La morale come ‘most peculiar institution’? Charles Taylor interprete di Bernard Williams - Alessandra Gerolin - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

La morale come ‘most peculiar institution’? Charles Taylor interprete di Bernard Williams

digital La morale come ‘most peculiar institution’? Charles Taylor interprete di Bernard Williams
Articolo
rivista RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA
fascicolo RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2015 - 3
titolo La morale come ‘most peculiar institution’? Charles Taylor interprete di Bernard Williams
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 12-2015
issn 00356247 (stampa) | 18277926 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The aim of this article consists in analyzing Charles Taylor’s interpretation of Bernard Williams’ moral philosophy. It focuses in particular on Taylor’s volume Sources of the Self: The Making of the Modern Identity (1989), but it also considers Taylor’s essay on Williams A most peculiar institution (1995) and Williams’ reply to it. The article underlines similarities (such as a common critique on morality intended as a system of obligations and its procedural matrix, or the common dislike for moral projectivism) as well as differences between the two philosophers. My argument is that Taylor’s thesis is more persuasive than Williams’ ‘sophisticated naturalism’.

News

06.05.2021
Giovani e pandemia
Venerdì 14 maggio a Padova presentazione del libro "Niente sarà più come prima" curato da Paola Bignardi e don Stefano Didonè
06.05.2021
Madre è chi cura: la storia di Eva Feder Kittay
In "La cura dell'amore" c’è la testimonianza in prima persona dell’autrice, il racconto del suo essere madre.
05.05.2021
La porta dell’autorità
Anteprima del nuovo libro di Magatti e Martinelli, "La porta dell’autorità", dedicato ai padri, alle madri, ai maestri, a chi guida e apre le future generazioni.
04.05.2021
Le mamme e il magnifico segreto
Per la festa della mamma condividiamo un piccolo estratto dal libro "Generare è narrare" di Sonnet, dedicato al "magnifico segreto".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane