Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il sacro e l'arte: Santa Rita e Yves Klein

17.02.2014
La santa degli impossibili
La santa degli impossibili
autori: Lucetta Scaraffia
formato: Libro
prezzo:
vai alla scheda »

Presentazione con l’autrice

MERCOLEDÌ 19 FEBBRAIO ore 17.00 a MILANO
presso la Libreria Vita e Pensiero dell’Università Cattolica

con
Gian Luca Potestà, docente di Storia del Cristianesimo dell'Università Cattolica
Francesco Tedeschi, docente di Storia dell'arte contemporanea dell'Università Cattolica
Giuliano Zanchi, direttore del Museo Bernareggi di Bergamo


Perché santa Rita è diventata così famosa? Lucetta Scaraffia risponde a questa domanda ricostruendo la storia della ‘SANTA DEGLI IMPOSSIBILI’ (come i devoti la chiamano per la grande potenza miracolosa) seguendo le tracce della sua strana ed eccezionale fortuna: dal 1457, anno in cui compaiono le prime prove della devozione al suo corpo miracoloso, fino agli ultimi due secoli, quando Rita da Cascia, proclamata santa all’inizio del Novecento, diventa la protettrice delle donne delle città industriali. Rita possiede una specie di onnipotenza magica, solo superficialmente cristianizzata e profondamente connessa al­l’atmosfera stregata dei suoi monti rocciosi. Ed è proprio in virtù di questa ambivalenza che la sua storia si propone a madri, spose e lavoratrici come un mito purificatore, nel quale far confluire desideri che i vincoli sociali rendono inconfessabili. Ma l’itinerario dell’autrice nella storia di santa Rita non si ferma qui, e si arricchisce di un’ultima parte che riguarda la ‘strana’ devozione di un grande artista del Novecento, YVES KLEIN, per la santa di Cascia.

COS’HANNO IN COMUNE UNA SANTA POPOLARE E UN PITTORE TRASGRESSIVO E BIZZARRO? L’artista francese era stato colpito dalla leggenda agiografica che attribuiva a Rita un volo magico nella notte per superare gli impedimenti all’ingresso in monastero, richiamando il tema sciamanico del viaggio nel mondo dei morti e della successiva acquisizione di poteri magici. Questa idea del volo e dei poteri che ne nascevano è senza dubbio in sintonia con il misticismo di Yves Klein, ma parla anche di una più vasta ansia di assoluto, della ricerca di contatto senza mediazioni con il soprannaturale: in una parola, del rapporto con il sacro che prorompe in ogni epoca e in ogni cultura.

 



Download:
Scaraffia_Locandina_web.pdf
 

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 1206 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*
Captcha errato

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane