«Hamlet» in 3D - Annamaria Romana Perenzin - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

«Hamlet» in 3D

digital «Hamlet» in 3D
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2011 - 3. Di scena in scena
titolo «Hamlet» in 3D
Autore
Editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 03-2011
issn 0392-8667 (stampa) | 1827-7969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

RIASSUNTO
Hamlet è la tragedia shakespeariana che ha prodotto la filmografia più consistente. In questa sede vengono analizzati i tre adattamenti più recenti dell’opera: Hamlet di Franco Zeffirelli (1990), Hamlet di Kenneth Branagh (1996) e Hamlet 2000 di Michael Almereyda (2000). Nonostante siano animati dal medesimo scopo (avvicinare l’eterogeneo pubblico del cinema a Shakespeare), i tre registi si comportano nei confronti del testo in maniera molto diversa e giungono così alla produzione di tre adattamenti estremamente differenti l’uno dall’altro: Zeffirelli semplifica il lungo dramma shakespeariano e lo trasforma in un film d’azione, Branagh realizza una trasposizione integrale dell’opera e Almereyda si cimenta in una rivisitazione della tragedia in chiave moderna.

SUMMARY
Hamlet is the Shakespearian tragedy that has produced the most considerable filmography. Here the three most recent adaptations of the work are analysed: Franco Zeffirelli’s Hamlet (1990), Kenneth Branagh’s Hamlet (1996) and Michael Almereyda’s Hamlet 2000 (2000). Despite being animated by the same purpose (inclining the cinema diverse audiences towards Shakespeare), the three Directors behave very differently towards the text and arrive thus to the production of three adaptations extremely different from each other’s. Zeffirelli simplifies the long Shakespearian drama and turns it into an action film, Branagh makes a full transposition of the work, and Almereyda’s work engages in a retelling of the tragedy in a modern key.

News

20.10.2021
Dante in conclave in Università Cattolica
Mercoledì 3 novembre alle ore 17.00 presentazione del libro di Gian Luca Potestà "Dante in conclave. La Lettera ai cardinali".
05.10.2021
Voci dalle periferie per una nuova Milano
Come ripartire dalle periferie? Ne abbiamo parlato insieme a Marisa Musaio, curatrice del recente volume "Ripartire dalla città".
06.10.2021
La metafisica diventa piccola e illumina l’umano
Intervista a Silvano Petrosino, il filosofo autore di "Piccola metafisica della luce. Una teoria dello sguardo".
05.10.2021
Maryanne Wolf a Milano
Maryanne Wolf torna a Milano il 25 ottobre in occasione dei cento anni dell'Università Cattolica.

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento