Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri

Giovani di periferia. Un'indagine in tre quartieri della metropoli milanese
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1997 | pagine: 268
Anno: 1997
Il problema della marginalità giovanile nelle periferie delle metropoli si va profilando come una delle grandi questioni sociali di fine secolo. Le dinamiche dei sistemi economico-produttivi stanno sgretolando i rapporti sociali costituiti intorno alle grandi fabbriche, con le loro occupazioni operaie tutelate e garantite, in grado di distribuire sicurezza, benessere, crescente accesso ai consumi. Le nuove imprese, piccole e flessibili, per i giovani delle periferie significano soprattutto precarietà, insicurezza, «cattivi lavori». Marginalità, disorientamento, assenza di prospettive e, per alcuni, aggregazioni e comportamenti devianti, sono l’esito visibile di questi processi. Ma della condizione, dei percorsi, delle esperienze di socializzazione, della faticosa ricerca di occupazione dei giovani di periferia in realtà si sa poco. La Fondazione Moneta ha voluto contribuire a colmare qualche lacuna, promuovendo la ricerca qui presentata in collaborazione con il Centro Sociale Ambrosiano. Sono stati così studiati tre quartieri periferici a rischio della metropoli milanese: uno ai margini del territorio urbano; uno nell’immediato hinterland; uno ubicato nel territorio della provincia. In queste aree sono state raccolte le storie di 83 giovani, analizzate e commentate nel presente volume. Tra i principali spunti di riflessione offerti dalla ricerca, vale la pena di sottolineare il prolungamento dei percorsi di inserimento lavorativo, la diffusione di lavori precari e irregolari frammisti alla disoccupazione vera e propria, le ambivalenze della protezione offerta ai giovani dalle famiglie d’origine, il rapporto con le forme di socializzazione riscontrabili negli ambienti giovanili di periferia. Dall’analisi derivano poi tre piste di intervento sociale: il rafforzamento delle iniziative di informazione, orientamento, aggregazione; il rilancio di attività di formazione professionale mirate rispetto alle caratteristiche di queste fasce giovanili; il ricorso alla cooperazione sociale.
€ 13,43
Dizionario russo-italiano italiano-russo dei termini economici
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1997 | pagine: 216
Anno: 1997
Il dizionario si rivolge ai lettori italiani e russi che si occupano di attività economiche e desiderano sviluppare e ampliare le proprie capacità lessicali. Contiene circa 5000 unità della terminologia economica, commerciale e bancaria, incluse le parole che sono entrate nella lingua russa negli ultimi tempi, e presenta una ricca fraseologia dei linguaggi degli affari. Le parole russe sono accompagnate dalle necessarie caratteristiche grammaticali, dagli accenti e dagli indici che rimandano il lettore alle tavole morfologiche della lingua russa. Gli esempi sono numerosi e mostrano la reggente e l’uso di ciascun termine. Il dizionario fornisce la terminologia degli argomenti più importanti delle attività del commercio estero: discussione delle clausole del contratto (termini di consegna, imballaggio, marchiatura, garanzia, ispezione, collaudo, controllo, accettazione delle merci e assicurazione), problemi di trasporto, mostre e fiere internazionali, regolamentazioni doganali, reclami e arbitrato, joint ventures, strategie di mercato.
€ 20,66
Marketing & Competizione
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1997 | pagine: 160
Anno: 1997
A partire dagli anni Settanta, periodo in cui nei paesi industriali era stato raggiunto il sostanziale livello di soddisfacimento dei cosiddetti bisogni essenziali, il rapporto fra sistema produttivo e domanda di mercato ha iniziato a modificarsi secondo modalità e prassi sempre più orientate a identificare, valutare e soddisfare la domanda. In questi anni conclusivi del secolo si registra infatti un’accresciuta sofisticazione del consumatore e il conseguente mutamento nei comportamenti di acquisto. Si accentua così per le imprese manifatturiere di servizi e di distribuzione la necessità di assumere il mercato come fondamentale punto di riferimento. La definizione dei mercati da servire, l’individuazione dei valori ricercati e lo sviluppo di un’offerta apprezzata dal cliente divengono le fonti del vantaggio competitivo. Le strategie delle imprese vengono quindi sempre più determinate dalle situazioni di mercato e dal grado di competitività che le caratterizza. Ma una condotta d’impresa che assuma il mercato come riferimento è per definizione fondata sull’impiego quanto più efficace possibile dell’apparato concettuale e metodologico del marketing, considerato nelle sue dimensioni fondamentali: marketing come cultura, come strategia, come funzione operativa. In tale prospettiva, lo sviluppo della disciplina del marketing diviene una sfida quanto mai stimolante per gli studiosi impegnati a rivedere costantemente i paradigmi esistenti e a costituirne di nuovi. In questo volume sono appunto raccolti articoli e scritti che Walter Giorgio Scott ha dedicato dal 1986 al 1996 al tema dell’innovazione e dello sviluppo del pensiero di marketing, proseguendo una linea di ricerca avviata sin dagli anni Settanta e di cui costituisce testimonianza un precedente volume pubblicato da Vita e Pensiero: Marketing in evoluzione.
€ 13,43
Qualificare per la formazione. Il ruolo della sociologia
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1996 | pagine: 280
Anno: 1996
All’interno del vasto processo di trasformazione che sta investendo tutto il polo universitario umanistico, con la finalità non secondaria di ridisegnare in modo più razionale (più specialistico e più omogeneo allo stesso tempo) il futuro assetto culturale e professionale dei quadri della formazione scolastica ed extrascolastica (insegnanti, educatori, formatori), la sociologia dell’educazione, che in questo nuovo quadro assume ormai il ruolo di insegnamento fondamentale, può trovare un’inedita e cogente occasione di riflettere su se stessa, sul proprio ruolo politico-culturale (ambito teorico, legami interdisciplinari), e, insieme, sui propri paradigmi scientifici e sulla propria pratica didattica. In un momento di grave crisi – economica, sociale, politica, di idee e di convivenza –, in un momento anche di grande incertezza e confusione culturale, in cui il frastuono della comunicazione, della contrapposizione, della rivalsa, del ‘nuovismo’ coatto, rischia di spezzare i fragili fili della riflessione, di prevaricare o ignorare il paziente e sommesso lavoro della conoscenza e della ricerca, di sovrapporsi con la sua rozzezza e le sue mistificazioni all’instancabile ricostruzione e conservazione della memoria, alla non frettolosa elaborazione di ragionevoli o utopici progetti, anche la sociologia, nel proporsi come supporto alla qualificazione di un sistema educativo che incide pesantemente sulla vita e sul destino sociale degli individui e dei gruppi, non può sottrarsi all’impegno etico di farsi carico della complessità e della pluralità dei progetti di vita, attraverso il rifiuto critico della loro riduzione e ‘normalizzazione’ e il contributo a interpretarli e a realizzarli dentro un progetto complessivo di maggiore incidenza della formazione sui processi di mutamento e di interazione sociale. Questo libro, a cui hanno collaborato molti docenti aderenti alla Sezione di Sociologia dell’Educazione dell’AIS, mentre ricostruisce l’attuale quadro complesso e differenziato dei processi educativi, vuol essere anche un contributo al coraggioso e non facile progetto di ristrutturare le diversificate e complementari professionalità dell’area della formazione: area vasta e centrale, sia sul piano concreto che simbolico, dove forte permane il bisogno di minore improvvisazione, di analisi più profonde e di strumenti di interpretazione e di intervento flessibili e multidimensionali.
€ 17,56
Una promessa disattesa. Lo sviluppo locale nell'esperienza francese
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1996 | pagine: 428
Anno: 1996
Il disegno del volume prende avvio da una ricognizione critica della letteratura francese in tema di sviluppo locale. La scelta di questo caso nazionale, cioè di un paese caratterizzato da una tradizione fortemente centralizzatrice e da un pervasivo intervento dello Stato nell’economia, può a tutta prima apparire paradossale. Tuttavia, proprio la sostanziale residualità dei sistemi produttivi locali nell’esperienza francese consente di cogliere in maniera più immediata la valenza euristica posseduta dagli studi sullo sviluppo locale, e al tempo stesso di rivalutare l’importanza di una dimensione che questi ultimi hanno sostanzialmente trascurato: quella della regolazione politica dell’economia. A diversi anni dall’avvio del processo di decentralizzazione lo sviluppo locale in Francia appare una «promessa disattesa»: i percorsi di crescita delle diverse società locali assumono configurazioni analoghe e in gran parte predefinite, nel tentativo di attrarre le medesime risorse umane, materiali e simboliche; l’inclusività tradizionalmente associata alla rilocalizzazione dell’economia è a sua volta posta a repentaglio dalla selettività, dal punto di vista territoriale e da quello sociale, degli attuali processi di crescita. La riflessione proposta presenta caratteri di notevole originalità grazie alla scelta di ricondurre a un medesimo modello interpretativo una serie di esperienze idealtipiche che la letteratura è solita trattare disgiuntamente. Lo spessore teorico della riflessione svolta consente di proporre un approccio alla questione dello sviluppo che dà conto dell’imprescindibile contributo della sociologia alla comprensione del comportamento economico.
