Libri di Armando Matteo - libri Vita e Pensiero (2)

Armando Matteo

Armando Matteo
autore
Vita e Pensiero
Armando Matteo è stato per molti anni assistente nazionale della FUCI. Attualmente docente di Teologia Fondamentale alla Pontifica Università Urbaniana.
Condividi:

Titoli dell'autore

Il cortile dei gentili. Un luogo di aperto dialogo e spassionata ricerca digital Il cortile dei gentili. Un luogo di aperto dialogo e spassionata ricerca
Anno: 2011
Da tempo Benedetto XVI ha invitato i cattolici a prendersi a cuore le persone che a diverso titolo si dichiarano non credenti. Molte sono le ragioni di questo appello, e molte anche le difficoltà nel rendere comprensibile e desiderabile un moderno ‘cortile dei gentili’, luogo di aperto dialogo e spassionata ricerca sulle questioni ultime che, anche nel nostro tempo, non cessano di inquietare le coscienze. Don Armando Matteo, già assistente nazionale della FUCI e teologo, fa proprio l’invito del Papa analizzando alcuni tratti che segnano la ricerca di Dio dei nostri contemporanei, condizione prima per un autentico contatto. Essa appare profondamente segnata dalla condizione di precarietà: «Dio è ricercato da un uomo sempre più spaesato rispetto a quello sconfinamento delle possibilità offerte alla sua libertà dalla tecnica». In questo contesto la Chiesa è interpellata a offrire occasioni elementari di preghiera, occasioni nelle quali ogni uomo possa ritornare sulla verità del proprio essere e agire e fare esperienza con l'esperienza, ma anche a ridurre l'‘ispessimento’ della propria mediazione del divino che va a tutto obiettivo svantaggio della funzione stessa della mediazione: permettere che Dio si faccia presente a chiunque lo cerchi.
€ 4,00
Giovinezza impossibile. Latitanza degli adulti nella relazione educativa digital Giovinezza impossibile. Latitanza degli adulti nella relazione educativa
Anno: 2011
Torniamo sul tema educativo con la provocatoria riflessione di don Armando Matteo, assistente generale della FUCI. La sua analisi intende anzitutto disegnare lo sfondo generale sul quale si colloca l’educazione giovanile, impresa ai limiti dell’improbabile a motivo dei connotati assunti dall’attuale generazione adulta, che ha sequestrato per sé l’ideale della gioventù, venendo così radicalmente meno a quel ruolo di controparte autorevole, necessaria per stabilire la relazione educativa: «Gli adulti si sono dunque così avvicinati ai giovani da confondersi con essi, rendendo ogni dialogo impossibile». Dal ripristino e dalla salvaguardia delle differenze si deve quindi ripartire per dare dignità all’età giovanile, ora costretta in una sorta di sterile limbo, che impedisce ai giovani di crescere e ‘giovare’ all’intera società, ma anche agli adulti di assumere le responsabilità proprie alla loro condizione anagrafica: «Se dunque negli adulti non vi è più nulla o quasi oltre quel mito della giovinezza che li sta consumando, quali ragioni avrebbero i giovani per entrare in dialogo con loro, potendo essi stessi contare su una giovinezza vera e non artificiale?».
€ 4,00
Per una Chiesa scuola di libertà. La trasmissione della fede alla prima generazione incredula digital Per una Chiesa scuola di libertà. La trasmissione della fede alla prima generazione incredula
Anno: 2009
Don Armando Matteo, assistente nazionale della FUCI, dopo aver illustrato l’urgenza e la gravità dell’annuncio della fede alla prima generazione incredula dell’Occidente (cfr. 2/2009, pp. 116-126), affronta qui il nocciolo pastorale del problema, interrogandosi sulle condizioni a partire da cui è possibile intessere un significativo rapporto con i giovani. L’analisi è condotta con grande franchezza, indicando, da un lato, la necessità di operare scelte pastorali coraggiose, veri e propri investimenti su questa priorità, e, dall’altro, riconoscendo le specifiche e rilevanti debolezze antropologiche che caratterizzano le nuove generazioni. L’obbiettivo richiede opportuni e inediti contesti pastorali, che l’Autore abbozza, affermando suggestivamente che «la comunità dei credenti potrebbe oggi proporsi innanzitutto quale scuola della libertà, quale luogo in cui soprattutto i giovani – i grandi analfabeti della libertà – possano venire generati a tale esperienza e in questo avviati alla possibilità di una decisione per la fede».
€ 4,00
Davanti alla prima generazione incredula. L’annuncio cristiano ai giovani nel tempo della postmodernità. I digital Davanti alla prima generazione incredula. L’annuncio cristiano ai giovani nel tempo della postmodernità. I
Anno: 2009
Con questo intervento riprendiamo il difficile tema della trasmissione della fede ai giovani. Ne è autore don Armando Matteo, Assistente ecclesiastico centrale della FUCI e docente di Teologia fondamentale presso la Pontificia Università Urbaniana di Roma. Questo primo intervento presenta e interpreta la situazione attuale che evidenzia la fatica della Chiesa a parlare del vangelo alla «prima generazione incredula della storia dell’Occidente: una generazione che semplicemente sta imparando a cavarsela senza Dio e senza Chiesa, non perché si sia esplicitamente collocata contro Dio o contro la Chiesa, ma molto più elementarmente perché non ha ricevuto alcuna in-formazione circa la convenienza umana dell’esperienza credente». In questo quadro l’autore suggerisce anzitutto la necessità di guardare con coraggio e senza pregiudizi la realtà giovanile e, su questa base, valutare la congruenza delle iniziative pastorali messe in campo, oggi decisamente non all’altezza del compito. In un suo prossimo contributo don Matteo metterà a tema le modalità di ricostruzione del rapporto con i giovani, cercando di rispondere alla domanda: «Come può la comunità credente interessarsi dei giovani in modo da rendersi interessante per gli stessi giovani?».
€ 4,00
 

News

07.05.2024
Il legame tra le generazioni: Benasayag a Roma
Venerdì 17 maggio, il dialogo tra il filosofo argentino e lo scrittore Eraldo Affinati.
30.04.2024
I nostri autori al Festival Biblico
Da Luciano Manicardi a José Tolentino Mendonça, tutti gli appuntamenti con gli autori Vita e Pensiero al Festival Biblico.
05.04.2024
Senza amore si contrae anche l'intelligenza
Un'anteprima del terzo volume delle Opere di PierAngelo Sequeri, "L'affidamento dell'Io".
26.02.2024
I giovani in solitaria ricerca di Dio, lontani dalla Chiesa
Le giovanni donne sempre più lontane, i giovani in solitaria ricerca, il dovere degli adulti di mettersi in ascolto: Paola Bignardi racconta il libro-inchiesta "Dio, dove sei?".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.