"Le religioni nel libro": malattia, morte e cura nell’Islam.

Malattia, morte e cura nell’Islam

29.11.2021
Malattia, morte e cura
Malattia, morte e cura
autori: Antonio Cuciniello, Paolo Branca
formato: Ebook
prezzo:
Gratis
Gratis
vai alla scheda »

Giovedì 9 dicembre alle ore 17.00, nell’Aula B1 del Campus Luigi Einaudi presso il Lungo Dora Siena 100 a Torino, si terrà uno degli incontri del ciclo “Religioni nel libro”, incentrati sulla presentazione di libri sul fenomeno religioso nel diritto, nella politica e nella società.

L’evento, promosso dal Centro Interdipartimentale di Ricerca dell’Università di Torino, dalla Biblioteca Bobbio e dal CRAFT (Contemporary Religions and Faiths in Transition), inizierà con i saluti di Ilaria Zuanazzi, Presidente del Centro di Ricerca in Scienze Religiose “Erik Peterson”, e proseguirà con la presentazione del volume Malattia, morte e cura nell’Islam. I musulmani e l’emergenza sanitaria a cura di Antonio Cuciniello e Paolo Branca. L'ebook gratuito fa parte della collana "Quaderni CIRMiB Inside Migration", diretta da Maddalena Colombo e Mariagrazia Santagati.

Il volume, attraverso una raccolta di saggi e testimonianze, ha lo scopo di presentare come siano vissute alcune ineludibili tappe dell’esistenza umana nelle comunità di fede musulmana. L’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 ha infatti avuto un forte impatto sui credenti e sulle comunità religiose di ogni culto, tra cui quello islamico. Oltre ad aver stravolto le pratiche religiose, ha riportato all’attenzione le tematiche della sofferenza e della morte, spesso dimenticate. «Secondo l’Islam è Dio il creatore della morte, una sua creatura come lo sono le stelle, i mari, i draghi e gli uccelletti, l’alto dei cieli e le profondità dell’abisso. Ed è per questa fiducia nell’opera creatrice di Dio, morte inclusa, che il musulmano può abbandonarsi a essa con umile e fiduciosa obbedienza, certo del fatto che, come Dio lo farà morire dopo averlo fatto nascere, così potrà farlo nuovamente vivere, nello stesso corpo di prima, a controprova di una identità personale che non cambia».

Queste tematiche esistenziali verranno affrontate nel dibattito che vedrà come protagonisti i curatori del volume, Antonio Cuciniello e Paolo Branca, assieme a Roberta Aluffi, professore associato in Diritto comparato all’Università degli Studi di Torino. Sarà possibile partecipare all’incontro sia in presenza sia online su Webex.

MEMO

Giovedì 9 dicembre ore 17
Aula B1 del Campus Luigi Einaudi
Lungo Dora Siena 100 – Torino
Evento anche online su Webex: https://unito.webex.com/meet/eventi.bobbio
Per info: locandina.



Download:
UNITO_Locandina 9 dicembre 2021.pdf
 

Array
(
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 407 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.