Filosofia antica - tutti i libri per gli amanti del genere Filosofia antica - Vita e Pensiero

Filosofia antica

La religione dei filosofi greci. Da Talete agli Stoici
Anno: 2022
Da Talete agli Stoici, in un itinerario pregno di contrasti, ambiguità e impreviste armonie, Daniel Babut accompagna il lettore nelle nervature più sottili del pensiero religioso dei filosofi greci.
€ 25,00
Metamorfosi dell'antico in Dante. Dal primo motore al primo amore
Anno: 2021
Alessandro Ghisalberti traccia una originale chiave di lettura del cammino intellettuale che Dante ha percorso nella continua trasposizione-trasfigurazione dei miti e dei testi della classicità.
€ 20,00
Il Dio architetto di Filone di Alessandria. De Opificio mundi 17-20
Anno: 2021
Partendo da uno studio del ruolo metaforico dell’architettura nel giudaismo ellenistico De Luca analizza le principali tematiche filosofiche che emergono dall’imma­gine del Dio architetto descritto da Filone.
€ 35,00
Interpretare Platone. Saggi sul pensiero antico
Anno: 2020
Il volume ripercorre, a partire dai testi dei dialoghi, questioni centrali dell’ermeneutica di Plato­ne come la metafisica, la teoria della conoscenza, il linguaggio, l’etica, la fisica, l’escatologia.
€ 28,00
Dialettica, genere e anima nel commento di Alessandro di Afrodisia al quarto libro dei Topici di Aristotele. Introduzione, saggi di commento, traduzione e note
Anno: 2017
l volume comprende una serie di saggi sui passi più significativi del commento di Alessandro di Afrodisia al IV libro dei Topici di Aristotele. In particolare, i saggi sono dedicati ai seguenti tre argomenti, su cui Alessandro espone tesi estremamente interessanti: dialettica, genere, anima.
€ 28,00
Mito e verità. Uno studio sul De Iside et Osiride di Plutarco
Anno: 2016
Il trattato plutarcheo De Iside et Osiride viene presentato secondo un livello di lettura filosofico di matrice medioplatonica e uno storico-religioso che vede nel De Iside una testimonianza unica e fondamentale per la ricostruzione dei culti religiosi egizi.
€ 20,00
Connettere il discorso. Il trattato Peri syndesmôn di Apollonio Discolo
Anno: 2016
Il libro, svolto sul Peri syndesmôn di Apollonio Discolo, entra nella problematica del linguaggio concentrandosi sui connettori, trattati dal punto di vista sintattico come una delle otto parti del discorso.
€ 35,00
Socrate. La sua immagine nella letteratura e nella storia
Anno: 2015
Il Socrate di Olof Gigon rappresenta un testo fondamentale per lo sviluppo della storiografia socratica. A parte pochissime informazioni biografiche, sul Socrate storico non possiamo sapere nulla. Per noi Socrate è un limite: non si può pretendere di sapere perché proprio lui sia diventato l’immagine del vero filosofo. Si deve tuttavia riconoscere che è stato un individuo unico e straordinario.
€ 18,00
Il nostro metodo consueto. Parte e tutto in Aristotele: dal continuo alle forme degli animali
Anno: 2015
Enrico Rini analizza alcuni luoghi del corpus aristotelico in cui l’uso della coppia concettuale tutto-parte assume un peso più rilevante. Non si tratta di una semplice elencazione di passi, quanto piuttosto del tentativo di estrapolare da questi passi una teoria solo a tratti delineata esplicitamente da Aristotele: una “mereologia”.
€ 23,00
Seconda navigazione. Omaggio a Giovanni Reale
Anno: 2015
Scritto in onore di Giovanni Reale, il volume può vantare il contributo di quaranta autori di fama internazionale e dimostra quanto fosse efficace l’esempio di libertà di ricerca che Reale offriva alla comunità scientifica.
€ 40,00
Il divino senza veli. La dottrina gnostica della ‘Lettera valentiniana’ di Epifanio, Panarion 31 5-6. Testo, traduzione e commento storico-religioso
Anno: 2015
Il libro di Giuliano Chiapparini mette a disposizione per la prima volta in forma autonoma, eliminando le deformazioni accumulatesi ad opera di improvvidi interventi filologici, uno dei rari documenti gnostici originali: la Lettera dottrinale valentiniana scritta in greco attorno alla metà del II secolo dopo Cristo, giunta a noi tramite Epifanio di Salamina che l’ha riportata nel suo Panarion. Essa si presenta come una rivelazione esoterica di una dottrina gnostica valentiniana molto peculiare. L'anonimo autore illustra con precisione le modalità della manifestazione del sommo dio, riorientando per i propri scopi una terminologia ed un bagaglio concettuale derivati dal contesto medioplatonico e soprattutto dagli scritti neotestamentari, in particolare quelli di estrazione paolina. Propone, quindi, una rilettura della dottrina di Valentino caratterizzata dalla tendenza a intendere il divino sommo in maniera molto compatta; in questo modo prende le distanze da altre interpretazioni diffuse fra i seguaci di Tolomeo, continuatore di Valentino, che sembravano inopportunamente accentuare l'ipostatizzazione delle differenti 'modalità' con cui il divino si è voluto mostrare 'senza veli'.La traduzione corregge alcune errate interpretazioni ancora molto diffuse fra gli specialisti e viene stabilita la datazione (150-160 d.C) di questa fonte, finora oggetto di varie e contrastanti ipotesi, valorizzandola ai fini dello studio del dibattito teologico in atto a metà II secolo nella Chiesa di Roma. Il commento storico-religioso guida il lettore alla conoscenza di una forma particolare di gnosticismo, che si inserisce in una ricostruzione innovativa della storia del Valentinianesimo. Il volume si rivolge a quanti nutrono interesse per le vicende che nei primi secoli (I-III sec. d.C.) della nostra era hanno visto incrociarsi e variamente influenzarsi i percorsi speculativi di pensatori di estrazione giudaica, cristiana, gnostica e pagana attorno alle tematiche religiose sul divino, il male e la salvezza. «La Lettera dottrinale valentiniana, una volta adeguatamente compresa e rivalutata, promette di recare un contributo significativo al chiarimento di alcuni aspetti dello sviluppo del primo valentinianesimo, a metà del II secolo ancora contiguo alla Grande Chiesa, conservandone una versione di prima mano finora per molti versi perduta». (dalle Conclusioni)
€ 30,00
Il resto del pensiero. Origine dello spazio e problematicità dell'estetico in Platone Plotino Proclo
Anno: 2014
L’invenzione platonica della materia segna il destino del pensiero occidentale e, in primo luogo, della tradizione neo-platonica: non a caso la trattazione della materia assume un peso e una rilevanza affatto particolari in Plotino, che ribadisce e conferma con inattinta profondità le motivazioni sottese in Platone. Proclo, infine, è l’ultimo grande teoreta che tenta di riunificare quanto in Platone e in Plotino è destinato a rimanere dualisticamente opposto.
€ 22,00

News

30.01.2023
Armida Barelli: la donna che ha cambiato un'epoca
Il 6 marzo un dialogo con Ernesto Preziosi e Carmelina Chiara Canta sulla figura di Armida Barelli.
11.01.2023
Olocausto: l'incredulità nel male
In occasione della Giornata della memoria una lettura da "Sulla consolazione" di Michael Ignatieff, dal capitolo dedicato a Primo Levi.
03.01.2023
Che sia un anno di luce
Per partire con i giusti pensieri in questo 2023 vi consigliamo di cercare la "luce" con Pablo d'Ors, in promo fino al 31 gennaio.
14.10.2022
Scopri e partecipa alla Scuola di lettura
La seconda edizione della kermesse culturale Viva il lettore, rivolta agli studenti universitari e agli adulti.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.