Il tuo browser non supporta JavaScript!

Sendino muore

Sendino muore
titolo Sendino muore
autore
traduttore
argomenti Religione e spiritualità > Spiritualità
collana Grani di senape
formato Libro
pagine 80
pubblicazione 2015
ISBN 9788834329689
Copertina HD Copertina HD
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 10,00
Spedito in 3 giorni

Pablo d’Ors l’ha conosciuta in ospedale. Prima era dottoressa, poi malata.
Pablo d’Ors è cappellano ospedaliero che si occupa di accompagnare i malati terminali. África Sendino è un medico.
Un giorno Sendino si ammala. Scopre di avere un tumore incurabile e il suo cammino verso la morte ha una brusca impennata. Ma questa esperienza, per Pablo e per chi le sta accanto, diventa un’esperienza affascinante, esemplare. Perché Sendino affronta la malattia con un’eleganza che evoca una vita interiore straordinaria. E Sendino scrive, annota su un diario pensieri e minute su sé e la sua vita mangiata dal cancro. Vuole farne un libro. Ma quando si accorge che non l’avrebbe mai visto, quel libro, chiede a Pablo di prendersene carico.
Pablo fa di più. Ci mette se stesso. 
E in queste pagine racconta Sendino, quella parte della sua vita passata accanto a lei, e la vera eredità che Sendino ci lascia.
Sendino testimonia che si può crescere in umanità anche quando si perde la vita, e di questa vita perduta farne un regalo indimenticabile agli altri. A chi ci sta accanto. 
Un racconto intenso e bellissimo, che si legge d’un fiato e che ci lascia cambiati.

Quarta di copertina

Pablo d’Ors l’ha conosciuta durante la sua opera di accompagnamento dei malati terminali come cappellano ospedaliero: África Sendino ‒ per d’Ors sempre solamente Sendino ‒ è una dottoressa che un giorno scopre di avere un tumore incurabile e si ritrova a passare nel suo stesso ospedale dal ruolo di medico a quello di malata. Il suo cammino verso la morte è, per d’Ors e per chi le si avvicenda accanto nei suoi ultimi mesi, un’esperienza ‘esemplare’. Sendino affronta la malattia con una fermezza d’animo e un’eleganza che evocano una vita interiore fuori dal comune.
Sendino annotava su un diario i suoi pensieri su quello che le stava accadendo e aveva in progetto di farne un libro. Quando ha capito che non ce l’avrebbe fatta, ha chiesto a d’Ors di prendersene carico. Ma d’Ors ha fatto di più. In questo piccolo libro, bellissimo e singolare, ha raccontato l’esperienza di Sendino insieme alla propria vissuta accanto a lei, raccogliendo quella che è la vera eredità della donna: mostrare che si può crescere in umanità anche quando si sta perdendo la vita; far diventare la propria malattia un beneficio per chi ci è vicino; imparare a permettere che gli altri si occupino di noi. Un racconto forte, intenso, che si legge d’un fiato, che lascia cambiati.

Biografia dell'autore

Pablo d’Ors (1963) nasce a Madrid da una famiglia di artisti e scrittori. Discepolo del monaco e teologo Elmar Salmann, è sacerdote cattolico dal 1991. Cercando il silenzio ha raggiunto a piedi in pellegrinaggio Santiago de Compostela, ha attraversato il deserto del Sahara, ha soggiornato sul monte Athos. Nel 2014 ha fondato l’associazione Amici del Deserto, con cui condivide l’avventura della meditazione. Nello stesso anno papa Francesco lo ha nominato consultore del Pontificio Consiglio della Cultura. Tradotto in diverse lingue, ha raggiunto una grande notorietà di pubblico con la sua Trilogía del silenzio: El amigo del desierto (2009), El olvido de sí (2013) dedicato alla vita di Charles de Foucauld e Biografía del silencio (2012), autentico fenomeno editoriale in Spagna e in Italia dove è uscito con Vita e Pensiero. Altri suoi libri tradotti in Italia sono le Avventure dello stampatore Zollinger (2010) e i racconti Il debutto (2012).
Settimana News: Quel mistero dell' "Oltre" sensibile (di Maria Teresa Pontara Pederiva)
pubblicato il: 14-09-2016
Jesus: Quando non basta la fede cattolica
pubblicato il: 20-05-2016
La Repubblica: Con Nooteboom anche le tombe fanno allegria
pubblicato il: 22-11-2015

Pablo d’Ors l’ha conosciuta durante la sua opera di accompagnamento dei malati terminali come cappellano ospedaliero: África Sendino ‒ per d’Ors sempre solamente Sendino ‒ è una dottoressa che un giorno scopre di avere un tumore incurabile e si ritrova a passare nel suo stesso ospedale dal ruolo di medico a quello di malata. Il suo cammino verso la morte è, per d’Ors e per chi le si avvicenda accanto nei suoi ultimi mesi, un’esperienza ‘esemplare’. Sendino affronta la malattia con una fermezza d’animo e un’eleganza che evocano una vita interiore fuori dal comune.
Sendino annotava su un diario i suoi pensieri su quello che le stava accadendo e aveva in progetto di farne un libro. Quando ha capito che non ce l’avrebbe fatta, ha chiesto a d’Ors di prendersene carico. Ma d’Ors ha fatto di più. In questo piccolo libro, bellissimo e singolare, ha raccontato l’esperienza di Sendino insieme alla propria vissuta accanto a lei, raccogliendo quella che è la vera eredità della donna: mostrare che si può crescere in umanità anche quando si sta perdendo la vita; far diventare la propria malattia un beneficio per chi ci è vicino; imparare a permettere che gli altri si occupino di noi. Un racconto forte, intenso, che si legge d’un fiato, che lascia cambiati.

Permalink per :

News

08.03.2017
«Dentro di lei c’è il cielo»: donne sul lettino dello psicanalista
Francesco Stoppa ci racconta il suo libro "La costola perduta", un omaggio alle donne viste attraverso la psicanalisi nel rapporto con l'uomo, la sua identità e i figli.
07.03.2017
La storia del libro cristiano all'Ambrosiana
Giovedì 30 marzo in Biblioteca Ambrosiana presentazione della trilogia di Giuliano Vigini "Il libro cristiano nella storia della cultura" con Montecchi, mons. Ballarini e Torno.
14.02.2017
L'invito di Carlo Maria Martini agli sposi
Il 15 febbraio di 90 anni fa nasceva Carlo Maria Martini: lo ricordiamo con un brano tratto dal libro "La famiglia alla prova", in promozione fino a fine febbraio.
11.01.2017
Il welfare in azienda: oltre Olivetti
Dall'utopia dell'imprenditore illuminato, come Olivetti, alla fase odierna del valore condiviso: il nuovo libro di Luca Pesenti, "Il welfare in azienda".

Newsletter

* campi obbligatori
Pinterest