Libri di Guido Milanese - libri Vita e Pensiero

Guido Milanese

Guido Milanese
autore
Vita e Pensiero
Guido Milanese, professore ordinario di Lingua e letteratura latina, è docente di Cultura classica presso la Facoltà di Lingue e letterature straniere nelle sedi di Milano e Brescia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Studioso della cultura filosofica romana e in particolare delle filosofie ellenistiche, si interessa attivamente di didattica e del rapporto tra scienze umanistiche e informatica.

 

Condividi:

Libri dell'autore

Salvare le cattedrali, un monito per l’Europa digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2020 - 5
Anno: 2020
L’incendio di Notre-Dame e il più recente a Nantes hanno riportato l’attenzione su quelli che sono storicamente i luoghi simbolo della memoria e della civiltà del Vecchio Continente. Stanno forse morendo? L’attualità dell’appello di Proust del 1904...
€ 4,00
Filologia, letteratura, computer. Idee e strumenti per l’informatica umanistica
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2020 | pagine: 360
Anno: 2020
Un manuale ampio ed esauriente che illustra tra teoria e prassi il tema dell'informatica umanistica per l’insegnamento e l’apprendimento universitario.
€ 29,00
1938, Tolkien e Spitzer contro il razzismo digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2018 - 6
Anno: 2018
La notte dei cristalli in Germania e le leggi razziali in Italia: varie voci si opposero con i mezzi della linguistica. Fra queste l’autore dello Hobbit, che polemizzò col regime hitleriano, e il filologo, che condannò l’uso fascista della parola “razza”...
€ 4,00
Intelligenza, coding ed educazione classica digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2017 - 6
Anno: 2017
La consecutio temporum serve di più della programmazione informatica? Una disputa che avvince i mass media ma che non ha senso pensando alla formazione dei giovani, purché non venga smantellata l’educazione storica e linguistica.
€ 4,00
Dominare le attese (Prometeo, Epicuro e dintorni) digital
formato: Articolo | AEVUM ANTIQUUM - 2012 - 2013
Anno: 2012
Elisabeth Barret Browning and, many years later, Simone Weil intepreted line 250 of Aeschylus’ Prometheus Bound (tufla;" ejn aujtoi'" ejlpivda" katwvikisa) as «I set blind Hopes to inhabit in their house», or (Weil) «aveugles espérances». Both linked «blind hopes» to the hope of immortality. This passage, and Hesiod’s ejlpiv" in Pandora’s episode, should be interpreted assuming the standard meaning of ejlpiv" in Greek, i.e. «expectation»...
€ 6,00
I “lacci e gli sbadigli”: Pascoli, Martini, Giolitti, e l’insegnamento di latino e greco nell’Ottocento italiano digital
formato: Articolo | AEVUM - 2010 - 3
Anno: 2010
Before the great Italian poet Giovanni Pascoli (1855-1912) was appointed University Professor of Latin and later of Italian, he taught in several Italian high schools. In 1893, the Secretary for Education, the journalist and writer Ferdinando Martini, wishing to improve the teaching of Latin in Italy, appointed Pascoli as a member of a committee of specialists in this field. Pascoli, who was elected president of the committee, wrote a famous report criticizing the excess of grammar and erudition and the lack of a true “reading” of authors. The paper shows that Pascoli’s statement must be understood within the framework of the cultural struggle concerning the teaching of Latin and Greek in the first decades of the recently unified Italy: the “local” tradition (i.e. practical teaching of Latin, particularly in Central Italy and Catholic schools) was challenged by a different approach, particularly in the North of the country. This was of German origin and placed the emphasis on grammar and philology. Many years later, in 1922, a letter of Giovanni Giolitti, who in 1893 was Prime Minister, shows the influence of Pascoli’s ideas, as well as of other disputes regarding the teaching of Greek in Italian high schools.
€ 6,00
Una glossa noniana, Laberio e Plauto digital
formato: Capitolo
Anno: 2008
€ 3,00
Il Messale non entri nelle diatribe fra cattolici digital
formato: Articolo | VITA E PENSIERO - 2007 - 6
Anno: 2007
Il Motu Proprio di Benedetto XVI sull'uso della liturgia romana anteriore alla riforma del 1970 ha acceso confronti e dibattiti su quelle che in realtà sono due forme diverse di un medesimo rito. Per un superamento della questione tradizionalista.
€ 3,60
Recensioni - Articolo 11 digital
formato: Articolo | AEVUM - 2001 - 2
Anno: 05/2001
Scarica
Recensioni - Articolo 5 digital
formato: Articolo | AEVUM - 2000 - 2
Anno: 05/2000
€ 6,00
Contributo per itáque (con una nota su adhúc) digital
formato: Articolo | AEVUM - 1995 - 2
Anno: 05/1995
€ 6,00
Recensioni - Articolo 12 digital
formato: Articolo | AEVUM - 1994 - 2
Anno: 05/1994
€ 6,00
 

News

18.01.2022
Rimanere sulla piazza
Dalla rinnovata "Rivista del Clero" 1/2022 un estratto dell'editoriale del direttore Giuliano Zanchi.
14.01.2022
Donne, figli e lavoro: il nodo tutto italiano
Breve estratto dal libro "Crisi demografica. Politiche per un paese che ha smesso di crescere" di Alessandro Rosina dedicato alle donne.
26.11.2021
Premio internazionale alla biografia di papa Gregorio IX
Alberto Spataro ha ricevuto il premio "Wissenschaftlichen Stauferpreise" con il volume "Velud fulgor meridianus".
07.01.2022
Smart working sì o no? Partiamo dai lavoratori
Intervista a Pesenti e Scansani, autori di "Smart Working Reloaded", per capire come trarre il meglio dal lavoro agile senza perdere umanità e diritti.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane