammenti, Firenze 1970; Socrate. Alla ricerca della sapienza umana, Milano 2000; Per una nuova interpretazione di Platone, Vita e Pensiero, Milano 1997; Eros dèmone mediatore. Il gioco delle maschere nel Simposio di Platone, Milano 2000; Platone. Alla ricerca della sapienza segreta, Milano 1998; Platone. Tutti gli scritti, Milano 2000; undici dialoghi platonici in singoli volumi (Apologia di SocrateEutifroneCritoneFedoneIoneProtagoraGorgiaMenoneSimposioFedroTimeo) con introduzioni e note di commento, Milano 2000-2001. Sempre di Platone, ha curato il Fedro, Milano 1998 e il Simposio, Milano 2001. Inoltre ha pubblicato: Il concetto di filosofia prima e l’unità della Metafisica di Aristotele, Vita e Pensiero, Milano 1994; Aristotele. Metafisica, 3 volumi, Vita e Pensiero, Milano 1995; Introduzione a Aristotele, Roma-Bari 1997; Guida alla lettura della Metafisica di Aristotele, Roma-Bari 2001; Teofrasto e la sua aporetica metafisica, Brescia 1964; Seneca. Tutte le opere, Milano 2000; Epitteto. Diatribe, Manuali e frammenti, Milano 1982; Introduzione a Proclo, Roma-Bari 1989; La saggezza antica. Terapia per i mali dell’uomo d’oggi, Milano 2000; Corpo, anima e salute. Il concetto di uomo da Omero a Platone, Milano 1999. Per la collana «I Meridiani» della Mondadori sta curando un commento alle Enneadi di Plotino, Milano 2002. Sue opere sono tradotte in tedesco, inglese, spagnolo, portoghese, polacco, russo, croato, francese, ceco, romeno e in ucraino.

News

25.07.2017
«Senza chiudere gli occhi»: l'anima del giornalismo
È ancora possibile fare del buon giornalismo? Risponde Domenico Quirico, che nel libro "Il tuffo nel pozzo" racconta il valore della sua professione.
26.05.2017
Luci sul noir: come nasce la paura sugli schermi
Intervista a Massimo Locatelli sul nuovo libro "Psicologia di un'emozione. Thriller e noir nell'età dell'ansia", un viaggio tra serie tv, film e app, alla scoperta dei meccanismi della paura.
11.01.2017
Il welfare in azienda: oltre Olivetti
Dall'utopia dell'imprenditore illuminato, come Olivetti, alla fase odierna del valore condiviso: il nuovo libro di Luca Pesenti, "Il welfare in azienda".
13.12.2016
I Templari: dentro la storia, fuori dal mito
«I Templari furono uomini del Medioevo, non furono eretici né tanto meno adoratori del diavolo»: l'origine e la fine della "Militia Christi" descritti dalle voci di studiosi che hanno lavorato su documenti e fonti inedite. Ci racconta la storia Giancarlo Andenna

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane
Pinterest