Il tuo browser non supporta JavaScript!

La nostra società ha ancora bisogno della famiglia? Il caso Italia

La nostra società ha ancora bisogno della famiglia? Il caso Italia
titolo La nostra società ha ancora bisogno della famiglia? Il caso Italia
autore
argomenti Società, media, famiglia, lavoro > Società, Famiglia
collana Transizioni, 50
formato Libro
pagine 178
pubblicazione 2014
ISBN 9788834327371
Scrivi un commento per questo prodotto
 
€ 15,00
Spedito in 3 giorni

Estesa, ricostituita, allargata, di fatto, unipersonale, convivente, non convivente… Le forme di famiglia di cui oggi si censisce, e non solo da un punto di vista statistico, l’esistenza sono davvero tante e in continua variazione. La famiglia cambia pelle, e questo suo trasformarsi, si dice da più parti, è segno di vitalità, di capacità di risposta ai mutamenti della società. Siamo proprio sicuri che sia così?
Roberto Volpi, statistico attento a far dialogare i dati con la vita e i comportamenti sociali del nostro Paese, sfata questo e altri miti mostrandoci una realtà ben diversa con la quale fare i conti. La famiglia nella sua modalità ‘tradizionale’, fondata sulla coppia unita in matrimonio e aperta ai figli, ha svolto un ruolo fondamentale nel risollevare le sorti dell’Italia appena uscita dalla Seconda guerra mondiale e ha goduto di ottima salute fino a metà degli anni Settanta, poi la sua traiettoria vitale ha preso un’altra strada, fino alla situazione di oggi, caratterizzata da una perdita di prestigio che si misura in numeri di matrimoni e di figli mai così bassi nella storia d’Italia.
Le cause di questo scivolamento, peraltro condiviso con gli altri Paesi occidentali, sono tante, ma il vero punto della polverizzazione della famiglia in forme sempre più contingenti e provvisorie è culturale, e trova la sua origine nella transizione in atto nell’Occidente post-moderno da un tipo di società i cui assetti economico-produttivi necessitavano di una forte famiglia di tipo tradizionale a una società che cerca invece nell’individuo la sua forma base. Un individuo che non si fa problemi a essere tale, ma che anzi rivendica i vantaggi e perfino la superiorità della sua condizione. Un individuo che non sostituisce però la famiglia, ma se ne serve ibridandola, infiltrandola, cambiandola.  Basti pensare alle dinamiche della famiglia fino alla metà degli anni Settanta rispetto a quelle odierne. Allora la famiglia era un punto di partenza, l’inizio di un’avventura anche e soprattutto di affermazione sociale, tutta da costruire proprio grazie allo strumento famiglia; oggi è un punto di arrivo, il coronamento di un percorso individuale di realizzazione di sé. Ma, ci avverte Volpi, la presa d’atto di questa prevalenza culturale dell’individualismo fin dentro la trama del tessuto famigliare non può limitarsi a essere l’annotazione di un caso, la certificazione di un trend. È importante vedere lucidamente gli scenari che essa apre per il futuro.
La domanda è: terranno le società occidentali se continuerà lo scivolamento verso forme di famiglia a sempre più bassa responsabilità individuale e di coppia, se i tassi di fecondità e di nascite rimarranno drammaticamente lontani dalla soglia di sostituzione delle generazioni? Famiglia e società sono ben più saldamente intrecciate di quanto oggi si tende a pensare. La sfida è aperta.

Biografia dell'autore

Roberto Volpi, statistico, ha diretto uffici pubblici di statistica, progettato il Centro nazionale di documentazione e analisi per l’infanzia e l’adolescenza, coordinato il Gruppo tecnico di programmazione che ha redatto il Piano strategico della città di Pisa. Ha scritto, tra gli altri, Storia della popolazione italiana dall’Unità ai giorni nostri (1989), Figli d’Italia (1996), La fine della famiglia (2007), Il sesso spuntato (2012).

La recensione di Il Regno 20/2014
pubblicato il: 31-12-2014
Avvenire: Famiglia, 40 anni in discesa
pubblicato il: 22-12-2014
Osservatore Romano: La famiglia nella società contemporanea
pubblicato il: 18-11-2014
SIR: Penalizzate le famiglie a più alto tasso di responsabilità. Intervista a R. Volpi
pubblicato il: 27-10-2014
Rai Radio 3 "Tutta la città ne parla": sugli 80 euro per bebè, l'opinione di Roberto Volpi
pubblicato il: 20-10-2014
Zenit: L'individualismo soppianta la famiglia, intervista a R. Volpi
pubblicato il: 18-10-2014
Tempi: Famiglia, ecco come è diventata una cosa secondaria
pubblicato il: 16-10-2014
Tempi: Chi li farà i figli se non ci sono più coppie?
pubblicato il: 11-10-2014
Radio Vaticana: La crisi economica coincide con la crisi della famiglia, intervista a Roberto Volpi
pubblicato il: 09-10-2014
"Tempi": Se la famiglia diventa una tana, di Laura Borselli
pubblicato il: 09-10-2014
La famiglia oggi è un ostacolo alla realizzazione di se stessi? Intervista a Roberto Volpi
pubblicato il: 08-10-2014
Catholicvoicesitalia: Con la famiglia in crisi, la società tiene?
pubblicato il: 07-10-2014
"Tempi": La famiglia tradizionale serve ancora oggi?
pubblicato il: 25-09-2014
Vita Nova: L'ultima moda? Il "singolismo". Intervista a Roberto Volpi
pubblicato il: 21-09-2014
Il Foglio: "Il matrimonio a Waterloo"
pubblicato il: 18-09-2014
Articoli che parlano di La nostra società ha ancora bisogno della famiglia? Il caso Italia:
Che fine ha fatto la famiglia tradizionale?   (Novità)
In libreria dal 17 Settembre il libro di Roberto Volpi "La nostra società ha ancora bisogno della famiglia? Il caso Italia"

News

24.10.2017
Non è nient'altro che letteratura... per fortuna!
In occasione di Bookcity, venerdì 17 novembre chiacchierata "seria, ma non troppo" tra Silvano Petrosino e Giacomo Poretti.
10.11.2017
Sciarpe rosse contro la violenza sulle donne
Il 22 novembre in Università Cattolica dibattito Contro la violenza sulle donne: tutti i partecipanti sono invitati a indossare una sciarpa rossa.
07.11.2017
Bookcity 2017: invito al viaggio
Dal 16 al 19 novembre partecipate al nostro viaggio tra i libri sulle tracce di Ulisse, da quello omerico a quello di Joyce.
25.10.2017
Tutti gli eventi Bookcity Università Cattolica
Dal 16 al 19 novembre incontri, dibatti, proiezioni dentro e fuori i chiostri dell'Università Cattolica di Milano: è l'edizione Bookcity 2017.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane
Pinterest