Nascita, cura e accoglienza: auguri a tutte le mamme

Nascita, cura e accoglienza: auguri a tutte le mamme

02.05.2022
In occasione della festa della mamma, l’8 maggio, vogliamo proporvi una selezione di titoli dedicati alla maternità, per offrirvi un punto di vista diverso, multidisciplinare, con un’attenzione particolare al tema della cura e dell’accoglienza, all’avere figli naturali ma anche adottivi, perché, come raccontano Anna ed Elena Granata, «ognuno è una storia da scrivere» e in questo le madri sono le principali autrici.

MATERNITÀ COME RINASCITA, ATTRAVERSO L’ARTE
Dalla Venere di Willendorf alla Madonna del parto di Piero della Francesca, passando per 2001: Odissea nello spazio, Mettere al mondo il mondo di Giovanna Brambilla affronta il tema della maternità e della (ri)nascita, attraverso i secoli, sottolineando come ogni nascita sia una possibilità data al mondo di reinventarsi un futuro migliore, specialmente adesso, dopo l’esperienza della pandemia. È arrivato il momento di pensare ad una rinascita, a ricominciare e a ricostruire, a partire dalle opere di artisti e artiste, per i quali ogni opera è, in qualche modo, un parto. Ogni artista ha affrontato e affronta questo tema declinandolo in modo diverso e l’autrice in questo volume li intreccia dando alla luce una nuova storia, con la preziosa consapevolezza che «un bambino è nato fra noi» e che finché questo accadrà, ci sarà speranza.
 
MATERNITÀ COME IDENTITÀ FEMMINILE
Provare a rovesciare i termini della discussione sull’identità femminile, non promuovendo la rincorsa della donna a essere ‘come l’uomo’, bensì evocando l’identità femminile come risorsa anche per l’uomo e la società: è quello che Francesco Stoppa vuole fare in La costola perduta. Le risorse del femminile e la costruzione dell’uomo. Una riflessione sulla diversità della donna, opposta all’autoreferenzialità e alla semplificazione maschile, che consiste nel dare ospitalità, anche nell’esperienza della maternità, portando quell’apertura in contrasto con la realtà ordinata e regolata dallo sguardo maschile dell’uomo. È come la costola di Adamo: una rottura, che cambia l’equilibrio dell’uomo, aggiungendo vita. «Questo è una donna per l’uomo: il precipitato, la forma, certo effimera, ma per i suoi effetti miracolosa, grazie a cui il richiamo della vita, il suo mistero, trovano di che incarnarsi».
 
UNA TESTIMONIANZA DI MATERNITÀ
Vulnerabilità, dipendenza, disabilità… un lessico che richiama la cura, argomento spesso ignorato, in questi termini, dalle teorie della giustizia che Eva Feder Kittay, in La cura dell’amore, passa in rassegna e che discute puntualmente sottolineando come questa omissione nasconda un fatto evidente: la libertà, la realizzazione, l’indipendenza di ciascuno sono di fatto rese possibili da una rete di relazioni e di dipendenze che le sorreggono. L’autrice riporta molte storie di donne, compresa la sua testimonianza in prima persona in quanto madre di una figlia affetta da gravissima disabilità.
 
MAMMA È CHI ACCOGLIE
Sono più di 45.000 i minorenni sbarcati in Italia negli ultimi tre anni, dall’Africa dell’Est, dal Corno d’Africa, dal Maghreb. Per capire cosa sta succedendo servono occhi nuovi, riflessioni nuove e cuori capaci di leggere la varietà di storie di questi ragazzi, poco più che bambini, partiti da soli e i loro percorsi di integrazione e le loro attese, i progetti e le speranze, la loro nostal­gia di casa e la voglia di futuro. Teen Immigration di Anna ed Elena Granata è il racconto di due mamme, due sorelle, che hanno accolto nelle loro famiglie alcuni di questi ragazzi e bambini in fuga dal loro Paese.

PER MADRI CHE VOGLIONO FAR CRESCERE I LETTORI DI DOMANI
Come sta cambiando e cambierà il modo di leggere oggi, nel passaggio dal cartaceo al digitale? Quali effetti avrà sui giovani lettori, considerando che il nostro cervello compie già ogni giorno un’azione ‘contronatura’, contro la sua di natura, ossia leggere? Non siamo nati per leggere, il nostro cervello è stato ricablato dalle nuove connessioni createsi dall’atto di imparare a leggere nel corso del tempo, che ha a sua volta modificato la natura del pensiero umano. Questa volta però, a differenza del passato, abbiamo le conoscenze scientifiche e tecnologiche per individuare i potenziali cambiamenti nel modo in cui leggiamo e pensiamo, prima che si consolidino e vengano accettati senza capirne davvero le conseguenze. Lettore, vieni a casa di Maryanne Wolf, può aiutare tutti, soprattutto le neo-mamme a comprendere le dinamiche connesse al mondo digitale per i più piccoli e a far crescere dei forti lettori, più consapevoli.
 
Mettere al mondo il mondo
Mettere al mondo il mondo
autore: Giovanna Brambilla
collana: Grani di senape
formato: Libro | editore: Vita e Pensiero | anno: 2021 | pagine: 128
Dopo l’esperienza della pandemia è il momento di pensare a una rinascita, al desiderio di ricominciare e di ricostruire. Un tema affrontato con declinazioni diverse dagli artisti di cui parla questo libro.
€ 15,00

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 223 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane