Voci di donne che resistono: contro ogni forma di violenza

Voci di donne che resistono: contro ogni forma di violenza

21.11.2023
Nell'ambito della rassegna Non solo l'otto - giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, il Comune di Paderno Dugnano propone un incontro dedicato alle "Voci di donne che resistono" con Antonella Mariani, caporedattrice di «Avvenire», che presenta il progetto giornalistico per i diritti e la dignità delle donne afghane.

Si tratta della campagna giornalistica #avvenireperdonneafghane per cui da metà febbraio a tutto marzo 2023 «Avvenire» ha pubblicato ogni giorno, sul quotidiano e online, i racconti di vita di oltre 40 donne afghane: testimonianze di dolore e di resistenza raccolte nel libro Noi, afghane. Voci di donne che resistono ai talebani, a cura di Antonella Mariani, Lucia Capuzzi e Viviana Daloiso. Ciò che emerge da queste storie di donne private dei loro diritti è la loro tenacia: le afghane lottano con la resistenza, sapendo che prima o poi tutte queste sofferenze inflitte dai talebani finiranno. 

Da questa virtuosa iniziativa giornalistica sono nati tre prodotti editoriali destinati a raggiungere il più ampio pubblico possibile: un libro, un podcast e un documentario. Il trailer del documentario The Dreamers - La resistenza delle donne afghane del regista Alessandro Galassi sarà proiettato durante l'incontro, introdotto da Michela Scorta, Assessore ai Servizi e Politiche Sociali e Diritti Civili, e con la testimonianza di Fatima Haidari, studentessa universitaria rifugiata afghana.

L'evento si svolgerà giovedì 23 novembre alle ore 20:30 presso l'Auditorium Tilane di Paderno Dugnano. 
L' ingresso è gratuito, ma è consigliata la prenotazione.
 
MEMO:
Giovedì 23 novembre ore 20:30
Auditorium Tilane
Piazza della Divina Commedia 3/5
Paderno Dugnano
Per info e prenotazioni clicca qui

Scarica la locandina.
 
Noi, afghane
Noi, afghane
Collana: Pagine prime
Formato: Libro | Editore: Vita e Pensiero | Anno: 2023 | Pagine: 200
Donne senza diritti, che vivono in prigioni di stoffa, che non possono più lavorare né completare gli studi. Donne che nell’Afghanistan dei taleban hanno solo una possibilità per esistere: scomparire.
€ 15,00

Array
(
    [acquista_oltre_giacenza] => 1
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [disabilita_inserimento_ordini_backend] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [has_login] => 1
    [has_messaggi_ordine] => 1
    [has_registrazione] => 1
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [is_ordine_modificabile] => 1
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 729 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.