Il tuo browser non supporta JavaScript!

La fine del dominio maschile

La fine del dominio maschile
titolo La fine del dominio maschile
autore
traduttore
argomenti Filosofia Filosofia contemporanea
collana Transizioni, 67
formato Libro
pagine 76
pubblicazione 2019
ISBN 9788834339275
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
Prossima pubblicazione, disponibile dal 12-09-2019
€ 10,00

«L’avvenimento non è di poco conto… stiamo as­sistendo alla fine del dominio maschile». Così ini­zia questo nuovo libro di Marcel Gauchet, autore sempre attento a cogliere le dinamiche che muo­vono le relazioni all’interno della comunità uma­na. E subito precisa: non si tratta del crollo della supremazia ‘fisiologica’ di un sesso sull’altro, ma della messa in discussione di un sistema di ruoli e identità talmente radicato da sembrare inscrit­to da sempre nell’ordine delle cose e che riguar­da il fondamento stesso dell’essere-in-società. Per millenni il dominio maschile ha incarnato, in stretto legame con la religione, la superiorità dell’ordine culturale (quello che istituisce il sistema delle regole e delle leggi) rispetto all’ordine naturale (quello della vita biologica, potentissimo ma sempre precario), ponendosi così a garanzia della sopravvivenza della società e del permanere della sua identità collettiva al di là del susseguirsi dei suoi membri. Ebbene, sotto la spinta delle varie ‘liberazioni’ della fine del secolo scorso (non solo quella ses­suale, ma anche e più sottilmente quelle riguar­danti l’espressione individuale), tutto questo si­stema di ordinamento sociale gerarchico è crol­lato su se stesso, a partire dalla fondamentale ‘cellula base’ della famiglia, che si ritrova oggi privatizzata, rifugio affettivo a libera disposizio­ne dei suoi componenti. E gli individui, sganciati dall’assegnazione istituzionale dei ruoli sociali – il pubblico (la cultura) ai maschi, il privato (la natura) alle femmine – valgono per sé, con di­ritti identici, al di là del loro sesso, in virtù della loro libertà di singoli.
Tuttavia, il crollo dei parametri istitutivi della società come l’avevamo conosciuta finora non lascia ancora intravedere l’aspetto della società futura. Siamo in un interregno in cui esiste e co­esiste tutto, dalle incertezze dei maschi riguar­do al proprio simbolico identitario, al sorgere di una nuova autorità femminile basata sull’empa­tia e sulla prossimità materna ma ancora tutta da verificare quanto alla sua modalità istituzio­nale. La fine del dominio maschile ha lasciato un vuoto e una domanda: cosa mettere al suo posto? Una domanda, chiosa Gauchet, che non ci abbandonerà tanto presto.

Biografia dell'autore

Marcel Gauchet (1946) è figura di primo piano nel panorama culturale francese. Professore emerito all’École des Hautes Études en Sciences Sociales (EHESS) di Parigi e redattore capo dell’influente ri­vista «Le Débat», ha scritto pagine illuminanti sul rapporto tra democrazia e religione, le conseguen­ze politiche dell’individualismo, le sfide della glo­balizzazione. Il suo volume più celebre, Il disincan­to del mondo (1985, tradotto in italiano nel 1992), una storia filosofica della religione, è ormai un classico del pensiero politico francese. Altri suoi li­bri tradotti in italiano: L’inconscio cerebrale (1994), Il religioso dopo la religione (2005), La democrazia contro se stessa (2005), Il figlio del desiderio. Una rivoluzione antropologica (Vita e Pensiero, 2010).

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

29.07.2019
Maryanne Wolf al Festivaletteratura
"Come diventiamo lettori" è il titolo del dialogo tra la Wolf e Manguel che si terrà sabato 7 settembre al Festivaletteratura di Mantova.
26.07.2019
Credo: lo recitate senza comprenderlo?
Tomáš Halík, prendendo spunto da un dibattito sul "Credo", si interroga sulla capacità di non rimanere intrappolati nella meccanicità delle formule.
05.07.2019
«Sogno scuole di lettura, prima che di scrittura»
Il commento di Alessandro D'Avenia al libro "Lettore, vieni a casa" in attesa dell'incontro con l'autrice Maryanne Wolf al Festivaletteratura di Mantova.
28.05.2019
Qui, ai margini: anteprima di Esquirol
Anteprima del libro del filosofo catalano Esquirol "La penultima bontà": un illuminante percorso che inizia fuori dal paradiso, ai margini.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane