Dante in conclave in Università Cattolica

Dante in conclave in Università Cattolica

20.10.2021
Dante in conclave
Dante in conclave
autori: Gian Luca Potestà
formato: Libro
prezzo:
vai alla scheda »

Dante ha lasciato solo tredici lettere. Spicca per importanza quella inviata nel 1314 ai cardinali italiani, in special modo ai cardinali ‘romani di Roma’, riuniti in conclave a Carpentras per eleggere il successore di Clemente V. La lettera è conservata da un solo manoscritto, frutto del lavoro di copista del giovane Boccaccio. Il testo, scritto in un latino ricco di acrobazie linguistiche e sintattiche, è denso di riferi­menti a volte enigmatici a personaggi e vicende del tempo e per questo è oggetto da un secolo e mezzo di riletture disparate e di sempre nuove edizioni (tre nell’ultimo decennio).

Gian Luca Potestà, storico del cristianesimo dell’Università Cattolica, nel volume Dante in conclave. La Lettera ai cardinali rilegge e analizza la lettera in prospettiva storica e filologica, con un approccio diverso da quello letterario dei dantisti. Potestà restaura, traduce e interpreta passo passo il testo accuratamente trascritto da Boccaccio (riportato in latino in Appendice) e arriva così a definirne con precisione i signifi­cati nascosti, spiegando allusioni enigmatiche e dando un nome a personaggi finora non identificati, facendoci così accedere al pensiero politico di Dante e alle sue speranze per la Chiesa del XIV secolo.

Se ne parla il 3 novembre alle 17.00 in Università Cattolica a Milano nel dibattito internazionale con Andrea Canova (Letteratura e filologia italiana, Università Cattolica), Jacques DALARUN (Membre de l’Institut de France), Giuliano MILANI (Storia medievale, Université Gustave Eiffel, Parigi). L'incontro sarà moderato da Marco Rainini, professore di Storia della Chiesa. Sarà presente l’autore per le conclusioni.

Al centro della Lettera sono due eventi che Dante connette strettamente fra loro: il conclave che si sta aprendo (1314) e il conclave conclusosi nel 1305 con l’elezione del papa guascone. Scelta catastrofica, poiché – come denunciato in celebri passi della Commedia, come quelli dell’Inferno con i papi-simoniaci a testa in giù nella buca – Clemente V con decisione inaudita non si è mai mosso dalla Francia, sicché la Chiesa romana si è dovuta insediare lì. Roma, la città divinamente destinata a essere sede del papa (oltre che centro ideale dell’Impero), è rimasta sola e abbandonata come una vedova. “Quomodo sola sedet civitas plena populo, facta est quasi vidua domina gentium!” (Come sta sola la città piena di popolo, la signora delle nazioni è diventata come una vedova!) recita infatti l’incipit della lettera.

Per Dante Clemente V ha rafforzato la subordinazione del papato al re di Francia e ha tradito gli impegni con Enrico VII, contribuendo così al fallimento della ripresa imperiale. “Tutti i mali successivi” spiega Potestà commentando la lettera “presero origine dalla sua elezione. A evitare nuovi sbagli, Dante denuncia i diretti responsabili di quella decisione sconsiderata di dieci anni prima: un collegio cardinalizio paralizzato dalle contrapposizioni e dai risentimenti personali, in parte furbesco ma poco lungimirante, in parte senescente e ottuso.”

Il libro arricchisce la biografia del “Divin poeta”, che si vede come novello Geremia e profeta, e ci restituisce le sue idee di ‘militante’ per la riforma della Chie­sa. 

MEMO
Mercoledì 3 novembre 2021
Aula G.005 Cripta Aula Magna, ore 17.00
Largo A.Gemelli, 1 – Milano
Evento in presenza fino ad esaurimento posti
(prenotazione scrivendo a michela.iannone@unicatt.it specificando nome, cognome, recapito mail e telefono)
Diretta streaming tramite piattaforma Microsoft Teams accessibile qui
info: https://milano.unicatt.it/eventi/evt-dante-in-conclave-la-lettera-ai-cardinali 



Download:
UC_Dante in Conclave_invito.pdf
 

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [disabilita_inserimento_ordini_backend] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 376 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.