Costruire un brand durevole

Costruire un brand durevole

21.06.2022
Psicologia del personal branding
Psicologia del personal branding
autori: Sofia Scatena
formato: Libro
prezzo:
vai alla scheda »
Costruire il proprio personal brand è un’attività delicata e parecchio “sfidante” che richiede un impegno costante. Visto che il tempo è la nostra risorsa più preziosa, in questo articolo Sofia Scatena, autrice di Psicologia del personal branding, spiega come impiegarlo al meglio per ottenere risultati efficaci e duraturi.

di Sofia Scatena

Sia chiaro un concetto: non esiste attività di comunicazione efficace se non è inserita in una strategia di marketing definita. Soprattutto se la comunicazione riguarda la nostra persona. Inutile quindi chiedere consigli – a me o a chiunque altro – per costruire un sito, progettare un logo o scegliere il font giusto, se prima non si è investito una buona quantità di tempo nell’individuare che obiettivo vogliamo raggiungere. Solo dopo potremo dedicarci all’individuazione dei contenuti che vogliamo comunicare. Infatti, il sito, il profilo Instagram o il logo saranno l’espressione visiva, il diretto riflesso del messaggio che vogliamo trasmettere. Che genere di sensazione vogliamo che ricavino i nostri interlocutori quando entrano in contatto con noi? Quali sono i valori che incarno e che voglio trasmettere? E via di seguito. Ecco allora tre buoni consigli.

#1: stabiliamo a chi vogliamo essere utili
Il brand è la somma di esperienze che facciamo di un prodotto, di un servizio e anche di una persona. Cerchiamo allora di identificare al meglio chi sono i nostri interlocutori privilegiati, che vita fanno, che luoghi (reali e virtuali) frequentano, quali sono i loro interessi. Non ha più senso la vetusta definizione di target come "donne, 35-50". Adesso i cluster si aggregano su valori e stili di vita/esperienze comuni. Ottimo trucchetto è quello di cercare foto sul web o sulla carta stampata che incarnino il tipo di persona che vogliamo incontrare/attirare e descriverlo nei minimi dettagli. Rimarrete sorpresi da quanti dettagli e informazioni riuscirete a ricavare.

#2: assicuriamoci di sapere o saper fare davvero quello che stiamo promettendo
Un grande brand dà molto più di quello che promette. Purtroppo oggi molti imprenditori, aziende e professionisti si preoccupano moltissimo di comunicare alla grande e troppo poco di consolidare e migliorare la propria competenza reale. Concentriamoci allora su come siamo in grado di offrire un certo prodotto o servizio in modo unico, diverso, originale, che ci differenzia dagli altri con simili competenze. La domanda che dobbiamo continuamente porci è: "Come fa sentire il mio interlocutore il prodotto/servizio che offro?" e "Come posso aiutarlo a raggiungere quello che desidera in un modo a cui prima non aveva nemmeno mai pensato?". Ciò che rende unico il nostro brand è, alla fine della fiera, come siamo riusciti a far sentire i nostri clienti/interlocutori.

#3: cerchiamo ispirazione
L’ispirazione, l’idea nuova, la soluzione può arrivare dai settori più disparati, non necessariamente da quello di nostra competenza. È quindi molto importante trovare dei modelli di aziende o professionisti a cui ispirarci. Grazie al web, possiamo oggi entrare in contatto e seguire chiunque ci ispiri. E da qualsiasi settore possiamo trarre spunti per approcciare un tema in un certo modo o adottare un certo tipo di approccio. Facciamo attenzione a quale tipo di attività, interventi, strumenti ci emozionano o "funzionano" con noi. Se vanno bene per noi, vuol dire che andranno bene – opportunamente declinati – anche per le persone con le quali vogliamo interagire perché è sulla base di valori comuni condivisi che si costruisce la relazione e quindi il brand.

Per approfondire >> Psicologia del personal branding

 

Array
(
    [acquista_oltre_giacenza] => 1
    [codice_fiscale_obbligatorio] => 1
    [coming_soon] => 0
    [disabilita_inserimento_ordini_backend] => 0
    [fattura_obbligatoria] => 1
    [fuori_servizio] => 0
    [has_login] => 1
    [has_messaggi_ordine] => 1
    [has_registrazione] => 1
    [homepage_genere] => 0
    [insert_partecipanti_corso] => 0
    [is_ordine_modificabile] => 1
    [moderazione_commenti] => 1
    [mostra_commenti_articoli] => 1
    [mostra_commenti_libri] => 1
    [multispedizione] => 0
    [pagamento_disattivo] => 0
    [reminder_carrello] => 0
    [sconto_tipologia_utente] => prodotto
)

Articolo letto 355 volte.

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Inserire il codice per attivare il servizio.