Il tuo browser non supporta JavaScript!

Mariselda Tessarolo

Libri dell'autore

Il web 2.0 e la socialità virtuale digital
formato: Articolo | COMUNICAZIONI SOCIALI - 2012 - 2. Critica della ragion socievole. Le teorie davanti alla problematicità del web 2.0
Anno: 2012
RIASSUNTO L’utente del web 2.0 si trasforma da semplice spettatore in regista e intrattenitore e della sua partecipazione un prolungamento della comunicazione interpersonale faccia a faccia: i nuovi media, infatti, favoriscono lo sviluppo del senso di condivisione e di appartenenza, ma anche di esclusione e di isolamento. Saranno messi in rilievo i seguenti aspetti: a) partecipare ad amici e conoscenti, o anche a una community, che cosa si fa, se stessi, le proprie passioni ecc.; b) far sorgere negli utenti il desiderio di creare oltre che di consumare i contenuti dei media. Il web 2.0 crea un accumulo di ruoli interscambiabili di questo tipo (creatori/fruitori). L’utente diventa un elemento centrale quando interagisce e collabora con gli altri dialogando in una rete sociale e porsi come creatore; c) eccentricità, divismo, vetrinizzazione. Il divismo diffuso si afferma e se l’ambizione nel divismo classico era secondaria, in tale divismo è l’elemento di base. Si può, in definitiva, pensare ad un capovolgimento del concetto simmeliano di socievolezza, ad un andare verso il concetto proposto da Sennett (2004) di «estraneità». Infine, proprio da queste premesse si può affermare che tale comunicazione sviluppa in modo abnorme il suo aspetto metacomunicativo e relazionale mettendo in secondo piano l’aspetto di «strumento di riflessione». SUMMARY The web 2.0 user, no longer mere spectator, becomes producer and entertainer, and his/her participation is transformed in an extension of face-to-face interpersonal communication: the new media, in fact, promote the development of a sense of sharing and belonging, but also of exclusion and isolation. In this research, emphasis will be placed on the following aspects: a) participation (friends, acquaintances, even a community). What they do, who they are, their passions, and so on; b) creativity (enhance the users» desire to create as well as consume media content). Web 2.0 facilitates interchangeable roles as creator/user. The user becomes a central element in the interaction with others as he/she collaborates with others in creating a social network dialogue and thus acts as a creator; c) eccentricity, stardom, window showing. Stardom is widespread and if ambition in traditional stardom was a secondary element, it has become fundamental in virtual interactions. Ultimately, this process represents a reversal of Simmel’s concept of sociability, more towards the «foreignness» concept proposed by Sennett (2004). Finally, on such bases, we suggest that virtual interactions abnormally enhance the meta-communicative and relational aspect of communication while shadowing its potential as «reflexivity tool».
€ 6,00
 

News

20.01.2021
“Da una rivista possono nascere tante cose”
In omaggio ai 100 anni dell'Università Cattolica, condividiamo alcuni episodi di questa lunga storia che inizia con Vita e Pensiero.
14.01.2021
Anatomia della speranza di fronte alla malattia
Recentemente ristampato, "Anatomia della speranza" del medico Jerome Groopman è un libro del 2006 che non smette di parlare al tempo presente.
14.01.2021
Pomilio: un supplemento d'anima nella cultura
Ritratto dello scrittore abruzzese nato 100 anni fa che - negli "Scritti cristiani" - ci racconta un'idea di intellettuale "con l'anima".
12.01.2021
Tra le pieghe dell’America Latina
In occasione dei "Mercoledì del Pime" 27 gennaio alle 21 dialogo online con Lucia Capuzzi sull'America Latina tra rivolte e pandemia.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane