Il tuo browser non supporta JavaScript!

Acqua alle funi

Acqua alle funi
titolo Acqua alle funi
sottotitolo Per una ripartenza della scuola italiana
autore
argomenti Educazione e pedagogia
collana Transizioni, 43
formato Libro
pagine 260
pubblicazione 2013
ISBN 9788834320525
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 19,00
Spedito in 3 giorni
 
Disponibile in altri formati:
Acqua alle funi. Per una ripartenza della scuola italiana Pdf
formato: Ebook | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013
Anno: 2013
Mario Giacomo Dutto,profondo conoscitore della scuola italiana, avendoci lavorato per una vita in posizioni di grande responsa
€ 13,99
Acqua alle funi. Per una ripartenza della scuola italiana Epub
formato: Ebook | editore: Vita e Pensiero | anno: 2013
Anno: 2013
Mario Giacomo Dutto,profondo conoscitore della scuola italiana, avendoci lavorato per una vita in posizioni di grande responsa
€ 13,99
L’ambiguità della scuola italiana appare radicale: forma cittadini, sviluppa talenti e genera intelligenze, ma crea anche sconfitti, produce indifferenza e induce emarginazione. L’impegno necessario a liberarla dalle sue annose criticità richiama quello profuso nell’innalzamento dell’obelisco in piazza San Pietro nel 1586. Sollevato da terra per mezzo di una fabbrica imponente di argani ingegnosi, evitò il crollo grazie all'esperienza e intraprendenza dell’operaio Bresca il quale, accortosi che i canapi cui era assicurato stavano cedendo, gridò nonostante il divieto di parlare durante i lavori: «Acqua alle funi!». Fu ascoltato. I canapi bagnati ressero allo sforzo, e l’obelisco venne posizionato al centro della piazza, dove tuttora si trova.
Le pagine di Mario Giacomo Dutto, profondo conoscitore della scuola italiana, avendoci lavorato per una vita in posizioni di grande responsabilità, sono un invito a ‘dare acqua’ alle funi che reggono la scuola italiana, in modo che possa ripartire lasciando l’usuale cabotaggio sotto costa per la vela d’altura. Un invito ad attraversare la realtà scolastica nelle sue atmosfere e nei suoi labirinti con il ‘coraggio della ragione’ e a coltivare ambizioni e scelte intelligenti con il ‘coraggio dell’azione’. Decifrare il parlar di scuola, leggere la critica, approfondire le controversie e fare tesoro della ricerca sono i primi passi di un cammino che porti a riconoscere gli errori disseminati nel recente passato. Così, riducendo i rumori di fondo, si mette a fuoco l’ultimo miglio dell’impresa educativa, quello in cui l’insegnare e l’apprendere s’intrecciano e docenti e studenti dialogano. Perché è alla pratica del lavoro quotidiano nelle classi, alle punte d’eccellenza spesso nascoste a un’analisi superficiale che bisogna guardare, sotto la guida delle lezioni del passato e dei modelli scolastici vincenti di altri Paesi, per riscrivere la grammatica della nostra scuola. È una sfida che riguarda tutti – insegnanti, studenti, dirigenti scolastici, genitori, legislatori – perché, come ci ricorda bene Dutto, «una scuola fuori dalla storia del proprio Paese e delle sue speranze non ha diritto di cittadinanza, ma anche un Paese non all’altezza della propria scuola tradisce il futuro».

Biografia dell'autore

Mario Giacomo Dutto, PhD, è stato Direttore Generale del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, dopo esperienze di docente, dirigente e ispettore tecnico. Ha collaborato con organismi internazionali ed è stato docente in Università Cattolica e in altre università. Attualmente è membro del Comitato scientifico del Centro Studi e Ricerche sulle Politiche della Formazione (CeRiForm) dell’Università Cattolica. Oltre a vari saggi su questioni educative, ha curato Italians in Scotland: their language and their culture (1986) e ha pubblicato Bilinguismo potenziale e bilinguismo possibile (1990) e L’ambizione pedagogica (2003).
Articoli che parlano di Acqua alle funi:
La politica riflette sulla scuola   (Eventi)
Martedì 16 settembre a Montecitorio presentazione del libro "Acqua alle funi. Per una ripartenza della scuola italiana" di Mario Giacomo Dutto

News

29.07.2019
Maryanne Wolf al Festivaletteratura
"Come diventiamo lettori" è il titolo del dialogo tra la Wolf e Manguel che si terrà sabato 7 settembre al Festivaletteratura di Mantova.
26.07.2019
Credo: lo recitate senza comprenderlo?
Tomáš Halík, prendendo spunto da un dibattito sul "Credo", si interroga sulla capacità di non rimanere intrappolati nella meccanicità delle formule.
05.07.2019
«Sogno scuole di lettura, prima che di scrittura»
Il commento di Alessandro D'Avenia al libro "Lettore, vieni a casa" in attesa dell'incontro con l'autrice Maryanne Wolf al Festivaletteratura di Mantova.
28.05.2019
Qui, ai margini: anteprima di Esquirol
Anteprima del libro del filosofo catalano Esquirol "La penultima bontà": un illuminante percorso che inizia fuori dal paradiso, ai margini.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane