Sognare ad occhi aperti

Sognare ad occhi aperti

07.08.2023
Scriveva Shakespeare «il sogno definisce il personaggio» e smettere di sognare è allora perdere la speranza e il senso della meraviglia.

Sognare ad occhi aperti può essere un ottimo esercizio per non perdere la meraviglia. Da bambini viene naturale. Lo facevamo leggendo, lasciandoci trasportare dal racconto, immaginando personaggi stravaganti e assurdi, draghi e ippogrifi, elfi, gnomi e sirene; seguendo uomini con una gamba di legno o capaci di vivere nelle profondità del mare, attraversandolo tra innumerevoli ostacoli e peripezie.
Proviamo per un attimo a tornare bambini e accompagnare Alice nel Paese delle meraviglie, proviamo a svegliare la Bella Addormentata, a esplorare il castello di Dracula facendovi coraggio insieme a Jonathan Harker, oppure salpare alla ricerca dell’isola del tesoro in compagnia di Long John Silver, tra ammutinamenti e tempeste, o a perderci ventimila leghe sotto i mari col capitano Nemo.

In questo volo della fantasia ci può aiutare Alberto Manguel che in Mostri favolosi ripercorre le storie della sua infanzia, ricordandoci lo straordinario potere dell'immaginazione: «l’esperienza che ho del mondo» ha scritto, «fatta di amore, morte, amicizia, perdita, gratitudine, stupore, angoscia, paura, unita alla mia identità mutevole, tutto questo l’ho imparato dai personaggi immaginari che ho incontrato nelle mie letture».

I personaggi dei libri con cui siamo cresciuti ci hanno insegnato a vivere, ad affrontare le nostre paure e ad allenare la curiosità, ci hanno insegnato cos’è l’amicizia, come si affronta la morte e l’amore, e forse possono insegnarci qualcosa anche adesso che grandi lo siamo già, perché «i personaggi cambiano la trama a ogni nostra lettura, portando alla ribalta alcune scene e mettendone in secondo piano altre, aggiungendo un episodio sbalorditivo che avevamo misteriosamente dimenticato o un dettaglio che ci era in precedenza sfuggito. Il monito di Eraclito sul tempo è vero per ogni lettore: non incappiamo mai due volte nello stesso libro».

(di Chiara Ascoli)

 

 
Mostri favolosi
Mostri favolosi
Autore: Alberto Manguel
Collana: Varia. Saggistica
Formato: Libro | Editore: Vita e Pensiero | Anno: 2020 | Pagine: 328
«L’esperienza che ho del mondo l’ho imparata dai personaggi immaginari delle mie letture». A queste figure Alberto Manguel dedica un tributo incantevole e magico, impreziosito dalle sue illustrazioni.
€ 20,00

Array
(
    [acquista_oltre_giacenza] => 1
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [disabilita_inserimento_ordini_backend] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [has_login] => 1
    [has_messaggi_ordine] => 1
    [has_registrazione] => 1
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [is_ordine_modificabile] => 1
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 1238 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.