Il tuo browser non supporta JavaScript!

Modelli trasandati. Perché in scienza, oltre un certo limite, la precisione è deleteria

digital Modelli trasandati. Perché in scienza, oltre
un certo limite, la precisione è deleteria
Articolo
rivista RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA
fascicolo RIVISTA DI FILOSOFIA NEO-SCOLASTICA - 2018 - 4
titolo Modelli trasandati. Perché in scienza, oltre un certo limite, la precisione è deleteria
Sloppy Models: Why in Science Too Much Precision is a Curse
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2019
doi 10.26350/001050_000079
issn 00356247 (stampa) | 18277926 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

It is for sure that any scientific model is very partial, depending upon the choice of a peculiar view point. This implies that the comparison of different models of the same natural phenomenon, allowing for a multiplicity of vantage pints, it is (at least in principle) the most fruitful way to knowledge. Notwithstanding that, to look for a ‘complete description’ obtained by the summation of the different models, is an almost sure guarantee of failure. The neat superiority of predictive models that consciously decide not to take into consideration the major part of the information with respect to computational intensive ‘all-inclusive’ strategies is evident. These ‘all-inclusive’ approaches are promoted by ‘Big Data’ supporters claiming for the need of approaches devoid of any ‘cognitive bias’. Here I will show how the conscious limitation to a specific viewpoint is not only a wise knowledge strategy but mirrors some facts of nature suggesting a self-generated simplification of the natural world that most generative scientific theories are able to catch.

keywords

Data Analysis, Incompleteness, Prediction, Errors, Uncertainty

Biografia dell'autore

alessandro.giuliani@iss.it

News

17.02.2020
Il lettore nell'epoca digitale
Dal 2 al 16 marzo un ciclo di incontri dedicato al lettore al Palazzo Ducale di Genova con Petrosino, Esquirol, Ossola, Affinati, Sequeri. Tolentino.
14.02.2020
La fuga dei cervelli nel mondo antico
Una storia raccolta nel volume "Migranti e lavoro qualificato nel mondo antico": intervista ai curatori Cinzia Bearzot, Franca Landucci e Giuseppe Zecchini.
14.02.2020
Google ci rende meno liberali?
Anteprima del saggio di Sonia Lucarelli che analizza fondamenta, evoluzione e crisi dell’ordine liberale di fronte alle nuove sfide: digitale in primis.
06.02.2020
George Steiner: un incontro indimenticabile
Il 3 febbraio si è spento il grande critico Steiner, nostro ospite nel 2012 per "Il libro dei libri".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane