Il tuo browser non supporta JavaScript!

Notte di luce e di pietosa bontà

novità Notte di luce e di pietosa bontà
titolo Notte di luce e di pietosa bontà
sottotitolo Margherita Marchi e Luigi Maria Tabanelli. Carteggio (1934-1943)
autori ,
curatore
prefazione
argomenti Religione e spiritualità
collana Deus sitit sitiri, 3
formato Libro
pagine 416
pubblicazione 2019
ISBN 9788834338698
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 25,00
Spedito in 3 giorni

«Ricevetti la Sua di augurio il giorno del “CorpusDomini”, e fu come una luce buona e calda che mi scese nel cuore oppresso di pena». La corrispondenza epistolare tra madre Marghe­rita Marchi e padre Luigi Maria Tabanelli è un ampio carteggio di direzione spirituale che co­pre un decennio estremamente carico, nel corso del quale, attorno a suor Margherita, vede la luce la fondazione di una nuova comunità mo­nastica. Nelle lettere assistiamo al travaglio che porta suor Margherita alla separazione dalla congregazione cui apparteneva, e poi all’itine­rario della sua difficile vocazione di madre della nuova comunità, fino ai primi tempi dell’appro­do a Viboldone. Si tratta di scritti inediti, che offrono l’occasione di entrare nell’atmosfera di un dialogo spirituale di singolare intensità e ric­chezza, oltre a una visione indiretta della vita e della cultura ecclesiale del tempo.
Il genere letterario della corrispondenza nella sto­ria della spiritualità ha grandissimo rilievo. Oggi, forse, sta cadendo in disuso, ma non è detto che il rarefarsi del dialogo per scritto sia un progresso. È un sintomo in più di una cultura all’insegna dell’immediatezza, frettolosa e reattiva nella co­municazione, esitante nell’assumere la responsa­bilità dei propri atti e sentimenti al punto di espri­merne per iscritto il crogiolo della maturazione. Lo scritto infatti, nella corrispondenza spirituale, vuole superare la funzione puramente informati­va per tendere alla rivelazione di una interiorità in divenire, proprio attraverso la relazione.

Biografia degli autori

Margherita Marchi (1901-1956), cresciuta in am­biente agnostico si convertì alla fede cristiana all’età di 17 anni. Personalità dotata di singolari doni di umanità, sensibilità religiosa e genio edu­cativo, è all’origine del rifiorire della vita monasti­ca presso l’antica abbazia di Viboldone, alle porte di Milano. Grazie anche all’amicizia e ai contatti con i monaci di San Girolamo a Roma, con quelli di Montserrat e con l’abate-card. Schuster, diede vita a una comunità monastica femminile senza la separazione delle grate, e tuttavia intensamen­te dedicata a Dio, assetata di profondità nell’u­nione con Lui. Seppe sostenere durissime prove per rimanere fedele alla sua intima vocazione, la­sciando al gruppo di sorelle raccolte attorno a lei una preziosa testimonianza di fede. Amava ripe­tere, quasi come un motto: «per quelli che amano Dio, tutto amicamente cospira».

Luigi Maria Tabanelli (1874-1943), entrato giova­nissimo nell’Ordine dei Servi di Maria, qui trovò nutrimento al suo intenso sentimento religioso, e solida formazione intellettuale. Mandato a Roma per frequentare gli studi all’università Urbaniana, conseguì a pieni voti la «laurea dottorale in teo­logia». Insegnò nello studentato del suo Ordine e nel seminario arcivescovile di Bologna per volon-tà dell’arcivescovo mons. Giacomo Della Chiesa. Fu anche eletto priore generale dell’Ordine dei Servi di Maria. Maestro spirituale autorevole, fece proprie le istanze più aperte della riflessione eccle­siale che prelude al Vaticano II, e il carteggio che presentiamo è testimonianza eloquente della sua capacità di coniugare la pietà con la scienza, la delicatezza umana con il rigore del discernimento.

Chi ha visto questo prodotto ha guardato anche...


News

24.06.2019
Controcorrente: libri per lettori profondi
La promo dedicata a chi non manda in vacanza il pensiero: dal 1° al 31 luglio sul sito sconto del 15% sulla collana "Grani di Senape". Buona estate!
30.05.2019
Il periglioso viaggio di Hayez da Brescia a Parigi
Su "Arte Lombarda" il viaggio della Pala del Martirio di san Bartolomeo verso l'Esposizione Universale di Parigi del 1867 ricostruito da carte inedite.
05.07.2019
«Sogno scuole di lettura, prima che di scrittura»
Il commento di Alessandro D'Avenia al libro "Lettore, vieni a casa" in attesa dell'incontro con l'autrice Maryanne Wolf al Festivaletteratura di Mantova.
13.06.2019
Siamo tutti Alan Kurdi
Alessandro, in editrice per l'alternanza scuola-lavoro, ha letto il libro di Fausto Colombo "Imago pietatis": ecco la sua recensione.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane