Il tuo browser non supporta JavaScript!

Lettori a casa

10.12.2020
Per questo Natale 2020 vi consigliamo quattro libri perfetti per chi ama leggere e... per invogliare tutti gli altri alla lettura.

1. MOSTRI FAVOLOSI
Cosa ci insegna la letteratura? «Ci ricorda che cosa significa essere umani»
. Parole di Alberto Manguel, scrittore, critico, che ama definirsi soprattutto “un appassionato lettore”. Lo dimostra anche nel suo ultimo libro, Mostri favolosi: una galleria di amici letterari, fatti di carta e inchiostro, che per ogni occasione hanno le parole giuste da sussurrare, senza ipocrisia o remore. Nelle sue pagine ritroviamo Cappuccetto Rosso, il capitano Nemo, don Giovanni, il mostro di Frankenstein, Dracula, Superman, Giobbe, il nonno di Heidi e molti altri, fino ad Alice che gli porge con grazia l’azzeccatissimo titolo Mostri favolosi. «La parola mostro è problematica, perché sebbene etimologicamente significhi “un prodigio che riflette la volontà degli dei”, ne abbiamo alterato il significato per denotare qualcosa o qualcuno che è malvagio, inumano. Questo è un errore. I mostri sono esseri straordinari, buoni o cattivi, a seconda del nostro giudizio, ma sempre prodigiosi. Quindi, per l’Unicorno che non ha mai visto una bambina, Alice è un prodigio, come lo è l’Unicorso per Alice. I personaggi dei romanzi sono “mostri” nel senso che sono unici». 
Per i lettori che non vorrebbero mai arrivare all'ultima pagina e per chi non hanno mai smesso di credere agli amici immaginari. 


Bookcity Milano 2020 - Alessandro Zaccuri dialoga con Alberto Manguel, collegato dal Portogallo, e gli studenti del Master BookTelling dell’Università Cattolica Anna Gabriella Rusconi e Lorenzo Barberis.

2. SERMONE DI NATALE
Gli abitanti dell'Isola di Samoa, dove visse i suoi ultimi anni, lo chiamavano Tusitala, che significa "Narratore di Storie". Oggi Robert Louis Stevenson è uno degli autori più letti al mondo, ma soprattutto grazie ai suoi romanzi, dall'Isola del tesoro allo Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde. Poco si conosce della sua vita (quella vera, non quella di avventuriero che gli è stata cucita addosso) e del suo pensiero. Sermone di Natale e altri scritti religiosi (tradotto da Giovanna Bendelli) ci offre una piccola e insolita chiave d’accesso allo Stevenson intero, uomo e scrittore a tutto tondo. Composti nell'ultimo decennio della sua breve esistenza, i testi raccolti «sono emblematici di un uomo la cui integrità morale illuminò e alimentò i suoi scritti tanto potentemente», scrive Alberto Manguel nella prefazione. «La filosofia di Stevenson è, innanzitutto, una filosofia felice, grata per le piccole e grandi benedizioni». Per questo Stevenson è tra i pochi scrittori a lasciare nei suoi lettori un senso di felicità.
Per i lettori che amano Stevenson e vogliono conoscere il segreto della sua magia di scrittore e per chiunque sia alla ricerca di parole gentili e piene di luce.


Incipit di Sermone di Natale e altri scritti religiosi


3. PROUST E IL CALAMARO
«Non siamo nati per leggere, ma siamo dotati di un cervello straordinariamente plastico»
. Da qui parte la riflessione di Maryanne Wolf che, nel suo capolavoro Proust e il calamaro, costruisce una storia e una scienza del cervello che legge. Dall'invenzione della scrittura nella Mesopotamia di 6000 anni fa, la lettura ha riplasmato il cervello e consentito la formazione di un sapere non più improntato alla ripetitività tipica delle culture orali, ma caratterizzato dall’accumulo, creativo e vertiginosamente efficace, di sempre nuove conoscenze. E se la cultura così come ora la conosciamo è figlia del cervello che legge, avverte la neuroscienziata, il passaggio al digitale non potrà che determinare cambiamenti molto profondi nel nostro modo di pensare e in quello delle prossime generazioni.
Un libro approfondito e stimolante che non può mancare nella libreria di ogni lettore forte ma adatto anche ad educatori e a chiunque si interessi di disturbi del linguaggio e dislessia (consigliatissima la lettura dell'ultimo capitolo, che fonda una nuova concettualizzazione della dislessia)

In occasione del Salone del Libro di Torino 2020 Stefania Soma @petuniaollister racconta Proust e il calamaro al Circolo dei Lettori (dal min 14) 

4. LETTORE VIENI A CASA 
I cambiamenti e i pericoli a cui accenna Maryanne Wolf nel primo libro sono diventati, nel giro di pochi anni, una realtà palpabile e concreta. Lei stessa racconta la drammatica presa di coscienza di un'ormai avvenuta transizione «quando terminai Proust e il calamaro e alzai la testa per guardarmi intorno, mi sentii come Rip Van Winkle. Nei sette anni che erano stati necessa­ri per descrivere come il cervello abbia imparato a leggere nei suoi quasi seimila anni di storia, la nostra cultura basata sull’alfabetizzazione aveva iniziato il passaggio a una cultura molto diversa, basata sulla digitalizzazione». Nasce così Lettore vieni a casa, una ricerca in forma di epistolario dedicata al “Lettore”, in cui la Wolf spiega le questioni e le scelte che oggi ci troviamo davanti. E lo fa prima che i cambiamenti al cervello che legge divengano radicati a tal punto da rendere impossibile tornare indietro.
«Se ti definisci un lettore e vuoi continuare ad esserlo, questo straordinario libro è per te» e se a scriverlo è Alberto Manguel c'è da fidarsi.

In occasione del Salone del Libro di Torino 2020, l'autrice ha inaugurato il ciclo "Educare alla lettura": il video sarà presto disponibile sulla piattaforma SalTo+, info 
 

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 526 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane