Respirare profondamente

Respirare profondamente

02.08.2023
Respirare: lo facciamo tutti, azione scontata, naturale ed essenziale. Ma avete mai provato a pensare di respirare? Tutto cambia se troviamo un significato a qualcosa che diamo per scontato.

Respirare profondamente è un esercizio non banale.
 Ad occhi chiusi, ad occhi aperti, seduti, o in piedi, inspirare e ad espirare per liberare la mente.
Un attimo per staccare la testa e gli occhi dal computer, dal telefono, imparare a scollegarsi, passare all'offline e riscoprire la nostra intelligenza naturale.

Quanto respirare profondamente sia importante per il corpo e la mente lo ricorda molto bene Benôit Standaert, monaco benedettino e biblista di fama internazionale, in Perdono e riconciliazione, (disponibile in POD e in ebook) una piccola guida che attraverso le parole evangeliche, il deserto dei padri eremiti, aprendoci alla tradizione ebraica, islamica e buddista, ci accompagna dal perdono alla gioia della riconciliazione. 

Nel capitolo Non giudicare e il miracolo della reciprocità scrive: «Un esercizio proficuo consiste nell’azzerare tutto, almeno una volta ogni ora, e senza pensare a nulla respirare profondamente; questa pratica ha conseguenze positive sia sul non giudicare sia sulla tendenza a malignare» e continua: «I medici ci insegnano che concentrarsi sistematicamente su una giusta respirazione fa bene alla salute». Respirare profondamente, per «spegnere la radio interiore», che ci porta a inquinare i pensieri e l’anima. Standaert ci invita così a non chiuderci nella piccola coscienza di chi giudica, ma ad aprirci all'"ampio respiro" evocato da Evangrio Pontico, un padre del deserto: «L'ampiezza del cuore dipende dalla sua purezza». 

E allora mettetevi comodi, allungate la colonna vertebrale, tirate indietro le spalle e iniziate a inspirare contando fino a cinque, mantenete l’inspirazione per un paio di secondi e poi espirate profondamente.
Fatelo per qualche minuto e poi fermatevi a notare come vi sentite dopo. Ascoltatevi. O provate a stare in silenzio.

Lo scrittore e sacerdote Pablo D’Ors invita ad approfondire questa via in Biografia del silenzio, una guida alla meditazione che inizia appunto dai gesti semplici: «Ho cominciato a sedermi a meditare in silenzio e quiete a mio rischio e pericolo, senza che nessuno mi desse delle nozioni di base o mi accompagnasse nel processo. La semplicità del metodo – sedersi, respirare, zittire i pensieri… – e, soprattutto, la semplicità del suo proposito – riconciliare l’uomo con quello che è – mi hanno sedotto fin dall’inizio».

La pratica della meditazione è infatti una sorta di riscoperta di sé, scrive ancora d'Ors: «Vado in vacanza e non mi riposo. Leggo un libro e non lo capisco. Ascolto una frase e sono incapace di ripeterla. Com’è possibile che io non mi commuova davanti a un bisognoso, che non risponda alle domande che mi rivolgono, che guardi sempre dall’altra parte e non stia dove di fatto mi trovo? Davanti a questa assurda situazione, mi fermerò, penserò, respirerò e nascerò, se possibile, una seconda volta».

(di Chiara Ascoli)
 
Perdono e riconciliazione
Perdono e riconciliazione
Autore: Benôit Standaert
Collana: Grani di senape
Formato: Libro | Editore: Vita e Pensiero | Anno: 2011 | Pagine: 104
Quasi tutti i 27 libri del Nuovo Testamento recano nella prima pagina l’espressione «perdono dei peccati», segno della sua assoluta importanza. Come perdonare, allora? Come riconciliarci? Standaert ci indica qui la giusta disposizione della pratica del perdono.

Array
(
    [acquista_oltre_giacenza] => 1
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [disabilita_inserimento_ordini_backend] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [has_login] => 1
    [has_messaggi_ordine] => 1
    [has_registrazione] => 1
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [is_ordine_modificabile] => 1
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 445 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.