Il tuo browser non supporta JavaScript!

Agostino Giovagnoli

Agostino Giovagnoli
autore
Vita e Pensiero
Agostino Giovagnoli, ordinario di Storia contemporanea presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, è stato presidente degli storici contemporaneisti italiani dal 2011 al 2015. Si è occupato dei rapporti tra Stato e Chiesa, di storia del Risorgimento italiano e dell'Italia repubblicana, di storia della Chiesa nel XIX e XX secolo, di storia delle relazioni internazionali. 
Condividi:

Libri dell'autore

Quella breccia aperta fra Pechino e San Pietro digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2018 - 6
Anno: 2018
La fine della Guerra Fredda e la cultura dell’incontro caratteristica di questo pontificato hanno reso possibile quanto già Giovanni Paolo II e Benedetto XVI avevano fortemente voluto. Ecco i possibili sviluppi dell’Accordo sottoscritto nel settembre scorso...
€ 4,00
I cattolici e il Sessantotto, rivolta dello spirito digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2018 - 1
Anno: 2018
I giovani si mobilitarono allora intorno a un’utopia, al sogno di una città ideale che né il mondo capitalista né quello comunista erano riusciti a realizzare. De Certeau parlò di «presa della parola», Ratzinger di «nostalgia del futuro».
€ 4,00
Budapest ’56, il sogno infranto dell’Ungheria digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2016 - 4
Anno: 2016
Sessant’anni fa, martedì 23 ottobre, scoppiò l’insurrezione contro l’Urss in nome della democrazia. Una protesta che riuscì nel suo intento per pochi giorni e che fu repressa nel sangue. Una pagina decisiva anche per tutta l’intellighenzia europea.
€ 4,00
L'università Cattolica e la pluralità delle culture digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2016 - 2
Anno: 2016
Da Giovanni Paolo II a Francesco le linee di fondo per un Ateneo di ispirazione cristiana. Il rapporto vitale con la Chiesa e la capacità di promuovere una cultura della prossimità e dell’incontro, evitando ogni autoreferenzialità e mentalità apocalittica.
€ 4,00
L'umanesimo di papa Francesco. Per una cultura dell'incontro
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2015 | pagine: 120
Anno: 2015
Papa Francesco gode di vasta popolarità, ma c’è chi pensa che abbia poco da dire al mondo della cultura, in particolare europea. In realtà, le sue parole, apparentemente semplici, nascondono una profonda densità di pensiero. È quanto mette in luce questo libro che evidenzia Il suo umanesimo, rivelatore di una rara capacità di lettura del mondo globalizzato e post-moderno.
€ 15,00
Il terrorismo italiano, una ferita non sanata digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2011 - 3
Anno: 2011
In molti Paesi, dal Brasile alla Francia, è ancora viva la leggenda nera di un’Italia antidemocratica che negli anni di piombo ha oppresso i dissidenti. Come ha detto Napolitano, occorre far capire meglio l’atrocità delle Br e il punto di vista delle vittime.
€ 3,60
Un protagonista della nuova Italia digital
formato: Articolo | BOLLETTINO DELL'ARCHIVIO PER LA STORIA DEL MOVIMENTO SOCIALE CATTOLICO IN ITALIA - 2011 - 1-2
Anno: 2011
A. Giovagnoli, Un protagonista della nuova Italia Il saggio delinea la parabola politica di Fanfani, un’esperienza tutta giocata in stretto rapporto con l’unità politica dei cattolici nella DC. Si ricorda che questa unità politica in un unico partito venne inizialmente contrastata da Fanfani. Figura di assoluto rilievo del gruppo dirigente della Democrazia cristiana, Fanfani cercò di interpretare in modo creativo il ruolo dei cattolici nella società italiana, coniugandolo con le molteplici esigenze di una società in trasformazione. Il contributo mostra come sia evidente, nell’azione di Fanfani, il tentativo di affrontare e gestire il conflitto sociale, di orientare l’economia a fini di giustizia, di influire sulla politica nazionale. Egli fu l’esempio di una stagione forte della politica, nella quale l’azione di governo venne sviluppata nel tentativo di dominare la complessità della società civile italiana. The essay presents Fanfani’s political parable, whose experience was strictly linked to the political unity of Catholics inside the DC party. The author reminds us that at the beginning this political unity, in a single party, was opposed by Fanfani. As a prominent figure of the governing board of dc, Fanfani tried to interpret the role of Catholics within Italian society in an unusual way and combine this with the various needs of that changing society. The essay shows clearly that Fanfani’s actions demonstrated an attempt to confront and manage social conflict, direct the economy towards principles of equity and influence national policy. He was a representative of a period in which politics was powerful, and governing meant to attempt to rule the complexity of Italian society.
€ 6,00
Giuseppe Lazzati e i movimenti ecclesiali digital
formato: Capitolo | Fede e cultura in Giuseppe Lazzati
Anno: 2007
€ 6,00
Contro lo scontro di civiltà: Pechino e la società armoniosa digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2005 - 6
Anno: 2005
Il gigante asiatico fa paura all’Occidente, ma soprattutto cerca di salvare l’unità del Paese con una nuova ideologia che ha preso il posto dell’utopia comunista. Ma per riuscire nell’intento avrebbe bisogno di maggiore libertà religiosa.
€ 3,60
Non solo fermezza: la Dc e il sequestro Moro digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2004 - 4
Anno: 2004
€ 4,00
Presentazione
Gratis
digital
formato: Capitolo | Le carte e gli uomini
Anno: 2004
Scarica
Dal '68 agli anni di piombo: la Chiesa nel mirino digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2003 - 5
Anno: 01/2003
€ 4,00
Pio XII e la Shoah. Dalle polemiche alla storia digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2003 - 2
Anno: 2003
€ 4,00
La Chiesa in Italia fra nazione e Stato digital
formato: Capitolo | La Chiesa e l'Italia
Anno: 2003
€ 6,00
L' Italia nel 'nuovo ordine mondiale'. Politica ed economia dal 1945 al 1947
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2000 | pagine: 224
Anno: 2000
All’alba del XXI secolo, gli Stati nazionali non hanno più la forza e l’importanza del passato. Alla crescente interdipendenza economica si accompagnano fenomeni analoghi sul piano politico, militare o giuridico: è la globalizzazione, tendenza tipica degli anni ottanta e novanta del novecento. Ma tutto ciò non costituisce una novità improvvisa. La storia italiana è in questo senso emblematica: l’Italia, uscita pesantemente sconfitta dalla seconda guerra mondiale, fu rapidamente inserita nel nuovo ordine politico ed economico internazionale, a leadership americana, segnato da istituzioni come il Fondo monetario e la Banca mondiale. Le vicende italiane del dopoguerra sono state discusse da una storiografia ormai vastissima, ma questi aspetti così importanti sono stati spesso trascurati. Oggi però la globalizzazione ci impone di guardare il passato con occhi diversi. La rapida integrazione dell’Italia in un ‘nuovo ordine’ economico-politico internazionale ha costituito il principale banco di prova della classe dirigente post-bellica che, espressa soprattutto dai nuovi partiti di massa, era in gran parte costituita dai cattolici. Nel complesso, questa classe dirigente, almeno nelle sue espressioni più consapevoli, accettò le sfide dell’integrazione economica internazionale, cercando contemporaneamente di difendere le strutture tradizionali dello Stato nazionale. Si trattava in realtà di due obiettivi parzialmente contraddittori: l’Italia scaturita da quelle scelte seppe infatti inserirsi nel nuovo contesto internazionale meglio di quanto riuscì ad affrontare i suoi problemi interni.
€ 18,50
La «Giornata» dell'Università cattolica e la storia della chiesa in Italia digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1997 - 12
Anno: 1997
€ 4,00
Il Novecento nel magistero di Giovanni Paolo II digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1997 - 5
Anno: 1997
€ 4,00
Studi sul movimento cattolico in Italia digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 1996 - 6
Anno: 1996
€ 4,00
Annunzi bibliografici - Articolo 11 digital
formato: Articolo | AEVUM - 1994 - 3
Anno: 09/1994
€ 1,00
 

News

04.12.2019
Max Picard: il veggente della tecnocrazia
Chi era Max Picard? Ritratto di un intellettuale irregolare che ha previsto i pericoli della società tecnocratica e di una modernità in fuga dal divino.
03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.
31.10.2018
Il grande codice. Bibbia e letteratura
Un'anteprima tratta dal libro "Il grande codice. Bibbia e letteratura" di Northrop Frye, un grande classico del pensiero critico.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane