Il tuo browser non supporta JavaScript!

Eterotopia della prigione. Due esempi dal cinema dell'estremo oriente

digital Eterotopia della prigione. Due esempi dal cinema dell'estremo oriente
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
sezione Open Access
titolo Eterotopia della prigione. Due esempi dal cinema dell'estremo oriente
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 12-2011
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
Scarica

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Michel Foucault ha dedicato al tema della prigione uno dei suoi testi più importanti: Sorvegliare e punire. Nascita della prigione, pubblicato per la prima volta nel 1975. Se in questo libro Foucault analizza minuziosamente il passaggio dai pubblici supplizi alla costruzione dei primi edifici carcerari, meno diretto è il collegamento fra il “luogo prigione” e gli studi del filosofo francese sulle eterotopie. Con il concetto di eterotopia Foucault identifica una tipologia di spazi che hanno la particolare caratteristica di essere connessi a tutti gli altri spazi, ma in modo tale da sospendere, neutralizzare o invertire l’insieme dei rapporti, che essi stessi designano, riflettono o rispecchiano […] spazi che, in qualche modo, sono in contatto con tutti gli altri e che, tuttavia, contraddicono tutti gli altri luoghi. L’eterotopia si delinea, quindi, in opposizione all’utopia: se l’utopia è una speranza senza un luogo reale cui riferirsi, l’eterotopia costituisce un’eccedenza di realizzazione. I luoghi eterotopici non necessitano di riferimenti geografici: sono spazi virtuali perché non tangibili materialmente ma allo stesso tempo reali perché luoghi dove si condensano concrete forme di esperienza.Un esempio classico di eterotopia è lo specchio, in cui ci vediamo all’interno di un luogo irreale (dove nonci troviamo veramente) che si apre oltre la sua superficie, ma che allo stesso tempo è uno spazio reale, tangibilmente connesso a ciò che lo circonda. Fra gli altri esempi di eterotopie vi sono le cosiddette istituzionitotali, di cui fanno parte manicomi, ricoveri, collegi e anche le prigioni.


News

30.11.2020
SalTo 2020: Leggere in un mondo digitale
Giovedì 3 dicembre Maryanne Wolf ospite al Salone del Libro 2020 per una lezione su cambiamenti della lettura nel mondo digitale.
05.11.2020
La propria vita/la vita
Anteprima di un capitolo del libro "Elogio del rischio" della filosofa e psicanalista Anne Dufourmantelle.
05.10.2020
I "Mostri favolosi" hanno trovato casa
Manguel ha donato la sua collezione di 40mila volumi alla città di Lisbona: un evento culturale straordinario come racconta nell'intervista...
30.11.2020
Paolo Colombo: non è la solita Storia
Un libro su come raccontare la Storia e 6 storie da non perdere, come quella di Kennedy, sul podcast del Sole 24ore.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane