Il tuo browser non supporta JavaScript!

Il primo e il secondo rococò: arte e spazio

digital Il primo e il secondo rococò: arte e spazio
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2006 - 2. Immagini dello spazio e spazio della rappresentazione. Percorsi settecenteschi fra arte e teatro
titolo Il primo e il secondo rococò: arte e spazio
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 05-2006
issn 03928667 (stampa) | 18277969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

The usual connection of rococò style with the French kingdom was strongly put under debate after the development of this style in Lombardy, Erblände and Bavaria in the very first years of the XVIIIth century, within an already accomplished rocaille civilization, which was a main product of lake artists such as Diego Carloni di Scaria. The civilization that has been sometimes called Barocchetto is in reality a conceptual revolution in comparison with Baroque, even if it maintains almost all its shapes; it is the civilization of the comfortable, of the luxurious, of the miniaturized, of the graceful in opposition to the civilization of the grand. Arcadia and Muratorismo, this period’s two big ideological parameters, are the basis of the idea of art seen as a redemption, as a retrieval of nature; and in the same time of the idea of religion strict in its ethical contents but tolerant in its dialogue with the world. The result are environments which thoroughly modify the baroque space: an abundance of sophisticated but comfortable furniture, and an attempt to recover an unobtrusive dialogue with nature (the ‘romantic’ garden, already present in the XXVIIIth century). The coincidence of the three periods of Rococò with the Wars of Successions is impressive: the Spanish one, concerning the Lombard- middle- European world; the Polish one, under the sign of the French predominance; the Austrian one, characterized by the coming back of the Lombard-middle-European supremacy, a revival of the roman superiority, and the refined strategies of Benedict XIV Lambertini, a great ‘muratoriano’.

News

03.09.2019
Il filosofo della bontà, un Candide 2.0 in carne e ossa
Intervista al filosofo catalano Josep Maria Esquirol che spiega il suo cammino dell'ingenuità e la forza della bontà.
02.09.2019
Gauchet, La fine del dominio maschile
Anteprima del nuovo libro di Marcel Gauchet, "La fine del dominio maschile", un passaggio sulla scomparsa della figura del padre nella società e non solo.
31.10.2018
Il grande codice. Bibbia e letteratura
Un'anteprima tratta dal libro "Il grande codice. Bibbia e letteratura" di Northrop Frye, un grande classico del pensiero critico.
18.11.2019
Antigone encore! Il femminile e la polis
Mercoledì 4 dicembre in Università Cattolica un seminario per riflettere a partire dalla figura di Antigone sul valore della libertà e della disobbedienza civile intervallato da letture e performance artistiche.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Tutte le Collane