Un granello di bontà, speranza del mondo

Un granello di bontà, speranza del mondo

12.08.2022

«In quest’epoca tremenda, un’epoca di follie commesse nel nome della gloria di Stati e nazioni o del bene universale, e in cui gli uomini non sembrano più uomini ma fremono come rami d’albero e sono come la pietra che frana e trascina con sé le altre pietre riempiendo fosse e burroni, in quest’epoca di terrore e di follia insensata, la bontà spicciola, granello radioattivo sbri­ciolato nella vita, non è scomparsa».

In Vita e destino Vasilij Grossman, giornalista e scrittore sovietico, unisce all’appassionante affresco storico dell’URSS e della Seconda Guerra Mondiale una bruciante riflessione sul male, che per sua natura attraverso menzogna e cancellazione della verità si ammanta di bene, un bene astratto e universale nel cui nome si compie ogni atrocità e bassezza. Il romanzo fu scritto nel 1959, ma il KGB con lo scopo di impedirne la diffusione, ne sequestrò tutte le copie, comprese le veline a carta carbone, le minute e persino i nastri della macchina da scrivere su cui l'opera era stata battuta. L’autore morì senza sapere che in realtà qualcuno aveva salvato una copia del suo romanzo, riuscendo a portarla in Svizzera dove fu pubblicato nel 1980.

Vita e destino indaga sulla natura dei sistemi che manipolano la realtà, falsificandola e inquinandola con un vago e falso concetto di “bene” di Stato. A questa triste verità Grossman oppone in maniera tenace e disperata, la bontà individuale, e l’importanza del destino di ogni singola vita.

«I gesti della generosità rimandano segretamente agli atti più straordinari. Sono questi atti, e non le idee astratte, a essere fari di speranza in momenti ed epoche di buio. Le idee sono insensibili, persino quella del bene».

Così scrive Josep Maria Esquirol ne La penultima bontà, secondo volume della trilogia sulla prossimità, in cui dà voce al bisogno di uscire da quell’oriz­zonte di senso che ingabbia la vita umana tra un inizio perfetto e perduto e una fine ineluttabile e definitiva, perché il mistero della vita non risiede in un paradiso impossibile da cui siamo stati cacciati né nell’ultimità della morte, ma nella penultimità, appunto, della vita che vive e si sente vivere.

Citando l’opera di Grossman come esempio che racconta magistralmente questa scintilla di speranza, Esquirol continua: «In nome del bene, o della giustizia, o di Dio, si sono causate tonnellate di sofferenza e milioni di vittime. La bontà, invece, fa sempre bene e mai male. La bontà non sta nelle dichiarazioni magniloquenti, bensì nei gesti e nelle azioni». Il mondo si salva attraverso la bontà quotidiana degli uomini, quella bontà che sembra piccola e impotente di fronte alla mostruosità del male.

«Per questo, la bontà, che è una delle vibrazioni della vita, è la speranza del mondo».

Di Josep Maria Esquirol, filosofo, saggista, professore di Filosofia all’Università di Barcellona, Vita e Pensiero ha pubblicato anche La resistenza intimaUmano, più umano, un saggio che indaga sulla profonda "ferita infinita" che ci rende umani, una riflessione sul più profondo senso della vita.

(di Francesco Bombini)

 
La penultima bontà
La penultima bontà
Autore: Josep Maria Esquirol
Collana: Transizioni
Formato: Libro | Editore: Vita e Pensiero | Anno: 2019 | Pagine: 172
Il mistero della vita non risiede in un paradiso impossibile da cui siamo stati cacciati né nell’ultimità della morte, ma nella penultimità della vita che vive e si sente vivere.
€ 16,00

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 236 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.