€ 33,57
La lingua russa. Volume I
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1996 | pagine: 236
Anno: 1996
Il volume La lingua russa, preceduto in questa stessa collana da La lingua polacca e La lingua ceca, prosegue la serie di manuali concepiti tanto per chi intraprende lo studio delle lingue straniere a livello universitario, quanto per chi volesse accostarle da autodidatta. Il presente volume, destinato ai principianti e agli studenti del primo corso, espone la morfologia nominale e verbale della lingua russa e sarà completato da un secondo volume, in cui si tratteranno argomenti più complessi quali l’aspetto dei verbi, il sistema dei verbi di moto e la sintassi. L’esposizione della morfologia è preceduta da una dettagliata presentazione della fonetica russa. Le spiegazioni sono accompagnate da numerosi esempi tratti dal linguaggio quotidiano con traduzione interlineare; ciò favorisce l’analisi contrastiva fra il sistema linguistico russo e quello italiano, ed aiuta l’apprendimento graduale del lessico. Inoltre, ogni unità è preceduta da uno stemma lessicale, in cui si presentano le famiglie di parole più comuni, affinché lo studente possa lentamente acquisire il sistema di formazione lessicale e quindi diventare attivo protagonista della lingua. Ad un uso attivo della lingua mirano anche le schede poste al termine di ogni unità, in cui vengono riportate annotazioni sul sistema lessicale russo. Il volume non trascura infine la prosodia, presentando gradualmente l’intonazione e il sistema degli accenti russi.
€ 15,49
L' apprendimento nel tirocinio: una guida per supervisori e studenti
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1995 | pagine: 216
Anno: 1995
Questo libro, scritto da due assistenti sociali e insegnanti della Scuola di Servizio Sociale della Loyola University di Chicago, costituisce un’originale guida al tirocinio per supervisori, studenti e per tutti coloro che si occupano di formazione degli studenti assistenti sociali. Si tratta di un manuale che, attraverso suggerimenti, analisi, presentazione di strumenti e griglie dettagliate, si propone di accompagnare lo studente ed il supervisore nell’esperienza di tirocinio, affinché l’apprendimento dalla pratica possa assumere un profilo più preciso ed efficace. La sottolineatura del rapporto fra apprendimento ed insegnamento è la costante di tutto il testo ed il rapporto tra studente e supervisore viene analizzato nei diversi aspetti tecnici, psicologici ed educativi. Esempi pratici di alcune modalità di registrazione, esperienze di gioco di ruolo, l’analisi dei modelli di apprendimento degli studenti sono strumenti che possono dare maggior significato all’esperienza di tirocinio ed aiutare il supervisore nel suo ruolo di formatore. Le autrici connotano l’esperienza di tirocinio soprattutto in termini di crescita personale e professionale e pongono l’accento sulle tappe del percorso formativo e su alcuni aspetti nodali, conoscenza di sé, uso del sé, integrazione di teoria e pratica, valutazione e autovalutazione. Viene inoltre valorizzata la figura ed il ruolo del tutor, che ha un compito di coordinamento tra i soggetti in gioco nel tirocinio, studente, scuola ed enti.
