Filosofia medievale - tutti i libri per gli amanti del genere Filosofia medievale - Vita e Pensiero (2)

Filosofia medievale

La Scolastica medievale. Cenni per una definizione La Scolastica medievale - Cenni per una definizione
Anno: 1997
Chiedersi "Che cos'è la Scolastica?" significa porre una domanda non solo impegnativa, ma forse - come suggerisce in quest'ope
€ 10,33
Guglielmo di Ockham Guglielmo di Ockham
Anno: 1996
Una monografia che penetra la novità del pensiero di Ockham filosofo teologo politico (1280-1349 c
€ 21,00
Il «De Libero Arbitrio» di S. Agostino. Studio introduttivo, testo, traduzione e commento Il «De Libero Arbitrio» di S. Agostino - Studio introduttivo, testo, traduzione e commento
Anno: 1987
L'autore, sulla scorta di una selezionata letteratura critica, pone particolare attenzione a cogliere nel "De libero arbitrio" le risonanze di tutto il pensiero agostiniano, a sottolinearne il significato storico e culturale nell'ambito della polemica antimanichea e ad individuarne la ricchezza e l'originalità degli sviluppi problematici.
€ 43,38
Il pensiero filosofico e teologico di Dante Alighieri Il pensiero filosofico e teologico di Dante Alighieri
Anno: 2001
Dire di filosofia e di teologia in un'età come l'incipiente secolo XIV e in un autore come Dante Alighieri significa richiamar
€ 21,69
Analogia e univocità in Tommaso de Vio "Gaetano" Analogia e univocità in Tommaso de Vio "Gaetano"
Anno: 1995
L’essere, il bene, e il divino, si trovano al centro di conflitti teorici tra interpretazioni contrapposte e variegate: in prima istanza è in questione la loro nominabilità e la loro pensabilità. Per la sua concentrazione tematica, la marcata soluzione proporzionalistica, e lo sforzo di sistemazione della materia, la riflessione sull’analogia di Tommaso de Vio card. Gaetano (1469-1534) ha sempre rappresentato, e lo è ancora per il pensiero contemporaneo, un episodio discriminante e condizionante di tali conflitti. L’opera del Gaetano viene approfondita attraverso una vasta ricostruzione storico-critica dell’ambito culturale in cui si colloca, con particolare riferimento alle scuole che si rifanno a Tommaso d’Aquino e a Duns Scoto. Oltre a spiegare la genesi di una teoria dell’analogia dei nomi e dei concetti, che nel famoso De nominum analogia ha il suo compimento, vengono altresì esaminate le intersezioni teoretiche che corrono tra i concetti di univocità, di attribuzione e di proporzionalità. Il contributo del Gaetano, sottoposto a letture discordanti, ne esce scevro dalle semplificazioni contrapposte. La sua figura dell’analogia risulta pur sempre ancorata al primato formale della proporzionalità, ma non senza un intrinseco rapporto con il tema dell’attribuzione, e non senza pericolose dipendenze da una concezione univocante dei nomi.
€ 32,00

News

11.06.2024
Antidoto ai dilemmi dell'umano: la letteratura
La recensione del libro di Manicardi "La passione per l'umano" a cura di Daniele, studente liceale in visita in casa editrice.
27.05.2024
Rilanciare l'affido familiare: il convegno in Cattolica
Venerdì 14 giugno in Università Cattolica il convegno sui minori nel percorso di accoglienza familiare.
05.04.2024
Senza amore si contrae anche l'intelligenza
Un'anteprima del terzo volume delle Opere di PierAngelo Sequeri, "L'affidamento dell'Io".
26.02.2024
I giovani in solitaria ricerca di Dio, lontani dalla Chiesa
Le giovanni donne sempre più lontane, i giovani in solitaria ricerca, il dovere degli adulti di mettersi in ascolto: Paola Bignardi racconta il libro-inchiesta "Dio, dove sei?".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.