La verità mediata. Comunicazione politica e arte nell’era digitale - Elena Di Raddo - Vita e Pensiero - Articolo Vita e Pensiero

La verità mediata. Comunicazione politica e arte nell’era digitale

digital La verità mediata. Comunicazione politica e arte nell’era digitale
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
sezione Open Access
titolo La verità mediata. Comunicazione politica e arte nell’era digitale
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
online da 12-2017
issn 0392-8667 (stampa) | 1827-7969 (digitale)
Scrivi un commento per questo prodotto
Scarica

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

Since the 1960s, art has often addressed the ambiguous way the media interpret reality. However, artists have adopted different strategies, also determined by the technological changes in communication. During the 1960s and 1970s, artists linked with Visual Poetry declared a “semiotic war” against the language of mass communication, that aimed to “reveal” its forms of mystification. In the post-media era, art’s relationship with society has changed: the very notion of public art (or social art) has evolved from that of a practice taking place in an actual space to a practice diffused through the simultaneous space of the media, where it can be experienced by many private viewers. Such new way of defining the public sphere, in the context Byung-Chul Han called “society of transparency”, is very similar to the way people today interact with ‘news’. The very distinction of “true” and “plausible” has therefore changed. “Truth” is not in the content of an image, but rather in its power, since images, as Hito Steyerl puts it, are “poor” in themselves, conveyed as they are through large-scale digital mediums. The forms of art which adopt these same mediums and their diffused strategies of communication provide us with interesting insights on our current political, economic, and social circumstances. Moving from the debate originated by the Documenta 10exhibit, aptly titled Politics Poetics, this essay analyzes the main theoretical contributions and artistic responses (General Idea, Francesco Vezzoli, and many young new media artists) on this subject, showing how art addresses the notion of “truth” in the public sphere, as well as language and media images used in political communication.

keywords

Public art; politics; digital art; media; digital communication.

News

07.09.2020
Melarete: l'etica a scuola
Il progetto di Luigina Mortari di educazione all'etica per la scuola dell'infanzia e la primaria con spunti teorici, suggerimenti pratici e le storie illustrate.
09.09.2020
Vicini alla scuola: i nostri consigli di lettura
Fino al 30 settembre tutti i libri delle collane di pedagogia ed educazione sono disponibili a un prezzo scontato: ecco alcuni consigli di lettura dedicati agli insegnanti.
24.09.2021
Voci dalle periferie per una Milano nuova
Il 27 settembre alla Fondazione Feltrinelli ospite Marisa Musaio per il libro "Ripartire dalla città".
17.09.2021
Giustizia: la stagione delle riforme
Il 1° ottobre a Rimini dibattito sulla giustizia con Canzio, autore di "Giustizia. Per una riforma che guarda all'Europa".

Newsletter

* campi obbligatori

Collane

  • Cultura e storia
  • Filosofia morale
  • Grani di senape
  • Le nuove bussole
  • Metafisica e storia della metafisica
  • Pagine prime
  • Punti
  • Relazioni internazionali e scienza politica.ASERI
  • Sestante
  • Studi interdisciplinari sulla famiglia
  • Temi metafisici e problemi del pensiero antico
  • Transizioni
  • Varia. Saggistica
  • Scopri le altre Collane

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo avviso, navigando in questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Acconsento