€ 12,39
Il silenzio infedele. Saggio sull'esperienza della morte
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1995 | pagine: 124
Anno: 1995
Non è l'osservazione esterna che suscita nell'uomo la certezza del dover morire
€ 10,33
La «Vita nuova». Legenda sacra e historia poetica
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1994 | pagine: 156
Anno: 1994
Primo romanzo d'amore della letteratura volgare, vita di Dante, storia del suo cammino spirituale, "legenda sanctae Beatricis"
€ 9,81
La metafora nella comunicazione familiare e gruppale
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1993 | pagine: 128
Anno: 1993
I «Quaderni» del Centro Studi e Ricerche sulla Famiglia hanno come scopo quello di rendere accessibile agli studiosi interessanti materiali bibliografici, strumenti di indagine tradotti, adattati o costruiti ad hoc e traduzioni di contributi ritenuti particolarmente utili per la ricerca. Trova così una veste pubblica parte del lavoro di paziente raccolta, lettura e schedatura che ha costituito il perno del nostro Servizio Documentazione collegato ai temi delle ricerche condotte presso il Centro. Viene, inoltre, dato spazio ad una riflessione culturale su temi che appaiono rilevanti all’interno della ricerca e dell’intervento sulla famiglia. Reperire materiale qualificato, essere in possesso degli elementi precisi per accedere a lavori pubblicati su riviste specializzate poco diffuse in Italia, poter utilizzare strumenti già sperimentati, ci pare un passo importante verso una circolazione di informazioni il più possibile completa, requisito fondamentale per la costituzione di un’immagine in campo familiare.
€ 8,78
La lingua polacca. Tavole sinottiche
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1992 | pagine: 224
Anno: 1992
«La lingua polacca» è un corso di lingua pratica completo destinato ad autodidatti e studenti universitari. Costruito secondo un metodo che simula il processo naturale di apprendimento della lingua materna, rende facile – automatico - lo studio della lingua polacca, dando la possibilità di memorizzare fenomeni grammaticali e lessico mediante la semplice lettura. È completo anche sotto l’aspetto teorico. Il sistema fonetico e grammaticale è descritto a fondo ed in modo esauriente. Le tavole sinottiche forniscono allo studente uno strumento veloce di riferimento e consultazione. Il lessico (oltre 6000 voci) assicura la possibilità di potersi esprimere, dopo circa tre semestri, su tutte le situazioni della vita quotidiana, nonché di poter sostenere conversazioni su argomenti specializzati e di leggere testi in lingua senza difficoltà. «La lingua polacca» – risultato di una specifica preparazione slavistica (in particolare di linguistica teorica pratica), di una profonda conoscenza della realtà slava e di provata esperienza con il metodico e rigoroso lavoro scientifico – è il primo corso di lingua polacca basato su moderni principi di insegnamento offerto al lettore italiano, oggi sempre più coinvolto nella storia dell’est europeo, in quella polacca da sempre, curioso o desideroso di acquistare uno strumento vivo per capire la «polonità» , nel senso più vero dell’espressione.
€ 11,88
Appunti di statistica descrittiva
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 1991 | pagine: 180
Anno: 1991
Con lo scopo di fornire le basi logiche ed operative per descrivere con opportuna grandezza le caratteristiche più salienti dei fenomeni, questo volume passa attraverso due fasi: formazione dei dati statistici e trattamento matematico degli stessi. Con la formazione dei dati statistici si raccolgono i dati di fatto riguardanti i fenomeni in esame. Con il trattamento matematico i dati vengono sintetizzati in grandezze che colgono gli aspetti più salienti del fenomeno. La trattazione degli argomenti è fatta avvalendosi delle nozioni di matematica impartite nelle scuole medie superiori. Il volume è rivolto prevalentemente agli studenti dei corsi di statistica delle Facoltà di Econonia e commercio, Scienze politiche e Sociologia.
€ 10,85

News

20.11.2020
Webinar: Lontani ma vicini, MigraREport 2020
Martedì 24 novembre presentazione del rapporto annuale sulle migrazioni a Brescia con Maddalena Colombo e Mariagrazia Santagati
05.11.2020
La propria vita/la vita
Anteprima di un capitolo del libro "Elogio del rischio" della filosofa e psicanalista Anne Dufourmantelle.
05.10.2020
I "Mostri favolosi" hanno trovato casa
Manguel ha donato la sua collezione di 40mila volumi alla città di Lisbona: un evento culturale straordinario come racconta nell'intervista...
19.11.2020
Bookcity 2020, un'edizione ricca di sorprese
La nona edizione di Bookcity si è svolta tutta in digitale e, anche se è mancato il contatto diretto con autori e lettori, è stata un'edizione sorprendente...

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane