Il cerchio invisibile. Due esperienze di teatro-comunità in Campania: da Leo de Berardinis a Punta Corsara - Alfonso Amendola, Vincenzo Del Gaudio - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

Il cerchio invisibile. Due esperienze di teatro-comunità in Campania: da Leo de Berardinis a Punta Corsara

digital Il cerchio invisibile. Due esperienze di teatro-comunità
in Campania: da Leo de Berardinis a Punta Corsara
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2016 - 2. BODIES EXPOSED Dramas, Practices and Mimetic Desire
titolo Il cerchio invisibile. Due esperienze di teatro-comunità in Campania: da Leo de Berardinis a Punta Corsara
Autori
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 09-2016
issn 0392-8667 (stampa) | 1827-7969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The theatre offers profound potential for contact among bodies. Without contact, there is no theatre, understood as the art form whose defining principle is being tied to one space and one time, leading to the need to build a community. We analyse the analogies and differences between two important experiences in Campania. These experiences are based on a theatre project that is also a social project to build a temporary community. In this perspective, the two experiences are exemplary cases in which the community is built like a choral community, like events in which singular bodies aspire to a particular kind togetherness that philosopher Jean-Luc Nancy terms singulier-pluriel. First, we examine the work of Leo de Berardinis and Perla Peragallo between 1967 and 1976 in Marigliano to show how the teatro dell’ignoranza or teatro del grado zero, as the director defines it, was a prototype of choral theatre that feeds on diversity to transcend the limits of the theatre space to become integral with the social fabric. The second experience that we consider is the company Punta Corsara, the culmination of the Arrevuoto project that started in Scampia in 2005. Arrevuoto is an educational initiative based on Marco Martinelli and Ermanna Montanari’s non-scuola concepts. Non-scuola is not a drama/art school but a workshop for developing new models of social living. Punta Corsara’s work is based on reconquering suburban space as a choral space. With these two experiences, we define a new theatrical space intended as a choral and community space that encourages contact between bodies.

News

20.10.2021
Dante in conclave in Università Cattolica
Mercoledì 3 novembre alle ore 17.00 presentazione del libro di Gian Luca Potestà "Dante in conclave. La Lettera ai cardinali".
05.10.2021
Voci dalle periferie per una nuova Milano
Come ripartire dalle periferie? Ne abbiamo parlato insieme a Marisa Musaio, curatrice del recente volume "Ripartire dalla città".
06.10.2021
La metafisica diventa piccola e illumina l’umano
Intervista a Silvano Petrosino, il filosofo autore di "Piccola metafisica della luce. Una teoria dello sguardo".
05.10.2021
Maryanne Wolf a Milano
Maryanne Wolf torna a Milano il 25 ottobre in occasione dei cento anni dell'Università Cattolica.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento