Come Orazio a Tivoli, ma senza pensieri (Stazio, silv. I 3) - Andrea Cucchiarelli - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

Come Orazio a Tivoli, ma senza pensieri (Stazio, silv. I 3)

digital Come Orazio a Tivoli, ma senza pensieri (Stazio, silv. I 3)
Articolo
rivista AEVUM ANTIQUUM
fascicolo AEVUM ANTIQUUM - 2018 - 18
titolo Come Orazio a Tivoli, ma senza pensieri (Stazio, silv. I 3)
Like Horace at Tibur, but Worry-Free
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 02-2020
doi 10.26350/020747_000034
issn 1121-8932 (stampa) | 1827-7861 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

In silv. I 3, in order to describe the villa of Manilius Vopiscus at Tibur, Statius makes use of a particular compositional technique, typical of the Silvae, by pressing to the fore and developing certain themes and recurrent motifs through repetitions with variations. A preeminent function of these repetitions is to evoke Horatian memories that become ever clearer as the poem progresses. Within this interpretive frame, various exegetic and textual problems of the poem are discussed (in particular ll. 23, 42, 103, 104 and 109).

keywords

Statius, Silvae, Manilius Vopiscus, Horace, Tibur, repetitions with variations, exegetic and textual questions.

Biografia dell'autore

Andrea Cucchiarelli, Sapienza Università di Roma. Email: andrea.cucchiarelli@uniroma1.it

News

06.05.2021
Giovani e pandemia
Venerdì 14 maggio a Padova presentazione del libro "Niente sarà più come prima" curato da Paola Bignardi e don Stefano Didonè
14.05.2021
La crisi della democrazia internazionale
Breve estratto dal nuovo libro di Ikenberry "Un mondo sicuro per la democrazia" su ascesa e crisi dell'internazionalismo liberale.
05.05.2021
La porta dell’autorità
Anteprima del nuovo libro di Magatti e Martinelli, "La porta dell’autorità", dedicato ai padri, alle madri, ai maestri, a chi guida e apre le future generazioni.
04.05.2021
Le mamme e il magnifico segreto
Per la festa della mamma condividiamo un piccolo estratto dal libro "Generare è narrare" di Sonnet, dedicato al "magnifico segreto".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento