Libri di Mario Napoli - libri Vita e Pensiero (2)

Mario Napoli

Mario Napoli
autore
Vita e Pensiero
Mario Napoli (5 maggio 1945 Grotteria – 14 dicembre 2014) si laureò con lode in Università Cattolica nel 1968 con una tesi sulle sanzioni disciplinari, elaborata sotto la guida di Luigi Mengoni. Nei suoi anni universitari soggiornò al Collegio Augustinianum dell’Università Cattolica e ricoprì un ruolo molto attivo nel movimento studentesco che si sviluppò alla fine degli anni ’60, dove fronteggiò con decisione le autorità accademiche. Per un breve periodo fu anche il presidente dell’organismo di rappresentanza degli studenti (ORSUC), ma prese le distanze dal movimento quando gli parve che le sue azioni cominciassero a diventare eccessive. La collaborazione di Mario Napoli con il movimento sindacale italiano e, in particolare, con la confederazione più intrisa di ideologia “partecipativa”, la CISL, risale al 1968, quando cominciò a lavorare nel nuovo Centro Studi di Firenze. Anche in seguito, quando iniziò la carriera accademica e interruppe ogni legame diretto con il sindacato, non smise mai di cooperare con la CISL nell’organizzazione di iniziative formative per i delegati e i dirigenti dell’organizzazione. Nel 1969 Mario Napoli divenne assistente ordinario e qualche anno dopo fu chiamato a Trento dalla Facoltà di Sociologia, prima come ricercatore e, dal 1980, come professore associato. Anche se continuò a vivere a Milano, Mario Napoli partecipò attivamente alla vita sociale e politica della Provincia autonoma di Trento: predispose l’articolato di quella che divenne la legge provinciale che consentì la creazione della Agenzia del lavoro, fu l’artefice del suo statuto e ne divenne anche il primo Presidente. Una parte notevole della sua abbondante produzione scientifica in tema di servizi per l’impiego risale in effetti a questo periodo: Mario Napoli fu un pioniere dello studio delle politiche attive del lavoro, un tema allora quasi totalmente ignorato dal resto della dottrina. Il suo non rimase, peraltro, un interesse puramente scientifico: egli collaborò allo studio di ulteriori disegni di legge anche in altre Regioni e mise in pratica le politiche attive del lavoro durante la sua presidenza dell’Agenzia del lavoro di Trento. All’inizio del 1987 insegnò alla Facoltà di Economia dell’Università di Brescia fino al 1995, quando ritornò in Università Cattolica: inizialmente chiamato dalla Facoltà di Economia, nel 2002 si trasferì in quella di Giurisprudenza, dove rimase fino alla sua scomparsa nel 2014. Grazie al CEDRI e al Dipartimento di diritto privato e pubblico dell’economia, Mario Napoli riuscì a organizzare in Università Cattolica un numero impressionante di convegni e seminari sul diritto del lavoro e le tematiche ad esso connesse. Sin dalla metà degli anni ’90 e attraverso il nuovo secolo generazioni di studenti, giovani ricercatori, professionisti e un numero straordinario di tesisti hanno fruito della possibilità di aggiornare e approfondire le proprie conoscenze ascoltando le relazioni tenute dalla migliore dottrina italiana e, qualche volta, anche straniera. Gli atti dei convegni più importanti sono stati raccolti e pubblicati a cura di Mario Napoli nella collana del Dipartimento di diritto privato e pubblico dell’economia per i tipi di Vita e Pensiero.
Condividi:

Libri dell'autore

La solidarietà
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2009 | pagine: 100
Anno: 2009
Questo libro parla di solidarietà in chiave multidisciplinare
€ 10,00
Le norme costituzionali sul lavoro alla luce dell’evoluzione del diritto del lavoro digital
formato: Articolo | JUS - 2008 - 1
Anno: 2008
In this paper the author presents his opinion on the concept of work according with some recent innovation in Italian labour law. He holds a specific legal meaning of the constitutional rule written in the article 1 of the Italian Constitution: «Italy is a democratic republic founded on the work». In the opinion of Mario Napoli, article 1 finds its factual conditions in the concepts of enterprise and market. But the whole regulation is based on the person who works, i.e. on the working people. The author links his opinion on article 1 to the content of articles 2 and 3 of the Italian Constitution, which deals with fundamental rights and equality of treatment, and to the «first part» of Italian Constitution, in particular to principle and rules on the economic relationships (Section III).
€ 6,00
Alle radici del sindacalismo italiano. Alberto Cova, Sergio Zaninelli, Aldo Carera, Guido Baglioni
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2007 | pagine: 82
Anno: 2007
Risalire alle radici del sindacalismo italiano significa individuarne le ragioni costitutive. Pluralismo o unità, riformismo o spinte radicali sono alternative che vengono da lontano e aiutano a comprendere il presente.Questo libro, curato da Mario Napoli, raccoglie una riflessione a più voci, espressioni di linee di ricerche sulla storia del movimento sindacale da tempo presenti nell’Università Cattolica del Sacro Cuore. In particolare, hanno firmato contributi: Alberto Cova, Sergio Zaninelli, Aldo Carera e Guido Baglioni.
€ 10,00
Globalizzazione e rapporti di lavoro. Interventi di Adalberto Perulli, Luciano Boggio, Alberto Mazzoni, Agostino Fusconi, Serafino Negrelli, Miguel Rodriguez-Pinero y Bravo-Ferrrer
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2006 | pagine: 138
Anno: 2006
Cosa si deve intendere per globalizzazione a livello economico e giuridico? Come sono coinvolti i rapporti di lavoro? Quali sono le implicazioni per il Diritto del lavoro? Questo libro tenta una risposta in un serrato confronto multidisciplinare.
€ 14,00
Povertà vecchie e nuove e Diritto del lavoro digital
formato: Articolo | JUS - 2006 - 1
Anno: 2006
This paper, discussed during the annual congress of Italian catholic lawyers, concerns poverty according to general perspectives of labour law. In Italian constitutional law principles of minimum wage and trade unions’ freedom are basic; these rules represent the most important instrument to prevent employees’ poverty. Recent pension reform (Dini-Treu law) stressed the link between welfare state and pension system, adopting «contributory method», i.d. pensions are linked to contributions effectively payed (non to last wage, as it was before). People without pension have right to social benefits, which are a measure against poverty. Labour law ensures benefits in case of unemployment, but only for people who have lost their job, not for people who are looking for the first job (i.e. «unemployed»). Now, because irregular economics and flexible work, poverty gets into labour law. Nevertheless strategy for social inclusion overcomes labour law. It concerns all the principal basic themes of welfare state reform. Regions have a preminent role. In Europe the struggle against social exclusion is complementary to the strategy for employment. Besides it adopts the same method of open coordination.
€ 6,00
Lo statuto dei docenti nelle Universita` di tendenza digital
formato: Articolo | JUS - 2005 - 3
Anno: 2005
The article analyses from the labour law point of view the legal position of the Catholic University as an undertaking ideologically oriented. Labour law acknowledges the employer's right to dismiss an employee who opposes the employer's ideology. As confirmed by famous decision of the Constitutional Court (the Cordero case), in the Catholic University of Milan particular rules apply, which were agreed between the Catholic Church and the Italian State, according to the Italian Constitution.
€ 6,00
Riflessioni sul ruolo degli enti bilaterali nel decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276 digital
formato: Articolo | JUS - 2005 - 1-2
Anno: 2005
This paper analyses the role played by «enti bilaterali» (i.e. bodies created by collective bargaining) in Italian reform of labour market (decreto legislativo n. 276/2003). These bodies are called to enrole functions as work agencies, by organizing employment services in competion with regions and undertakings, and by making action to prevent disputes about labour contract contents («certificazione»).
€ 6,00
Lineamenti interpretativi del DLgs 10 settembre 2003, n. 276. Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30 digital
formato: Articolo | JUS - 2004 - 1
Anno: 2004
This paper introduces some issues about the recent labour market italian reform, especially after the legislative decree n. 276/2003. At first, special attention is paid to the liberalisation of private intermediatory activity, with particular consideration for the regional level of regulation. Secondly, the actual regulations of principal models of labour contract is analysed, such as apprenticehip, agency work, job sharing and job on call, and the extension of any employees rules to indipendent workers («project workers»). Finally, some conclusive consideration about perspectives in Italian labour law is proposed.
€ 6,00
Le politiche del lavoro della Valle d’Aosta digital
formato: Articolo | JUS - 2004 - 3
Anno: 2004
The essay analyses employment policies and the organisation of employment services in an Italian region with a special status: Valle D'Aosta. Before the State conferred the competence in this field on all regions. Valle D'Aosta had already worked out and implemented a series of interventions in the labour market, which have proved to be particularly innovative and consistent with the European strategy. Valle D'Aosta is regarded as a laboratory of ideas and practices that represent an example for the other Italian regions.
€ 6,00
La carta di Nizza. I diritti fondamentali dell'Europa
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2004 | pagine: 128
Anno: 2004
«Consapevole del suo patrimonio spirituale e morale, l’Unione si fonda sui valori indivisibili e universali di dignità umana, di libertà, di uguaglianza e di solidarietà; l’Unione si basa sui principi di democrazia e dello stato di diritto. Essa pone la persona al centro della sua azione istituendo la cittadinanza dell’Unione e creando uno spazio di libertà, sicurezza e giustizia» (Carta di Nizza, Preambolo).
€ 11,00
Il lavoro nella dottrina sociale della Chiesa
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2004 | pagine: 96
Anno: 2004
«Questo principio – cioè che il lavoro non è una merce qualsiasi, che la dignità della persona umana del lavoratore è un criterio di valutazione giuridica prevalente sulla considerazione economica del lavoro come fattore della produzione – a noi sembra molto semplice e intuitivo, ma all’epoca della “Rerum novarum” era un principio rivoluzionario, perché si poneva in contrasto col concetto di libertà su cui era fondata la società uscita dal rivolgimento del 1789, e di esso postulava una radicale modificazione. L’avere rivendicato questo principio al sistema dei valori cristiani, l’averlo formulato come principio di progresso sociale, e non di violenta distruzione dell’ordine esistente, tale fu l’opera della “Rerum novarum”». «La preoccupazione centrale del Pontefice (Giovanni Paolo II), profondamente radicata nella teologia e nell’antropologia bibliche, è che l’uomo produttore non perda il contatto con l’uomo sapienziale: senza la sapienza l’uomo è “incapace di comprendere la giustizia”. Un tempo l’homo faber e l’homo sapiens (nel senso etimologico di “assaporatore”, ossia dotato della sensibilità ai valori) erano uniti; nella società moderna tendono a separarsi perché la forma di pensiero del primo è divenuta radicalmente diversa». Gli studi raccolti in questo volume testimoniano l’impegno del professor Luigi Mengoni nell’indagine diretta della dottrina sociale della Chiesa, condotta con il rigoroso metodo del maestro di Diritto e di attento osservatore della realtà sociale. La pubblicazione intende offrire ai giovani e agli studiosi di scienze umane e sociali un primo approccio all’elaborazione etico-culturale di questo esemplare studioso del Novecento, anche come sollecitazione a scoprire e visitare l’opera scientifica complessiva.
€ 11,00
Il contratto di lavoro
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2004 | pagine: 192
Anno: 2004
Questo volume raccoglie l'elaborazione più matura di Luigi Mengoni sul contratto di lavoro
€ 15,00
 

News

11.11.2021
Josep Maria Esquirol in Italia
Dal 15 al 17 dicembre il filosofo catalano sarà In Italia per presentare l'ultimo libro "Umano, più umano".
10.11.2021
A Natale regala la luce
Si avvicina il Natale e per noi è il momento di proporvi una selezione di titoli sulle scritture, la spiritualità e la letteratura da far trovare sotto l’albero.
01.12.2021
Il valore del Sacro Cuore
Lunedì 13 dicembre Sequeri spiegherà il valore del Sacro Cuore per ogni cristiano e per l'Università Cattolica.
01.12.2021
Scienza e politica per la Sanità Pubblica
Il 20 dicembre a Roma Walter Ricciardi presenta "Sanità pubblica" con il Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookies policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookies.

Acconsento