Libri di Paolo A. Tuci - libri Vita e Pensiero

Paolo A. Tuci

Titoli dell'autore

Tre osservazioni sui Demi di Eupoli (fr. 17 Telo` = 99 Kassel - Austin): la datazione della commedia, l’identificazione del demagogo e la figura di Solone digital
Formato: Articolo | AEVUM - 2014 - 1
Anno: 2014
The date of composition of Eupolis’ comedy Demoi is a matter of discussion: after a critical review of the evidence, a dating between 417 and 414 is to be rejected in favour of the years immediately before or after the coup d’e´tat of the Four Hundred...
€ 6,00
Il taglio del ponte di barche sull’Ellesponto e l’inganno di Temistocle digital
Formato: Articolo | AEVUM - 2007 - 1
Anno: 2007
All’indomani della battaglia di Salamina, Temistocle partecipò a uno o più dibattiti in cui venne discussa l’eventualità di inseguire le truppe persiane in ritirata e di tagliare il ponte di barche sull’Ellesponto. Secondo le numerose fonti, la più antica delle quali è Erodoto (VIII 108-110), in tali circostanze, con la sua consueta astuzia, egli avrebbe ingannato i propri compatrioti o il re persiano o entrambi, nell’interesse della Grecia tutta oppure a proprio esclusivo vantaggio. Lo studio propone un’analisi delle fonti e delle loro divergenze e si sofferma principalmente sulla natura e sugli obiettivi dell’inganno di Temistocle.
€ 6,00
Il regime politico di Argo e le sue istituzioni tra fine VI e fine V secolo a.C.: verso un’instabile democrazia digital
Formato: Capitolo
Anno: 2006
1. Introduction. 2. The sixth century. 2.1 Literary evidence. 2.2 Epigraphical evidence. 2.3 According to Pausanias (II 19, 2), the king Meltas was deposed by the demos: however he was not the last king of Argos, as we have evidence about a basileus still in charge in the fifth century; it was just the end of the Temenid dynasty. Approximately in the same time, inscriptions attest a board of damiorgoi at Argos: probably, the Argive kings had lost their effective power and thus a transition occurred in the first half of the century from a monarchic rule to an aristocratic one. 3. The first three quarters of the fifth century. 3.1 Literary evidence. 3.2 Epigraphical evidence. 3.3 The introduction of the fourth tribe may be connected to the enlargement of the citizenship after the battle of Sepeia, providing the first step towards democracy. Although we know very little about democratic institutions, inscriptions often record resolutions of the council and particularly of the assembly. The ‘new citizens’ were partially thrown out of the city about 468 but this did not imply a change in the institutions: also as a consequence of mixed marriages between widows of the fallen at Sepeia and the ‘new citizens’, Argos was from that time on its way to democracy. 4. The last quarter of the fifth century. 4.1 The Corinthian embassy to Argos after Nicias’ peace (Thuc. V 27-28). 4.2 Additional proofs of Thucydides’ inaccuracy about institutional matters (Thuc. V 37, 2-3); and about the importance of the Argive assembly (Thuc. V 40-41; 59,5; 60,6; 61, 1). 4.3 Alliance between Argos, Athens, Mantinea and Elis (Thuc. V 47, 9). 4.4 Military organization: the generals; the martial court; the five lochoi; the Thousand. 4.5 Evaluations of the Argive government (Thuc. V 29, 1; 31, 6; 44, 1). 4.6 The oligarchic revolution of 417. 4.7 The restoration of democracy and the last part of the fifth century. 5. Conclusion. The evidence we have about democratic institutions is not complete. Nor can we safely assess when democracy was born: Sepeia was definitely a turning point, but no evidence of democratic institutions can be traced before about 480. We can say something more about years between 421 and 417. At that time Argos was a democracy, possibly a moderate one. But what is clear is that Argive democracy was unstable, because of the persistence of a strong oligarchic faction, whose members were able to occupy important offices.
€ 6,00
Temistocle e la manipolazione della volontà popolare: gli oracoli delfici e la scomparsa del serpente sacro digital
Formato: Articolo | AEVUM - 2006 - 1
Anno: 2006
Lo sfruttamento del sacro da parte di Temistocle con finalità politiche emerge chiaramente da due episodi risalenti al 481 e al 480 a.C.: egli si sarebbe servito nel primo caso di due oracoli delfici e nel secondo di un presunto prodigio per trovare conferme alla propria linea politica e per persuadere i concittadini ad appoggiarla. L’analisi, che si sofferma anche sui problemi di natura cronologica che coinvolgono le vicende considerate, tenta di spiegare le divergenze tra le due fonti principali (Her. VII 140-144; VIII 41; Plut. Them. X), ricorrendo anche al confronto con altre fonti, e mostra a quali modalità operative Temistocle abbia fatto ricorso per manipolare la volontà popolare nelle riunioni assembleari che discussero gli oracoli e il prodigio.
€ 6,00
Arcieri sciti, esercito e democrazia nell’Atene del V secolo a.C. digital
Formato: Articolo | AEVUM - 2004 - 1
Anno: 2004
Gli arcieri sciti costituivano un reparto armato di schiavi pubblici che, nell’Atene del V secolo a.C., si occupava del mantenimento dell’ordine pubblico nelle riunioni istituzionali e che aveva compiti di polizia urbana. Non è escluso che essi abbiano avuto alcuni rapporti con l’esercito regolare ateniese ed è probabile che essi si siano mostrati fedeli alla democrazia nel corso dei due colpi di Stato, del 411 e soprattutto del 404: questi due elementi inducono a ritenere che essi abbiano rivestito un ruolo tutt’altro che marginale nella società ateniese e che abbiano raggiunto una qualche, seppur parziale, forma di integrazione nel tessuto sociale cittadino.
€ 6,00
 

News

05.10.2022
Scuola di Lettura con Alessandro D’Avenia
Al via l'iniziativa per riaffezionare gli studenti universitari e gli adulti alla lettura.
29.09.2022
Un incontro sull'immigrazione dei minori
Lunedì 10 ottobre, "Costruire il futuro... con i minori stranieri non accompagnati" in Università Cattolica.
28.09.2022
Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei
Intervista a Patrizia Catellani e Valentina Carfora, autrici di "Psicologia sociale dell'alimentazione", per capire meglio le nostre scelte alimentari.
23.09.2022
Silvano Petrosino a Soresina
"La cura dell'ambiente e l'abitare umano": l'appuntamento alla Biblioteca Comunale, domenica 23 ottobre.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.