Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lezioni dell'occhio

Lezioni dell'occhio
titolo Lezioni dell'occhio
sottotitolo Leonardo da Vinci discepolo dell'esperienza
autore
argomenti Arte e beni culturali Storia dell'arte
collana Arti e Scritture, 13
formato Libro
pagine 472
pubblicazione 2004
ISBN 9788834309353
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 26,00
Spedito in 3 giorni
L’occhio «finestra dell’anima» e via principale di conoscenza delle «infinite opere de natura». L’occhio che direttamente si collega all’intelletto e al cuore, unico tra i cinque sensi, quasi che le impressioni visive possano tramutarsi immediatamente in conoscenza ed emozione. Questa la concezione della vista che emerge dagli studi di Kemp sui disegni anatomici di Leonardo, disegni che, lungi dal limitarsi a descrivere analiticamente il corpo umano, lo inseriscono nella razionalità più profonda della natura. Guardare e descrivere non è, per Leonardo, fotografare la realtà, ma coglierne, nell’apparente e «meraviglioso» caos, la forma: così, contemplando assorto e incantato i vortici a spirale creati dall’acqua, egli percepisce la presenza di un «ordine superiore»; tratteggiando gli organi del corpo umano, ne rappresenta simultaneamente morfologia e fisiologia, forma e funzione in un tutto inscindibile, dove ogni organo rivela con il proprio aspetto la funzione cui adempie. La natura è l’«ingegnere supremo» nel progettare il microcosmo del corpo umano come il «corpo del mondo»: ogni forma naturale è pensata in modo perfetto per assolvere il proprio compito in un universo governato da leggi divine. Non bisogna cedere alla tentazione, afferma Kemp, di valutare gli studi di Leonardo secondo i moderni criteri della scienza: indisgiungibilmente scienziato e artista, con la sua opera mirava a cogliere in un unico, sintetico sguardo, uomo e mondo. Di tale perfetta integrazione tra intelletto e fantasia la Gioconda è l’espressione più compiuta, grandiosa metafora dell’universalità del corpo umano nel contesto del corpo del mondo, prodigiosa architettura immaginativa pari solo alla Divina Commedia di Dante.

Biografia dell'autore

Martin J. Kemp, tra i massimi studiosi di Leonardo da Vinci, ha svolto studi in Scienze naturali e Storia dell’Arte. Professore di Storia dell’Arte all’Università di Oxford, ha insegnato anche alle Università di Glasgow e St. Andrews. Tra le sue principali opere: Leonardo da Vinci. Le mirabili operazioni della natura e dell’uomo (Milano, 1982); La scienza dell’arte. Prospettiva e percezione visiva da Brunelleschi a Seurat(Firenze, 1994); Behind the Picture. Art and Evidence in the Italian Renaissance (London, 1997); Immagine e Verità. Per una storia dei rapporti fra arte e scienza (Milano, 1999); The Oxford History of Western Art (curatore e co-autore, Oxford 2000); Visualizations. The Nature Book of Art and Science (Oxford, 2000).

News

27.11.2018
Imago pietatis: indagine su fotografia e compassione
Dall'immagine di Alan Kurdi prende il via l'indagine del sociologo Colombo, chiamando in causa i nostri meccanismi comunicativi e il sentire umano.
31.10.2018
Il grande codice. Bibbia e letteratura
Un'anteprima tratta dal libro "Il grande codice. Bibbia e letteratura" di Northrop Frye, un grande classico del pensiero critico.
19.09.2018
Lettore, vieni a casa di Maryanne Wolf
Lettere appassionate rivolte all'amico lettore, perché preservi quella prodigiosa conquista del cervello umano che è la lettura profonda.
03.12.2018
Fotografia e compassione: se le emozioni diventano virali
Venerdì 14 alla Libreria Verso di Milano presentazione del nuovo libro di Fausto Colombo "Imago pietatis. Indagine su fotografia e compassione.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane